Il sito Bellaciao. Colorato, molteplice, dove - per fortuna - il meglio accompagna il peggio, misto, bizzarro, fa pensare a Picabia e ai dadaisti, esplora tutti i registri ed i regimi retorici, divertente e polemico, surrealista: incontro fra un ombrello ed una macchina da cucire su un tavolo da dissezione, testa di Lenin sulla tastiera di un pianoforte Steinway o Bosendorfer... Il Collettivo Bellaciao vi invita a festeggiare la 48.6 milionesima visita del sito Bellaciao
FR
ES
Sabina Guzzanti
a Parigi con Bellaciao
Haidi Giuliani
a Parigi con Bellaciao
Modena City Ramblers
a Parigi con Bellaciao
MANU CHAO
a Parigi con Bellaciao
Senal en Vivo

VIDEO - RADIO
SITI AMICI
con Bellaciao
Bellaciao hosted by
Ribellarsi è giusto, disobbedire è un dovere, bisogna agire !
Version Mobiles   |   Home  |   Chi siamo ?   |   Sottoscrizione  |   Links  |   Contact  |   Ricerca
La Strage di Barcellona ed il genio incompreso di G Romero

di : pugliantagonista
lunedì 21 agosto 2017 - 21h23

La Strage di Barcellona e il genio incompreso di George Romero

L’opinione “non politicamente corretta” di Antonio Camuso

(prima parte)

… quando non ci sarà più posto all’inferno i morti cammineranno sulla Terra..." (lo slogan utilizzato per pubblicizzare il film Zombi (Dawn of the Dead-L’alba dei morti))

…uomini, donne e bambini camminavano a passo lento, rilassato, con lo sguardo perso, in un’atmosfera di calma irreale per chi vive freneticamente la quotidianità nella nostra società dei consumi “mordi e fuggi”. Essi ingombravano le strade in migliaia e agli occhi dell’uomo al volante del camion erano una muraglia umana insormontabile che gli impediva di raggiungere il suo obbiettivo, la salvezza …( dalla sceneggiatura del film di George Romero, Dawn of the Dead-L’alba dei morti …. Zombie, 1978)

….sono venuto dalla Toscana per visitare Barcellona, faccio di mestiere il macellaio… ho visto il camion lanciarsi a folle velocità contro la gente che passeggiavva per la Rambla e facendo a zig zag, falciava uomini, donne bambini, facendo bingo con i loro corpi…toc, toc, toc- il rumore più forte era l’urtare dei crani della gente contro la carrozzeria del camion che continuava a viaggiare con il parabrezza totalmente insanguinato…(testimonianza alla RAI di un giovane turista italiano….)

Grazie ai filmati girati coi telefonini in tempo reale dai presenti alla strage possiamo mandare in onda ai telespettatori le immagini di questa orrenda strage che ha insanguinato la Spagna. Vi omettiamo le immagini più crude, oscurando i particolari più aggiaccianti ( dalle cronache dei telegiornali di tutto il mondo)

Molte le polemiche sull’atteggiamento “cinico di molti testimoni alla strage che invece di soccorrere le vittime hanno preferito dedicarsi alla ripresa, quasi morbosa, degli aspetti più orridi di questo grave fatto di sangue… ( denuncia apparsa sul social-media-…)

Grande interesse nelle sale cinematografiche di tutto il mondo e con grande entusiasmo è stato accolto dai fan dell’horror il nuovo film, REC , ispirato dalla saga dei morti viventi di Romero, Un film girato dal regista spagnolo Ballaguero in totale segretezza nella Rambla di Barcellona e girato in formato telecamere ed in questo formato proiettato allo spettatore onde rendere più reali i momenti più inquietanti e colmi di immagini cruente e choccanti. In tal modo lo spettatore è pienamente coinvolto, vivendo lo svolgimento degli avvenimenti con un senso di claustrofobia, rinchiuso all’interno degli ambienti attrraverso quella visione limitata dall’obbiettivo di una piccola telecamera… ( una recensione del film REC di Ballaguero, 2008.)

