Bellaciao - retour à l'accueil
giovedì 10 Agosto 2017 (21h58) :
editoriale 10 anni di Pugliantagonista.it

De : pugliantagonista

L’editoriale 10 anni di Pugliantagonista, 2007-20017

Grazie per tutti coloro che ci hanno seguiti in questi anni, specialmente gli ultimi, per noi difficili, in bilico tra traversie personali e nuovi orizzonti da esplorare, mantenendo una ferma coscienza critica e rasentando il non politically-correct.

In questi dieci anni come sito abbiamo supportato movimenti, proteste, iniziative volte a cambiare lo stato di cose a partire dalla Puglia e da una piccola città di provincia come Brindisi. La nostra scommessa ha vinto nel riuscire a comprendere quante potenzialità fossero presenti in un quadro apparentemente statico.

Noi siamo stati accanto a coloro che avevano voglia di lottare, la nostra opera di denuncia e supporto, ma da materialisti dialettici non possiamo illuderci di star fermi a godere un meritato riposo.

“Per un comunista l’alternativa è comportarsi da comunista”

e questo lo si fa nelle piccole cose quotidiane e nel nostro piccolo ci auguriamo di far meglio nei prossimi 10 anni, ma innanzitutto auguriamo un buon lavoro e che la Forza (quella rivoluzionaria) sia con voi!, a tutti coloro che hanno espresso in mille modi questa voglia di cambiamento.

Con questo speciale 10 anni cercheremo di ricordare , ripubblicandole sul sito, sul Blog, sulla pagina Facebook quelle lotte, magari strappando un sorriso autoironico su quelle rughe nel frattempo comparse sui nostri volti, conil rimpianto per chi nel frattempo ci ha purtroppo lasciato, auspicando di poter passare il testimone(con i dovuti scongiuri…) a chi potrà fare meglio di noi.

LE NOSTRE ATTIVITA’ IN QUESTI 10 ANNI

Le attività dell’Archivio Storico Benedetto Petrone

L’Archivio Storico Bendetto Petrone nasce come volontà di salvaguardare la memoria di quel periodo storico che la” nostra generazione” ha vissuto in prima persona dagli anni 60 in poi, cercando di far rete con altri archivi o soggetti che avessero documentazioni o testimonianze analoghe. L’attività di ricerca ha avuto alti e bassi, con qualche amarezza poichè inizialmente sembrava che questo nostro scavare nella memoria sembrasse voler toccare nell’intimo molte cicatrici ancora aperte lasciate dalle molte sconfitte e delusioni subite dai militanti dei Movimenti. Oggi la voglia di rievocare il nostro passato , grazie ad un’opera sottilmente “opportunista” quale è la politica di Facebook, che ci aiuta inconsapevolmente, sembra dilagare, in forme paradossalmente feticiste e narcisiste. Non e’ il nostro caso!

La nostra politica è quella di essere idealmente al servizio della Rivoluzione ma pragmaticamente , in stile maoista, per SERVIRE IL POPOLO, dove esso è voglia di giustizia, democrazia , antifascismo, Resistenza, ma anche capacità di critica e autocritica di chi si proclama rvoluzionario o semplicemente riformatore. L’opera di ricerca e raccolta di materiali e testimonianze storiche si è estesa negli anni permettendo di allargare il nostro campo di ricerca e ponendoci al servizio di chi voleva utilizzarlo per studio, analisi, e stimolo all’iniziativa.

Molte le tesi di studenti italiani o provenienti da più parti del mondo, alle quali abbiamo contribuito. Così come abbiamo permesso che nostri materiali fossero parte di pubblicazioni relative alle storie delle lotte antinucleari internazionali degli anni 80 o quelle sui movimenti autonomi europei degli anni 70. Di ciò siamo fieri, ma non basta, anzi siamo cconsapevoli dei nostri grandissimi limiti e cogliamo questo SPECIALE 10 ANNI per lanciare l’ennesimo appello ad aiutarci, non finanziariamente, bensì contattandoci e costruendo con noi relazioni di rete e auspicando collaborazioni proficue.

Con questo spirito ci siamo mossi su Brindisi promuovendo la nascita della “nuova “ANPI (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia) a Brindisi, superando steccati e divisioni politiche credendo nella forza dell’unità antifascista, ieri, oggi , domani.

In quest’opera abbiamo avuto piacevoli sorprese ed abbiamo condiviso con uomini e donne di “fede partitica diversa” momenti significativi ,che han permesso la riscoperta dell’antifascismo “storico” in questa città e la necessità di tenerne alto il testimone innanzitutto per le giovani generazioni. Un invito quindi a contattare l’Archivio Storico Benedetto Petrone tramite la nostra mail

( archiviobpetrone at libero.it)

e se possibile collaborare con noi, aiutandoci magari nell’opera di archiviazione e digitalizzazione per rendere più scientificamente fruibile a tutti, l’Archivio.

Le attività dell’Osservatorio sui Balcani di Brindisi

L’Osservatorio sui Balcani di Brindisi ha seguito di conseguenza le stesse vicissitudini del sito Pugliantagonista , avendo inizialmente prodotto molto lavoro di analisi, inchiesta, denuncia, aver organizzato in particolare in collaborazione con altri tutte le attività inerenti alla vicenda Kater I Rades e supportando l’iter processuale che ha portato ad una parziale condanna dei responsabili di quella tragedia.

