Il sito Bellaciao. Colorato, molteplice, dove - per fortuna - il meglio accompagna il peggio, misto, bizzarro, fa pensare a Picabia e ai dadaisti, esplora tutti i registri ed i regimi retorici, divertente e polemico, surrealista: incontro fra un ombrello ed una macchina da cucire su un tavolo da dissezione, testa di Lenin sulla tastiera di un pianoforte Steinway o Bosendorfer... Il Collettivo Bellaciao vi invita a festeggiare la 48.6 milionesima visita del sito Bellaciao
FR
ES
185123746 IP
210109586 pagine
(dal 10/02/2002)
109 connectés
Sabina Guzzanti
a Parigi con Bellaciao
Haidi Giuliani
a Parigi con Bellaciao
Modena City Ramblers
a Parigi con Bellaciao
MANU CHAO
a Parigi con Bellaciao
Senal en Vivo

VIDEO - RADIO
SITI AMICI
con Bellaciao
Bellaciao hosted by
Ribellarsi è giusto, disobbedire è un dovere, bisogna agire !
Version Mobiles   |   Home  |   Chi siamo ?   |   Sottoscrizione  |   Links  |   Contact  |   Ricerca
Non paghiamo il loro debito, usciamo dal capitalismo!

di : Makhno
lunedì 12 marzo 2012 - 13h33

Comunicato della Rete di EuroAnarkismo

Non paghiamo il loro debito, usciamo dal capitalismo!

La fine del 2011 è stata segnata da una profonda offensiva, lanciata dai capitalisti e dai governi loro alleati, contro le classi popolari. In tutta Europa esiste un tacito accordo politico tra destre e sinistre di governo per imporre tanto le misure di austerità quanto il principio che a pagare la crisi devono essere le classi popolari. La Grecia, dove si è formato un governo d’unione nazionale con tanto di ministri dell’estrema destra, esprime la cifra di questo accordo e indica che i capitalisti non esiteranno a ricorrere all’autoritarismo per far pagare la crisi ai lavoratori e alle lavoratrici.

L’accordo tra destra e sinistra è rafforzato dalla loro collusione con i mercati finanziari, con le banche e con il mondo dell’ industria. I conflitti tra i governi e le agenzie di rating sulle note dei debiti sovrani sono solo pretesti: i governi e le istituzioni finanziarie vanno di pari passo per imporre tagli alla spesa sociale, agli stipendi e per svendere o distruggere i servizi pubblici, a beneficio dei capitalisti, che vorrebbero - paradosso estremo - aumentare ancora di più il loro tasso di profitto sotto la copertura di questa crisi che loro stessi hanno creato. Di fronte a questa cordiale comunione di intenti tra politici e capitalisti, i lavoratori e le lavoratrici possono contare solo su loro stessi/e per resistere e imporre un’altra uscita dalla crisi.

Questa uscita dalla crisi, l’unica possibile, è l’uscita dal capitalismo. Questo sistema non potrà mai produrre altro che una società ineguale, dove il denaro e il potere sono sempre più concentrati nelle mani di una minoranza parassitaria di capitalisti e burocrati, nonchè di un’economia produttivista che sperpera le risorse senza rispondere alle esigenze delle popolazioni. E’ mostrando la necessità di un’altra società, dove la ricchezza e il potere sono divisi in modo equo tra tutte e tutti e dove l’economia è orientata verso la soddisfazione dei bisogni, la società comunista libertaria, che noi possiamo dare uno sbocco politico alle lotte che nascono qua e là, ma senza riuscire ad espandersi.

Affermando il rifiuto delle classi popolari a pagare il debito dei capitalisti, combattendo centimetro per centimetro contro gli effetti delle politiche di austerità, organizzando la solidarietà concreta tra le classi lavoratrici e costruendo strutture di lotta dentro i movimenti sociali, si può dare ai lavoratori e alle lavoratrici la possibilità di riacquistare la speranza. A noi comunisti anarchici spetta svolgere un ruolo da protagonisti alla base di queste lotte per promuovere la loro radicalizzazione e auto-organizzazione.