Tourist go home, welcome immigrados…. Tourist You are terrorist ( scritte apparse nelle strade di Barcellona durante la campagna elettorale che ha portato la vittoria di Ada Colau , per Podemos al seggio di sindaca della città catalana)

La influencia que están teniendo los procesos de turistificación en los centros históricos de algunas ciudades andaluzas, especialmente durante el último año, está transformando su geografía urbana, excluyendo a parte de la población que los ha habitado durante años ….El proceso de turistificación se encuentra en plena expansión de su burbuja en Andalucía, a tenor de las cifras del Instituto Nacional de Estadística. En un mes en el que recibe una especial afluencia de turistas, como es el de abril, las pernoctaciones en apartamentos turísticos han aumentado un 30%, pasando de las 685.624 en 2016, a las 891.427 en el año 2017 ( . La denuncia attraverso uno studio universitario spagnolo e rilanciato da un sito di protesta dei “saltamos” dell’Andalucia)

La modifica modernista dei barrios ad uso e consumo del turismo di massa dell’era della globalizzazione, dove la popolazione locale è stata espulsa e le attività tradizionali che hanno contraddistinto quella regione divenute solo roba da icona museale per turisti low-cost. I luoghi di aggregazione popolari divenuti i luoghi della movida multilingue , chiassosa e rissosa, e del “commercio multietnico”, mentre i prezzi delle abitazioni lievitano sotto la spinta speculativa…. A sostituire i vecchi negozianti, artigiani, operai di piccole industrie sono i nuovi migranti che rivilitalizzando los barrios come quello i Raval a Brcellona, rendono parti di quella città identiche a quelle di altre città meta del turismo mondiale di massa, ove ogni turista che sia asiatico, europeo, nordamentricano o africano possa sentirsi a casa sua con l’offerta pseudo-etnica wurstel-chili, sangria- Macdonald (studio del barrios di Raval di Barcellona e sulla comunità pakistana e la capacità di quest’ultima ad influenzare, poteri locali e crearsi un’autonomia etnica sotterranea…basata sui legami familiari e di clan , formazione di una nuova borghesia”migrante” che incentiva e spinge i “vecchi commercianti autoctoni” a vendere le propie attività ai nuovi arrivati…..( tesi universitaria ritrovabile presso Universidad de Barcelona ISSN: 1138-9796. Depósito Legal: B. 21.742-98 Vol. XIV, nº 824, 25 de mayo de 2009 )

15 agosto 2017 Matera chiude un’altra libreria, l’editore Laterza: “Sarà capitale di B&B e pizzerie, piuttosto che della cultura! Le librerie a Matera in vista del 2019 dovrebbero fiorire, non tirare l’anima coi denti nel turismo usa-e-getta. Matera come Firenze….: il turismo da sistema-Italia ha aspetti sconcertanti…l’editore e vice presidente degli industriali meridionali, Laterza denuncia: “ È interessante notare come il rialzo del mercato immobiliare a Matera, dovuto all’incremento del turismo e alla designazione a Capitale europea della Cultura, stia inducendo a cambiamenti contraddittori come il rischio che si chiudano dei presìdi di cultura come le librerie ….( dallle pagine del Corriere e rilanciata sui TG nazionali in questo agosto 2017)

Se con questo attacco i terroristi volevano cambiare le nostre abitudini, sappiano che noi non lo faremo e continueremo a vivere secondo i nostri valori ( annuncio di tutti i leader dell’Europa ai media in occasione della strage di Barcellona e delle altre stragi precedenti)

Noi vogliamo vivere come lo abbiamo sempre fatto, non abbiamo paura di viaggiare, divertirci e goderci la vita- (opinione raccolta in migliaia di interviste nei luoghi più fequentati dai turisti in Europa dopo i recenti attacchi terroristici del fondamentalismo islamico)