In passato producemmo alcuni articoli dal tono tra la provocazione e la denuncia, in stile futur-catastrofista, immaginando un non lontano passato di guerra civile globale, dove cambiamenti climatici e globalizzazione della repressione militar-poliziesca si combinavano in un quadro fosco ma che contemporanemante ci richiamasse all’attualità.

Questi articoli riuniti in una pubblicazione da un probabile titolo “L’ultimo disertore” avrebbero dovuto avere una luce Tipografica prima che quella fatidica data il 2015 giungesse. La realtà purtroppo ha superato di molto la nostra immaginazione e troppi di quegli “improbabili” scenari di cui scrivevamo appena cinque anni fa son divenuti estremamente attuali: dalle forme nichiliste-fondamentaliste del cosiddetto terrorismo jihadista e dell’ISIS, all’esplosione della bomba demografica Africana e i relativi flussi migratori ai quale l’Europa non sa dare risposte, ma dove molta è la confusione sotto il cielo tra chi si professa rivoluzionario!

La terra Brucia in questa torrida estate del 2017, ricordandoci che per l’Umanità il tempo di rinsavirsi è scaduto ed il baratro e le fiamme che divorano il Mondo provengono dalla stessa Umanità che ha prodotto Olocausto ed Hiroshima, Auschwitz e Sabra e Chatila.

E’ un Mondo in cui sembra che a sopravvivere alla fine saranno i Robot, visto che nei luoghi dove si svolge la guerra della produzione (la fabbrica diffusa) a quelli della guerra guerreggiata, impazzano macchine , robot e droni, così come anticipavamo sin dai giorni del convegno delle Realtà Antagoniste di Otranto del 1999 .

Sapremo come rivoluzionari, marxisti, Umani nel senso migliore, arrestare questa corsa nel baratro? Sulle pagine del nostro sito cercheremo di riprendere dare un contributo con le nostre riflessioni critiche ed autocritiche. Anche qui invitiamo tutti ad aiutarci contattandoci via mail

osservatoriobrindisi at libero.it

o FB

INNANZITUTTO NO Al FASCISMO E RESISTENZA SEMPRE!

10 anni fa esattamente il 31 luglio 2007 , la prima pagina del sito Pugliantagonista fu dedicata al ricordo di Giovanni Pesce, comandante partigiano, comunista, combattente nelle Brigate internazionali in Spanga comandanmte militare della Resistenza ed eroe dei GAP.

Per Giovanni Pesce, scomparso poche ore prima della nascita del nostri sito, questo tributo era per noi un impegno che abbiamo onorato, con i limiti delle nostre forze, in questi 10 anni e che vogliamo in questo numero speciale 10 ANNI( 2007-2017) , riconfermare con un altro contributo su questo eroe partigiano, con l’articolo “Giovanni Pesce ritorno a Guadalajara “ per non dimenticare tutti coloro che con i calzoni corti dei “ragazzi della montagna” o con le stellette sul bavero in mille modi espressero 70 anni fa la loro voglia di Resistenza al Fascismo e ancor prima combattendo i fascisti nelle file delle Brigate Internazionali.

Ma non vogliamo dimenticare neanche il ruolo importantissimo delle donne nella lotta antifascista mondiale , e lo facciamo in maniera originale ricordando con uno Speciale, l’antifascista, di origine ebraica, Gerda Taro, , l’altra metà di Robert Capa, la prima donna reporter morta in Spagna durante la guerra Civile e che testimoniò con il suo coraggio e la sua sensibilità con le suer foto quel primo teatro di Resistenza al Nazifascismo.

Ma , tra quei primi eroi di quella Resistenza al Nazifascismo vi furono anche tanti pugliesi e più di un antifascista di Brindisi, come testimoniano i documenti della Mostra Sovversivi 1900-1943 che l’ANPI di Brindisi in collaborazione con l’Archivio di Stato. Ha prodotto insieme al Catalogo i Sovversivi, edizione 2017 che invitiamo tutti a comprarlo contattando la stessa ANPI di Brindisi (anpibrindisi at libero.it) , il suo presidente Donato Peccerillo o attraverso le mail disponibili del nostro sito.

40 ANNI FA IL 77

La nascita di Pugliantagonista fu concomitante con il trentennale di quell’anno eccezionale, il 1977, l’anno di arrivo di un decennio di lotte , ma anche un anno che segnò i limiti di quella spinta antagonista e radicale che aveva contraddistinto quel decennio...poi fu solo lacrime e sangue...ma non ci arrendiamo. L’impegno che prendiamo di dare ampio spazio nel pubblicare materiali provenienti dai nostri archivi sul quel 1977 che ha segnato la nostra Generazione, dedicando ad esso uno speciale 77

Terminiamo con l’augurio di RESTIAMO UMANI! del nostro comune amico e compagno Vick Arrigoni che rimarrà sempre nei nostri cuori.

La redazione di Pugliantagonista.it

pugliantagonista at libero.it

http://www.pugliantagonista.it/open...

Brindisi 31 luglio 2017


Forum solo su abbonamento

È necessario iscriversi per partecipare a questo forum. Indica qui sotto l'ID personale che ti è stato fornito. Se non sei registrato, devi prima iscriverti.

[Collegamento] [registrati] [password dimenticata?]