Per andare oltre, e per costruire un movimento di solidarietà internazionale, è anche necessaria una convergenza dei movimenti su scala europea. I capitalisti sanno come organizzarsi a livello europero e sanno come adottare i trattati con cui pretendono di sigillare il destino dei popoli. Noi, i lavoratori e le lavoratrici d’Europa, ancora non vi riusciamo, anche se esistono delle convergenze tra il sindacalismo alternativo. E’ necessario proseguire con questo sforzo e organizzare una risposta internazionale.

In tutta l’Europa dobbiamo affermare il nostro rifiuto di pagare il debito, il nostro rifiuto di ingrassare ancor più i capitalisti. In tutta Europa dobbiamo rivendicare aumenti salariali, la riduzione dell’orario di lavoro, un salario sociale per i disoccupati, il ripristino dell’età pensionabile, il rifiuto delle privatizzazioni. Ma, in tutta Europa dobbiamo imporre la redistribuzione integrale delle ricchezze, ossia l’esproprio dei capitalisti e dei mezzi di produzione, per poter infine andare verso una società socialista ed autogestionaria.

Federazione dei Comunisti Anarchici - Italia Alternative Libertaire - Francia Organisation Socialiste Libertaire - Svizzera Libertære Socialister - Danimarca Liberty & Solidarity - Regno Unito Libertäre Aktion Winterthur - Svizzera Workers Solidarity Movement - Irlanda Iniţiativa Anarho Sindicalistă - Romania



Rispondere a questo articolo
Stampa l'articolo





Poletti : un caso emblematico, ma esplicativo
venerdì 29 - 14h55
di : zag(c)
Socialismo o barbarie
venerdì 29 - 14h14
Eni/Enel: entro novembre il 5% sul mercato
giovedì 28 - 15h26
di : zag(c)
A proposito di Gramsci
mercoledì 27 - 23h48
di : Antonio Recanatini
4 commenti
Le bugie di Renzi hanno le gambe corte. Come la memoria degli italiani
mercoledì 27 - 08h51
di : zag(c)
Quando ad attaccare il TG1 era il PD
martedì 26 - 12h08
di : #
Non è questione di "gufi", ma solo di legge economica
martedì 26 - 11h52
di : zag(c)
Diari di Cineclub. Il numero 20 - Settembre 2014 è on line e gratuito
lunedì 25 - 20h58
di : Diari di Cineclub
Renzi, bene Draghi, flessibilita’ per chi fa le riforme
domenica 24 - 10h48
di : zag(c)
Il "nuovo modello" di Draghi risale all’800
sabato 23 - 23h34
di : Claudio Conti