Nonostante le polemiche sul mancata installazione di barriere antikamikaze, lungo la Rambla di Barcellona, e incurante dei consigli venuti dagli organi della sicurezza nazioanle spagnola prima della strage, la sindaca Ada Colau , eletta per le liste di Podemos, difende il suo no alle barriere, in nome della libertà di movimento e per non offendere “il paesaggio” urbano di Barcellona.(notizia rilanciata e confermata poche ore dopo l’attentato)

16 giugno 2017 Earth Overshoot Day, il 2 agosto già finite le risorse della Terra per il 2017. E ogni anno va peggio Quest’anno l’Earth Overshoot Day, il giorno in cui la popolazione mondiale ha consumato tutte le risorse terrestri disponibili per il 2017, sarà già il 2 agosto. Da mercoledì 3 agosto il pianeta sarà sovrasfruttato dall’uomo, a seguito di un tasso di consumo 1,7 volte più veloce della capacità naturale degli ecosistemi di rigenerarsi. Lo evidenzia il calcolo dell’organizzazione di ricerca internazionale Global Footprint Network. L’uomo si rivela, anno dopo anno, sempre più “vorace” e le risorse naturali, quelle che la Terra è in grado di rigenerare da sola, si esauriscono sempre prima ( dalla Rete…)

L’opinione“non politicamente corretta” di Antonio Camuso

E’ passato solo un mese dalla morte dal genio incompreso di George Romero eil testamento spirituale di questo acuto conoscitore degli aspetti più inquietanti dell’Homo sapiens abitante la Terra all’alba del terzo millennio D.C., emerge in tutta la sua attualità e concretezza in questi tristi giorni.

Tristi perché è andata in onda , con la spettacolarità che contraddistingue l’epoca dei socialmedia in cui viviamo, l’ennesima psico-tragedia umana dove un gruppo di giovani ragazzi di origine marocchina apaprentemente ben integrati nella accogliente Catalogna si sono improvvisati in macellai di massa, imitando, se pur in piccolo, altri macellai, professionisti che quotidianamente dispensano impuniti morte e orrore in tutto il Pianeta.

In una realtà dagli aspetti molto più complessi di della trama delle “trilogie” dei morti viventi di Romero, le scene riviste e ciò che le ha accompagnate sembrano una riedizione in più puntate della saga degli anni 70-80 sull’avvento degli Zombies sul pianeta Terra.

Gli elementi ci sono tutti di quella serie che esattamente 40 anni fa Romero inaugurò dando un impulso creativo ad altri registi emulatori e fans : una Terra che vive l’ angoscia di un’ autodistruzione imminente , ma dove gli umani e gli zombie, son tutti attratti e si ritrovano a contendersi i luoghi simboli della civiltà moderna , il negozio megalattico, il supermercato dove la “roba”, il prodotto costruito ed ideato dalla mente umana per soddisfare bisogni reali ed indotti è alla portata di mano di tutti e per tutti i gusti , npon fregandosene se fuori , Zombies e umani si branano tra di loro…

Se l’intera società umana sta andando a rotoli non fa nulla, lì, al cospetto della tranquillizante merce ci si sente sicuri e barricandosi, ci si organizza per difendersi dagli Zombies… ma quando arrivano i “salvatori” il 7 cavalleria, gli swat., la sconcertante scoperta : per essi Zombie ed umani che non accettano di vivere secondo le regole della società militarizzata post catastrofe, son tutti uguali, da eliminare con un colpo in testa…

Si può essere al contempo ambientalisti, animalisti sfegatati e poi con provocare distruzioni globali con le proprie “abitudini” e tra queste il muoversi in centinaia di milioni per il mondo , al solo scopo di soddisfare il gusto di aver scattato una foto nella Rambla di Barcellona, nella Piazza Rossa di Mosca, sulla Statua della Libertà o insieme a Papa Francesco, in Piazza San pietro?

Chi è che interpreta lo Zombie di Romero , oggi? Chi sarebbeinvece l’umano che combatte tra la voglia di non essere massificato e quella ancestrale di soddisfare i suoi bisogni, veri e/o presunti, stimolo per la riproduzione della specie?

