clicca qui per Bellaciao v.3.0 ;)

Archives Bellaciao IT - 2002 -2018 Archives : FR | EN | ES

USTICA- NICOTRA (PRC): " USA E NATO NASCONDONO VERITA’ INCOFFESSABILI"

lunedì 27 giugno 2005

di Alfio Nicotra

"La vicenda dell’abbattimento del DC9 dell’Itavia sui cieli di Ustica chiama in causa da ormai 25 anni l’incredibile dispositivo militare USA e NATO dispiegato nel nostro Paese. Una militarizzazione delle nostre coste e del nostro mare che non solo non servì a sventare la strage di 81 innocenti ma che - con grande probabilità- finì per provocarla." E’ quanto afferma, in una dichiarazione, Alfio Nicotra, responsabile nazionale del Dipartimento Pace del Prc.

"C’era una portaerei USA in rada a Napoli che non vide niente - prosegue Nicotra- c’era intenso traffico aereo americano intorno all’area di cui si è ostinatamente cercato di nascondere le tracce. C’erano radar come quelli di Marsala che miracolosamente si spensero proprio nei minuti della tragedia lasciando un buco sui nastri più che sospetto. Per non parlare della Clemanceu e dei radar francesi nelle basi in Corsica anche loro sorprendentemente ciechi."

"La domanda che si sono posti gli italiani in questi 25 anni- continua l’esponente del Prc- a che è servita (e serve) la Nato se non è riuscita a dare neanche uno straccio di elemento su ciò che avvenne quel maledetto 27 Giugno sui cieli di Ustica?. E poi perchè questo continuo castello di menzogne? Quale inconfessabile segreto si nasconde dietro questa strage?"

"Probabilmente ragioni di realpolitik imposero il silenzio- conclude Nicotra- Bisognava dislocare i missili nucleari Cruise a Comiso e tutta Europa era investita da manifestazioni pacifiste. Dire la verità su Ustica significava pregiudicare i progetti di riarmo di Reagan? Ma se questo era vero allora perchè ancora si continua a tacere e depistare? Certo è che non ci daremo pace finchè non avremo verità e giustizia per le 81 vittime di Ustica."

Roma, 27 Giugno 2005

Partito della Rifondazione Comunista
Direzione nazionale