La pace è il fucile in spalla alle guerrigliere YPJ!
sabato 23 - 19h07
di : InfoAut
E ci risiamo!
sabato 23 - 17h34
di : zag(c)
Fiscal Compact: chi è costui?
venerdì 22 - 14h34
di : zag(c)
World War Zombie
venerdì 22 - 13h38
di : tratto da carmillaonline
22 agosto 1971: George Jackson
venerdì 22 - 07h51
di : InfoAut
La Clinton ammette : Isis roba nostra ma ci è sfuggita di mano
venerdì 22 - 06h06
di : InformationGuerrilla
trucchiamo i conti per ritornare belli
giovedì 21 - 09h21
di : zag(c)
Giustizia: Pd, a vertice maggioranza convergenza oltre aspettative.
mercoledì 20 - 18h35
di : zag(c)
Anticipazioni Diari di Cineclub n. 20 - Settembre
martedì 19 - 22h35
di : Diari di Cineclub
Ma in che mani ci siamo messi?
martedì 19 - 17h37
di : zag(c)
Poletti e l’art. 18: «Non serve abolirlo basta il contratto di inserimento»
lunedì 18 - 10h04
di : zag(c)
ISIS: Che fare?
domenica 17 - 15h16
di : Alessandro Di Battista
14 commenti
Semplice presa d’atto
domenica 17 - 15h14
di : zag(c)
“Piovono pietre”, il vicequestore Lauro da Piazza Alimonda all’Olimpico
sabato 16 - 19h14
di : da PopOff
E che ci ho scritto Giocondor?
sabato 16 - 11h42
di : zag(c)
Festa dello SPORT POPOLARE a Grugliasco (Torino)
venerdì 15 - 18h48
di : Comunità Grugliaschese
tutti in crisi... nessun colpevole
venerdì 15 - 12h38
di : zag(c)
Buffone, Buffone - Renzi a Bagnoli
venerdì 15 - 07h13
di : InformationGuerrilla
«Sovranità», che parolaccia!
giovedì 14 - 16h28
di : Emmezeta
16 agosto 1894
giovedì 14 - 11h33
di : (A)
Renzi dura miga... non può durare
giovedì 14 - 11h08
di : zag(c)
Giovanni Favia al Forum Europeo 2014 di Assisi
mercoledì 13 - 18h59
2 commenti
Assisi 20-24 agosto 2014. Forum Europeo
mercoledì 13 - 18h56
Perché saremo sempre peggio !
mercoledì 13 - 10h49
di : zag(c)
La morte di un prete losco
mercoledì 13 - 07h16
di : Antonio Recanatini
1 comment
Giorgio Faraggiana, un altro pezzo di storia
martedì 12 - 21h37
di : InfoAut Torino
Draghi parla. E sono problemi veri per l’Italia
martedì 12 - 21h31
di : Senza Soste - Redazione
1 comment
Italia: doccia fredda da Moody’s ...
martedì 12 - 16h05
di : zag(c)
"Le riforme le decido io, né la Troika, né la Bce"
lunedì 11 - 08h44
di : zag(c)
"Basta straordinari obbligatori e contratti di 7 giorni"
domenica 10 - 11h55
di : zag(c)