Chi invece interpreterà il ruolo di tutore di una legge salvifica, che in un’era post diluvio imporrà draconiane leggi affinchè i morti ritornino negli inferi e gli umani possano ripopolare la Terra?

In questo alternarsi di ruoli proverò nella seconda parte di questo articolo di dare una, se pur limitata interpretazione scevra da ritornelli del “politicamente corretto” , ai quali purtroppo una sinistra senza speranze e idee veramente rivoluzionarie si aggrappa disperatamente, incapace di utlizzare il materialismo dialettico marxiano come strumento di elaborazione di idee realmente capaci di traghettare l’Umanità in una terra senza Zombie e guerrieri della notte….

Fine prima parte

Antonio Camuso

Brindisi 20 agosto 2017

http://www.pugliantagonista.it/osse...



Rispondere a questo articolo
Stampa l'articolo





Cesare Battisti. Vedrete che finirà con la solita truffa!
venerdì 6 - 14h57
di : Paolo Persichetti
Polizia spagnola spara proiettili di gomma dura contro i manifestanti (Video)
lunedì 2 - 17h49
Catalogna dice sì a indipendenza, 840 feriti in cariche ai seggi (video)
lunedì 2 - 10h23
In rete il numero di settembre del periodico cartaceo Lavoro e Salute
martedì 26 - 08h35
di : Franco Cilenti
MOVIMENTO MARCHESE DEL GRILLO
sabato 23 - 14h39
di : Lucio Galluzzi
Honteux
martedì 19 - 23h36
di : Mario
La pace colombiana benedetta da Francesco sporca del sangue yemenita
lunedì 11 - 23h52
di : pugliantagonista
Mafie, cullarsi nella favola vecchia dell’isola felice e nel silenzio delle cosc
lunedì 11 - 11h26
di : Alessio Di Florio
MAL’ARIA NERA
giovedì 7 - 21h25
di : Lucio Galluzzi
Stupro di Rimini:la conferma, fu stupro etnico
mercoledì 6 - 16h14
di : pugliantagonista
Stupro di Rimini: i molti quesiti irrisolti
lunedì 4 - 22h07
di : pugliantagonista
LETTERA APERTA A FILIPPO FACCI: AIUTATE POVIA, MA A CASA VOSTRA!
sabato 2 - 13h26
di : Lucio Galluzzi
COSCIENZE E VARECHINA
venerdì 1 - 14h57
di : Lucio Galluzzi
Stupro di Rimini :"applicare l.internazionale, crimine contro umanità"
giovedì 31 - 14h10
di : pugliantagonista
Terremoto di Casamicciola
martedì 22 - 17h08
di : Lucio Garofalo
La Strage di Barcellona ed il genio incompreso di G Romero
lunedì 21 - 21h23
di : pugliantagonista
