clicca qui per Bellaciao v.3.0 ;)

Archives Bellaciao IT - 2002 -2018 Archives : FR | EN | ES

Libertà di espressione? In Francia?

mercoledì 17 maggio 2006

In Danimarca continua il dibattito sulla "ytringsfrihed", vista come libertà di aggredire culturalmente le minoranze etniche e religiose.

In Francia si va per le spicce, e si ipotizza di processare i nostri "cugini" del collettivo italo-francese Bellaciao, per aver scritto un articolo di stampo sindacale nel quale si accusa, prove alla mano, una multinazionale di violare la legge.

Anche nella democratica Europa, il concetto di "libertà di espressione" assume sfumature diverse, secondo le circostanze e la convenienza di chi detiene il potere. Noi stiamo sempre dalla parte dei più deboli, e sosteniamo senza riserve la battaglia di Bellaciao.

Cliccate qui per saperne di più e per firmare la petizione.

http://scandinaria.blog.com/

Messaggi

  • la libertà d’espressione :",sono(,é questa), tra le tante parole- questioni di questa pseudo democrazia( ormai oligarchia,,pura, elitaria, monarchic-arepubblicana,,mediatico parlamentare,manageriale- neoconservatrice),in cui la dominazione effettua il suo corso ,attraverso un’brouillon", culturale’,formatage- matraquage",,della cultura dominante,che attraverso ancora la guerra delle parole(come la guerra tra poveri), dei concetti,gioca,su,quel grande concetto, significato(ah De Saussure significati- significanti),denominato impriopriamente libertà!Difatti molti credono ancora alle favole(come una leader studentesca,capessa,portaparola,della AG,, delle lotte parigine alla telé;sic) ,che il capitalismo é uguale ,alla libertà,e per questo sia indepassabile,insormontabile,ineluttabile,ultima maniera di vita di organizzazione della società umana... la fine della storia(Fukuiama) come diconoo i neokantiani alla moda ,filosofi pseudoumanisti delle telecraazie europee,che seguono come i moutons nicciani ,i neo cons americani del capitalismo delle guerre permanenti come avviene ahimé da 50 anni nella nostra globalizzazione ,altra parola che nasconde ,in realtà un imperialismo un po più allargato a lobbyes,manageriali- borsiere e compagnia bella.Quindi le parole non sono neutre ,e la libertà d’espressione come la libertà non ha nessun senso se non viene realizzata veramente nell’instaurazione di altre, democrazie,(dem.radicale,sociale) vere diverse da questa caricatura di democrazia travestita in realtà, oligarchia e pur guerrafondaia,delle vere religioni del secolo quelle del GOD -GOLD,care ai Bush blayr e cie.La libertà d’espressione non esiste fin quando la libertà, non,sarà compagna dell’altrra parola magica ,l’uguaglianza,;(come in francia trovi dovunque parole vuote sensa senso alcuno,visto la realtà sociale e la miseria ,che s-corre, per le strade ,verso i migranti in particiler modo che non comprendono questa francia della "liberté egalité fraternité triade vuota ,che gira come una trottola per illudere la servitudine volontaria o involontaria dei molti,oppure, che offende quelle minoranze cittadine,più attente e ricettive alla vera reale dominazione umana,culturale sociale che nella loro guerra, "brouillon" ,delle parole fanno credere, che democrazia e capitalismo siano sola cosa ,cammminano insieme per l’eternità.La libertà ,senza libertà economica,possibilità di mezzi per emenciparsi,non esiste.;la libertà é solo illusione :MAYA! .Il neoliberalismo oggi odierno ,ispirato dalle pagine romanzate ,sottili,futuriste,profetizzanti,di Orwell,A.Huxley(o immaginate nelle fiction dei registi di matrix,v come vendetta del cinema post baudrillardesco),questo neo a volte ultras come in italia,(mediatico berlusconiano spettacolare diffuso post situazionista),é pura :MAYA.Illusione ,come dice Etienne Balibar non esiste libertà senza uguaglianza.l’egaliberté!
    Come la libertà d’espressione esiste soltanto negli interstizi,della rivoluzione molecolare della democrazia diretta della resistenza creativa mediattivista che ancora vive lotta resiste esiste ;fino a.....quando.???Dipende anche da noi ,che siamo la maggioranza seppure di servitudne volontaria o involontaria,noi la maggioranza ,che possiamo sottrarci e disobbedire,boicottando pacificamente per esempio il loro consumismo la loro pubbicità e costrurci ,nella sottrazione un’altra, alternativa maniera di vivere,un autonomia democratica (CAstoriadis),culturale, piuttosto che sopravvivere da consumatori, come loro, vogliono, ma da umani ,esseri,abitanti singolari -plurali, abitanti ordinari ,di GAIA nostra vera madra ..la libertà sarà acquisita quando saremo capaci noi umani attraverso l’évoluzione,cara a Elisée Reclus,di un altra individualizzazione psichica collettiva,come suggeriva il;caro Simondon.Per adesso siamo soltanto ",lignes de fuite,di questo sistema che vorrebbe imbavaglare l’ultima opposizione democratica ,coscienza collettiva di" massa critica", come é il caso