home | webmaster



Monitorare l'attività del sito
RSS Bellaciao IT


rss FR / rss EN / rss ES



Bellaciao hosted by DRI

Devenir adulte, c'est apprendre à vivre dans le doute et à développer, au travers des expériences, sa propre philosophie, sa propre morale. Éviter le "prêt à penser". Hubert Reeves
Facebook Twitter Google+
DAZIBAO
Morto Francesco Di Giacomo, voce e anima del Banco (video Full Album)
sabato 22 Febbraio
di : Collettivo Bellaciao
2 commenti
A 67 anni in un incidente stradale alle porte della capitale perde la vita un grande protagonista della scena progressive italiana Un inci­dente stra­dale alle porte di Roma ha cau­sato la morte di Fran­ce­sco Di Gia­como, voce solita dei Banco del Mutuo Soc­corso, sto­rica band romana tra le più rap­pre­sen­ta­tive del rock pro­gres­sive ita­liano. Fon­dato nel 1969, il Banco del Mutuo Soc­corso, insieme alla Pre­miata For­ne­ria Mar­coni, gli Area e a Le Orme, ha por­tato in Ita­lia le (...)
Leggere il seguito
Domani 22 febbraio, ore 16, davanti la lapide che ricorda Valerio Verbano
venerdì 21 Febbraio
di : le compagne e i compagni di Valerio
1 comment
VALERIO VERBANO 22/02/1980-22/02/2011 UCCISO DAI FASCISTI. Il nome di Valerio Verbano, trentaquattro anni dopo il suo assassinio, continua a suscitare emozione. Dire che Valerio vive nelle lotte giorno dopo giorno non è retorica, è davvero così, a Roma e non solo. La storia di Valerio continua essere un’arma in più per cambiare l’esistente, per resistere alla crisi, a partire da un’idea di antifascismo fatto di pratiche sociali e culturali, progetti di autoformazione e (...)
Leggere il seguito
Ucraina. I “martiri dell’Unione Europea”? Sono neonazisti 3 live-stream
venerdì 24 Gennaio
di : Marco Santopadre
E’ davvero singolare l’ipocrisia dell’establishment dell’Unione Europea. Se le grandi famiglie europee del centrodestra e del centrosinistra proprio in queste settimane sono in prima fila nel chiedere ai cittadini del continente di non votare per forze politiche xenofobe o di estrema destra alle prossime e imminenti elezioni europee, allo stesso tempo sono proprio formazioni ultranazionaliste, razziste e a volte apertamente ispirate al fascismo e al nazismo quelle (...)
Leggere il seguito
Hugo Chavez é morto (video live)
mercoledì 6 Marzo
di : Collettivo Bellaciao
4 commenti
Il presidente compagno venezueliano Hugo Chavez é morto dopo una lunga battaglia contro un cancro.
Leggere il seguito
Palestina è FATTO! Il primo passo è stato compiuto
venerdì 30 Novembre
di : Collettivo Bellaciao
Nonostante l’ostruzione del più forte paese imperialista. Anche se esiste un percorso abissale ancora a percorrere, questo riconoscimento timido assomiglia di già a un schiaffo... non ci risparmiamo di questo "piccolo" piacere! Mabrouk (felicitazioni), per questo primo passo!
Leggere il seguito
Cassa di Resistenza per i lavoratori colpiti dal terremoto in Emilia Romagna
giovedì 31 Maggio
di : Collettivo Bellaciao
I compagni e le compagne del PRC dell’Emilia-Romagna hanno organizzato una cassa di resistenza per dare solidarietà attiva alle/ai lavoratrici/lavoratori le cui fabbriche sono state distrutte dal terremoto, nonché alle famiglie dei lavoratori rimasti uccisi dal crollo dei capannoni. Facciamo appello ai Gruppi di Acquisto Popolare ed a tutte le strutture del Partito per attivarsi da subito per raccogliere in particolar modo fondi. I versamenti potranno essere effettuati sul conto (...)
Leggere il seguito
STORIA DEL 1° MAGGIO
martedì 1 Maggio
di : Roberto Ferrario
A Parigi il Collettivo Bellaciao si ritrova come ogni anno nella manifestazione che percorre la città. di Roberto Ferrario Il 1° Maggio nasce come momento di lotta internazionale di tutti i lavoratori, senza barriere geografiche, né tanto meno sociali, per affermare i propri diritti, per raggiungere obiettivi, per migliorare la propria condizione. "Otto ore di lavoro, otto di svago, otto per dormire" fu la parola d’ordine, coniata in Australia nel 1855, e condivisa da gran (...)
Leggere il seguito
25 aprile: la resistenza in Italia
mercoledì 25 Aprile
di : Collettivo Bellaciao
