Il sito Bellaciao. Colorato, molteplice, dove - per fortuna - il meglio accompagna il peggio, misto, bizzarro, fa pensare a Picabia e ai dadaisti, esplora tutti i registri ed i regimi retorici, divertente e polemico, surrealista: incontro fra un ombrello ed una macchina da cucire su un tavolo da dissezione, testa di Lenin sulla tastiera di un pianoforte Steinway o Bosendorfer... Il Collettivo Bellaciao vi invita a festeggiare la 48.6 milionesima visita del sito Bellaciao
FR
ES
  Sottoscrizione
  Newsletters
  Commenti
Ribellarsi Ŕ giusto, disobbedire Ŕ un dovere, bisogna agire !
Home  |   Chi siamo ?   |   Sottoscrizione  |   Links  |   Contact  |   Ricerca
Attenzione : cancelleremmo i messagi a carattere diffamatorio, ingiurioso, xenofobo, sessista, le minacce, pubblicita' politica e comerciale...

In risposta a:

> 1 GIUGNO ATESIA - SCIOPERO TOTALE !

7 giugno 2006 22:25
COMUNICATO La vertenza dei precari e delle precarie di Atesia Ŕ giunta ad una fase decisiva della lotta che richiede il sostegno e la partecipazione di tutte e tutti coloro che si battono contro la precarietÓ. Per questo riteniamo necessario, dopo la grandiosa riuscita dello sciopero del 1 giugno ad Atesia, sostenere la mobilitazione davanti al Ministero del lavoro (via Veneto, 56), organizzata dal Collettivo PrecariAtesia, per venerdi 9 giugno 2006 dalle ore 11, per chiedere: il reintegro dei 400 licenziati/e anche sotto forma di mancati rinnovi contrattuali; il (...)


Forum solo su abbonamento

È necessario iscriversi per partecipare a questo forum. Indica qui sotto l'ID personale che ti è stato fornito. Se non sei registrato, devi prima iscriverti.

[Collegamento] [registrati] [password dimenticata?]



home | webmaster



Monitorare l'attività del sito
RSS Bellaciao IT


rss FR / rss EN / rss ES



Bellaciao hosted by DRI

Je voudrais seulement comprendre comment il se peut que tant d'hommes, tant de bourgs, tant de villes, tant de nations supportent quelquefois un tyran seul qui n'a de puissance que celle qu'ils lui donnent, qui n'a de pouvoir de leur nuire qu'autant qu'ils veulent bien l'endurer. Etienne de La BoÚtie, 1576
Facebook Twitter Google+