16 agosto 1894: Sante Caserio fa il fornaio non la spia
martedì 15 - 18h38
di : caserio
Agosto 1926-2017 Resistete agli sfratti, opponete l’azione autonoma di Classe
venerdì 11 - 17h52
di : pugliantagonista
editoriale 10 anni di Pugliantagonista.it
giovedì 10 - 21h58
di : pugliantagonista
UNO SPETTRO NAZIFASCISTA SI AGGIRA NEL MEDITERRANEO [MA CHI LO FINANZIA?]
domenica 6 - 16h31
di : Lucio Galluzzi
In rete il numero di luglio del periodico cartaceo Lavoro e Salute
lunedì 17 - 11h12
di : Franco Cilenti
Uomini o caporali
martedì 11 - 16h48
di : Lucio Garofalo
no In rete il nuovo numero del periodico nazionale Dire, Fare Rifondazione
domenica 9 - 10h29
di : Franco Cilenti
Progettifici e dittatori scolastici
mercoledì 5 - 15h57
di : Lucio Garofalo
Il filo rosso dei deboli e degli indifesi di Dino
venerdì 2 - 16h52
di : Alessio Di Florio
In rete, e in distribuzione, il nuovo numero del periodico lavoro e Salute
martedì 23 - 10h59
di : Franco Cilenti
Pubblicato Dire, Fare Rifondazione, notiziario dell’Organizzazione - maggio 2017
lunedì 15 - 08h28
di : Franco Cilenti
1 comment
Pubblicato Dire, Fare Rifondazione, notiziario dell’Organizzazione - maggio 2017
lunedì 15 - 08h28
di : Franco Cilenti
L’ESERCITO DI RISERVA NELLE MANI DEL CAPITALISMO NELLA LOTTA DI CLASSE
sabato 6 - 06h15
di : PCL Pavia
Sinceramente razzisti
giovedì 4 - 19h25
di : Antonio Recanatini
PACE
sabato 8 - 07h43
di : Franco Astengo
SULL’ORLO DELLA GUERRA?
venerdì 7 - 10h21
di : Franco Astengo
LA PROSPETTIVA DI UN GOVERNO DELLE LAVORATRICI E DEI LAVORATORI
martedì 28 - 06h03
di : PCL Pavia
La vendetta come augurio (Elogio della vendetta)
martedì 21 - 21h55
di : Antonio Recanatini
In rete il nuovo numero del periodico Lavoro e Salute
martedì 21 - 18h48
di : Franco Cilenti
CENTO ANNI STORIA E ATTUALITÀ DELLA RIVOLUZIONE COMUNISTA
martedì 14 - 05h56
di : PCL Pavia
La sinistra contro il rospo e il principe azzurro
giovedì 9 - 04h39
di : Antonio Recanatini
LA BUROCRAZIA SINDACALE SVENDE. LA SINISTRA RIFORMISTA LA COPRE
domenica 26 - 07h13
di : PCL Pavia
JOB ACT: l’apogeo di questa distruzione pianificata dei diritti sociali
martedì 14 - 14h30
di : PCL Pavia
Il dissidio tra viziati
giovedì 9 - 10h54
di : Antonio Recanatini