La sfilata della Liberazione a Milano (5 maggio 1945) guidata dal Comando Generale del Corpo Volontari della Libertà. Fu l’atto simbolicamente conclusivo della Resistenza italiana al nazifascismo (in effetti la lotta armata si protrasse in numerose località, specie del Nord-Est, sino ai primi giorni del maggio 1945) e delle insurrezioni popolari che, sostenute dalle formazioni militari di partigiani e patrioti, consentirono la liberazione delle grandi città del Nord Italia prima (...)
Leggere il seguito
DAX NEL CUORE E NELLA LOTTA
venerdì 16 Marzo
di : Milano
16 marzo 2012 Via Brioschi Milano dalle 20.30 letture e interventi in ricordo di Dax e corteo per il Ticinese tutti presenti..... CHI LOTTA NON MUORE MAI......
Leggere il seguito
Parigi: solidarietà con i NoTav (video con Oreste Scalzone)
giovedì 8 Marzo
di : Collectif Bellaciao
Sabato 3 marzo un raduno di una centinaia di persone in faccia al Centro Pompidou in solidarietà con il movimento notav italiano, dopo l’assemblea organizzata in questa occasione una piccola manifestazione si è organizzata fino alla piazza del Chatelet Lunedì, 6 marzo, la sede della RAI di Parigi è stata occupata simbolicamente in protesta contro il modo in cui i grandi mezzi di comunicazione italiani, tra cui la RAI, partecipano alla criminalizzazione del movimento NoTAV, senza dare (...)
Leggere il seguito
Valerio Verbano (Roma, 25 febbraio 1961 – Roma, 22 febbraio 1980) (video)
martedì 21 Febbraio
di : Collettivo Bellaciao
1 comment
MERCOLEDI’ 22 FEBBRAIO ore 16,00 in via MONTE BIANCO 114 UN FIORE PER VALERIO, presidio alla lapide sotto casa di VALERIO. ore 17,00 partenza del corteo... MAI COME QUEST’ANNO TUTTI E TUTTE...
Leggere il seguito
Letteratura e guerra partigiana in Italia a Parigi
martedì 7 Febbraio
di : ANPI PARIGI
Il Collettivo Bellaciao sarà presente... Un ciclo di incontri sulla letteratura della Resistenza presentato da Daniele Gaio presentato da Daniele Gaio 13 e 27 febbraio, 5 marzo 2012, ore 19 alla libreria: "La Libreria" 89 rue du faubourg Poissonnière 75009 Parigi L’Anpi Parigi, sezione Carlo e Nello Rosselli, in collaborazione con La Libreria, vi propone un ciclo di incontri sulla letteratura della Resistenza italiana. Quattro narratori (Italo Calvino, Cesare Pavese, Beppe (...)
Leggere il seguito
Il Collettivo Bellaciao querelato per diffamazione da Mario SANDOVAL
martedì 10 Gennaio
di : Collettivo Bellaciao
Il 12 gennaio 2012, Roberto Ferrario, uno dei portavoce del Collettivo Bellaciao comparirà davanti al Tribunale Correzionale di Auxerre, assistito dal suo avvocato Weyl France, in seguito della causa per diffamazione che il signor Mario Sandoval ha presentato nei confronti di diverse media, tra cui Marianne2, Mediapart, Le Grand Soir, Courrier International, France Info, El Correo, Calpa... Mario Sandoval, un ex ufficiale di polizia argentino, denuncia Bellaciao per la pubblicazione sul (...)
Leggere il seguito
La storia siamo noi Peppino Impastato (6 videos + live radio)
giovedì 5 Gennaio
di : Collettivo Bellaciao
Palermo: Oggi è il compleanno di Peppino Impastato, il militante antimafia che avrebbe compiuto 64 anni e ucciso da Cosa nostra nel 1978, e di "Radio 100 passi" in onda da due anni. Ricorrenze che oggi vengono celebrate con una maratona su Radio 100 passi e sulla webtv "100 Passi Tv" che nel pomeriggio da’ il via alle sue trasmissioni. Fin dalla mattina collegamenti in rete - aperti dalla testimonianza del fratello, Giovanni Impastato - con le redazioni on line delle principali (...)
Leggere il seguito
Storia della RADIO CANALE 96
lunedì 2 Gennaio
di : Massimo Emanuelli via RF
L’emittente nasce a Milano nel 1975, per iniziativa del QUOTIDIANO DEI LAVORATORI, dunque dell’area politica di Avanguardia Operaia, fra i fondatori ci sono Giuseppe Maccali (titolare di un piccolo negozio di comunicazioni), Martino Benpensante e Basilio Rizzo (insegnante e futuro consigliere del Comune di Milano). La prima sede di Canale 96 (che irradia i suoi programmi dagli fm 95,200, donde il nome) è in via Mac Mahon presso un’abitazione privata. Alberto Pugnetti, un (...)
Leggere il seguito