home | webmaster



Monitorare l'attività del sito
RSS Bellaciao IT


rss FR / rss EN / rss ES



Bellaciao hosted by DRI

Les hommes passent, les idées généreuses restent. Léo Ferré
Facebook Twitter Google+
DAZIBAO
"Il sogno di Fausto e Iaio" film di Daniele Biacchessi e Giulio Peranzoni alla "Maison D’Italie" a Parigi (trailer)
domenica 8 Gennaio
di : Enrico Persico MUSICA Italiana Paris
CARISSIMI TUTTI CLASSI EDIZIONI PARIGI E MUSICA ITALIANA PARIGI IN COLLABORAZINE CON LA MAISON D’ITALIE VI INVITANO ALLA PROIEZIONE IN ITALIANO DEL FILM DI DANIELE BIACHESSI _vIL SOGNO DI FAUSTO E IAIO ALLA MAISON D’ITALIE _v7 A, boulevard JOURDAN _v75014 PARIS LE VENDREDI’ 20 GENNAIO ALLE 18,30 SEGUIRA’’ DIBATTITO CON DANIELE BIACHESSI E ALESSIIA MAGLIACANE DI CLASSI EDIZIONE SERATA IN ITALIANO IL SOGNO DI FAUSTO E IAIO Un film di Daniele (...)
Leggere il seguito
Io, in quanto europea/o, rifiuto che le/i rifugiate/i siano respinte/i in mio nome
giovedì 10 Marzo
di :
©Olivier Jobard/Myop Io, in quanto europea/o, rifiuto che le/i rifugiate/i siano respinte/i in mio nome IL DIRITTO D’ASILO E’ UN DIRITTO Nell’espressione “diritto d’asilo”, ogni parola è importante. Un DIRITTO offre a qualsiasi persona perseguitata per le proprie opinioni o identità, minacciata da violenza, guerra, o miseria, la possibilità di trovare ASILO in un paese diverso dal proprio. Lo scopo di questa petizione è (...)
Leggere il seguito
L’Italia ha torturato alla Diaz. Condanna europea (video e sentenza)
martedì 7 Aprile
di : via Collettivo Bellaciao
5 commenti
"Quanto compiuto dalle forze dell’ ordine italiane nell’irruzione alla Diaz il 21 luglio 2001 "deve essere qualificato come tortura". Lo ha stabilito la Corte europea dei diritti umani che ha condannato l’Italia non solo per quanto fatto ad uno dei manifestanti, ma anche perché non ha una legislazione adeguata a punire il reato di tortura." Il sintetico lancio dell’agenzia Ansa contiene solo l’essenziale, ma si tratta di un fatto politicamente enorme. (...)
Leggere il seguito
Morto Francesco Di Giacomo, voce e anima del Banco (video Full Album)
sabato 22 Febbraio
di : Collettivo Bellaciao
2 commenti
A 67 anni in un incidente stradale alle porte della capitale perde la vita un grande protagonista della scena progressive italiana Un inci­dente stra­dale alle porte di Roma ha cau­sato la morte di Fran­ce­sco Di Gia­como, voce solita dei Banco del Mutuo Soc­corso, sto­rica band romana tra le più rap­pre­sen­ta­tive del rock pro­gres­sive ita­liano. Fon­dato nel 1969, il Banco del Mutuo Soc­corso, insieme alla Pre­miata For­ne­ria Mar­coni, gli Area e a Le Orme, ha por­tato in Ita­lia le (...)
Leggere il seguito
Domani 22 febbraio, ore 16, davanti la lapide che ricorda Valerio Verbano
venerdì 21 Febbraio
di : le compagne e i compagni di Valerio
1 comment
VALERIO VERBANO 22/02/1980-22/02/2011 UCCISO DAI FASCISTI. Il nome di Valerio Verbano, trentaquattro anni dopo il suo assassinio, continua a suscitare emozione. Dire che Valerio vive nelle lotte giorno dopo giorno non è retorica, è davvero così, a Roma e non solo. La storia di Valerio continua essere un’arma in più per cambiare l’esistente, per resistere alla crisi, a partire da un’idea di antifascismo fatto di pratiche sociali e culturali, progetti di autoformazione e (...)
Leggere il seguito
Ucraina. I “martiri dell’Unione Europea”? Sono neonazisti 3 live-stream
venerdì 24 Gennaio
di : Marco Santopadre
E’ davvero singolare l’ipocrisia dell’establishment dell’Unione Europea. Se le grandi famiglie europee del centrodestra e del centrosinistra proprio in queste settimane sono in prima fila nel chiedere ai cittadini del continente di non votare per forze politiche xenofobe o di estrema destra alle prossime e imminenti elezioni europee, allo stesso tempo sono proprio formazioni ultranazionaliste, razziste e a volte apertamente ispirate al fascismo e al nazismo quelle (...)
Leggere il seguito
Hugo Chavez é morto (video live)
mercoledì 6 Marzo
di : Collettivo Bellaciao
5 commenti
Il presidente compagno venezueliano Hugo Chavez é morto dopo una lunga battaglia contro un cancro.
Leggere il seguito
Palestina è FATTO! Il primo passo è stato compiuto
venerdì 30 Novembre
di : Collettivo Bellaciao
Nonostante l’ostruzione del più forte paese imperialista. Anche se esiste un percorso abissale ancora a percorrere, questo riconoscimento timido assomiglia di già a un schiaffo... non ci risparmiamo di questo "piccolo" piacere! Mabrouk (felicitazioni), per questo primo passo!
Leggere il seguito
Cassa di Resistenza per i lavoratori colpiti dal terremoto in Emilia Romagna
giovedì 31 Maggio
di : Collettivo Bellaciao
I compagni e le compagne del PRC dell’Emilia-Romagna hanno organizzato una cassa di resistenza per dare solidarietà attiva alle/ai lavoratrici/lavoratori le cui fabbriche sono state distrutte dal terremoto, nonché alle famiglie dei lavoratori rimasti uccisi dal crollo dei capannoni. Facciamo appello ai Gruppi di Acquisto Popolare ed a tutte le strutture del Partito per attivarsi da subito per raccogliere in particolar modo fondi. I versamenti potranno essere effettuati sul conto (...)
Leggere il seguito
STORIA DEL 1° MAGGIO
martedì 1 Maggio
di : Roberto Ferrario
A Parigi il Collettivo Bellaciao si ritrova come ogni anno nella manifestazione che percorre la città. di Roberto Ferrario Il 1° Maggio nasce come momento di lotta internazionale di tutti i lavoratori, senza barriere geografiche, né tanto meno sociali, per affermare i propri diritti, per raggiungere obiettivi, per migliorare la propria condizione. "Otto ore di lavoro, otto di svago, otto per dormire" fu la parola d’ordine, coniata in Australia nel 1855, e condivisa da gran (...)
Leggere il seguito
25 aprile: la resistenza in Italia
mercoledì 25 Aprile
di : Collettivo Bellaciao
La sfilata della Liberazione a Milano (5 maggio 1945) guidata dal Comando Generale del Corpo Volontari della Libertà. Fu l’atto simbolicamente conclusivo della Resistenza italiana al nazifascismo (in effetti la lotta armata si protrasse in numerose località, specie del Nord-Est, sino ai primi giorni del maggio 1945) e delle insurrezioni popolari che, sostenute dalle formazioni militari di partigiani e patrioti, consentirono la liberazione delle grandi città del Nord Italia prima (...)
Leggere il seguito
DAX NEL CUORE E NELLA LOTTA
venerdì 16 Marzo
di : Milano
16 marzo 2012 Via Brioschi Milano dalle 20.30 letture e interventi in ricordo di Dax e corteo per il Ticinese tutti presenti..... CHI LOTTA NON MUORE MAI......
Leggere il seguito
Parigi: solidarietà con i NoTav (video con Oreste Scalzone)
giovedì 8 Marzo
di : Collectif Bellaciao
Sabato 3 marzo un raduno di una centinaia di persone in faccia al Centro Pompidou in solidarietà con il movimento notav italiano, dopo l’assemblea organizzata in questa occasione una piccola manifestazione si è organizzata fino alla piazza del Chatelet Lunedì, 6 marzo, la sede della RAI di Parigi è stata occupata simbolicamente in protesta contro il modo in cui i grandi mezzi di comunicazione italiani, tra cui la RAI, partecipano alla criminalizzazione del movimento NoTAV, senza dare (...)
Leggere il seguito
Valerio Verbano (Roma, 25 febbraio 1961 – Roma, 22 febbraio 1980) (video)
martedì 21 Febbraio
di : Collettivo Bellaciao
1 comment
MERCOLEDI’ 22 FEBBRAIO ore 16,00 in via MONTE BIANCO 114 UN FIORE PER VALERIO, presidio alla lapide sotto casa di VALERIO. ore 17,00 partenza del corteo... MAI COME QUEST’ANNO TUTTI E TUTTE...
Leggere il seguito
Letteratura e guerra partigiana in Italia a Parigi
martedì 7 Febbraio
di : ANPI PARIGI
Il Collettivo Bellaciao sarà presente... Un ciclo di incontri sulla letteratura della Resistenza presentato da Daniele Gaio presentato da Daniele Gaio 13 e 27 febbraio, 5 marzo 2012, ore 19 alla libreria: "La Libreria" 89 rue du faubourg Poissonnière 75009 Parigi L’Anpi Parigi, sezione Carlo e Nello Rosselli, in collaborazione con La Libreria, vi propone un ciclo di incontri sulla letteratura della Resistenza italiana. Quattro narratori (Italo Calvino, Cesare Pavese, Beppe (...)
Leggere il seguito