dell’info, che gira nelle blogosfere(prima della cybercultura) della resistenza creativa mediattivista;il giornalismo di una volta detto quarto potere é ormai relegato nella soffitta dei ricordi da anni nella globalizzazione,la guerra permanente,l’informazione é completamente imbavaglata,e le previsioni dei testi di P aul Nizan sono ormai di massa(almeno si spera di massa critica).I cani da guardia(il suo libro più conosciuto,con introd.di Sartre);Ma la favola dell’informazione una volta contro potere ,continua ,alla comparsa,(wow) sulla scena dell’internet,pensiero,mondo,dell’intelligenza collettiva,che ormai vorrebbero imbavaglaire come hanno fatto per la loro stampa, informazione, telecratica, di regime.Ma per mantenere la detta libertà di facciata di democrazia ,"essi"costoro, non possono comportarsi,certamente, come nei totalirtarismi,dittature(farebbebro brutta figura verso gli altri fuori l’occidentewow),,essi ti imbavagliano in altri modo più sottli,:con i mezzi economici,attaverso denuncie,e giochetti vari ,la libertà nostra termina in quanto loro hanno i mezzi per fermarci,essi, hanno una stuola di cani da guardia,una muta,di managers ,intellocrati,,avvocati dell’economico,avvocati di borsieri ,nuovi preti delle vere religioni di queste democrazie ultraliberali,i preti santoni ,guru del GOD- GOLD!.questa democrazia ,come questa libertà,non é la nostra /I Would not to prefer(grazie prefersco di no!).
    Come fecero per le radio libere,sarà anche per la blogsfera???La democrazia diretta orizzontale del primo internet é in declino?Le televisioni del capital web son ormai entrate,nel buseniss,globale,e quindi forse ormai non hanno più bisogno di gente come noi che vorrebbe discutere informarsi ,acculturarsi,liberamente e gratuitamente.Come al solito il potere, prima ti lascia fare ,per lanciare ,un nuovo mezzo (per noi libero di scambi culturali per loro, buseniss titale fonte di profitti e capitali)l,farsi pubblicità, propagnada,lanciare il prodotto,e poi via.....forse é il momento di fare dei dibattiti sulla questione ;perché la storia si ripete ,le prime radio libere,le tele,...oggi,il gioco forse é finito;; ...circolate adesso sono gli affaritorniamo alle cose serie !wow!/Ormai molta gente si abbona, alle web-tv, e la democrazia diretta degli internauti bloggeurs ,via; chi se ne frega;..Stanno già cercando attraverso denunce e scuse di pubbicazioni psudolibertà d’espressioni di eliminare i siti alternativi,perché il gioco del capitale ormai non ha più bisogno di pubblicità ,il prodotto é ormai lanciato/Via circolate altra che libertà,d’espressione e democrazia/Questa é la democrazia in europa..!.la libertà per ricchi e possidenti ,un a élite pseudo oligachica che ogni tanto fa giocare,i bambini facendoli illudere che c’é la democrazia,come hanno fatto sempre con,le radio libere,prima alternatve,poi superlegiferate,grandi mezzi economici pub,ecc,poi con le telé,e adesso con la tela ormai zeppa di leggine che con la scusa del diritto d’autore specie in francia vogliono imbavaglaire la parte democratica perché non vpgliono critiche wow!/Dobbaimo lavorare ;circolate! non c’é niente da vedere...;adesso c’é il business ,siamo seri bisogna fare i soldi parola magica ...Quindi non ci meravigliamo ...quel che accade é perfettamente normale..ma noi i consumatori possiamo disobbedire e non acquistare i loro prodotti..;l boicotto,il non consumismo la sottrazione ....quale arma più efficace ???disoebbedienza non consumismo,boicottaggio,resistenza pacifica di massa critica non solo mediattivista ma anche reale...sottrazione,....al consumismo del capitale...cominciamo a pensare ad un alternativa senza le loro merci???Discutiamone...oggi la francia con il sito bc ,la danimarca,poi ....la libertà é ingioco come nel primo 900 della rivoluzione industriale??.quali altre sorprese ci conserva la terza restaurazione del capitalismo?Si forma all’oriizzonte un totaliberaliusmo o si tornerà ai tempi seppure rivisti dei trenta anni keineisani?Il vecchio sta morendo ed il nuovo stenta ad emergere diceva il buon gramsci,dalle prigioni,,ma speriamo che questo nuovo, non abbia i colori del peggio degli"ismi"del900/...boh!speriamo che non giochino,con l’avvenire alle prossime generazioni...a discuter/ne..;quale teoria d’emancipazione per il prossimo futuro?.gli strumenti teorici del 900 son buoni per comprendere la nuova realtà ,d’adesso e di quella a venire??../.post italiano,.singolare plurale quelconque

    la vostra libertà come la libertà d’espressione,sono completamente diverse...la vostra democrazia non é quella vera reale come la nostra,;la democrazia radicale libertaria sociale non ha niente in comune con le vostre oligarchie aristoelitarie travestite da psudoideologie liberali,l’alternativa libertaria e socialista non dovrebbe mai confondersi con la vostra liberale pseudo democrazia travestita...la libertà esiste quando,si traspira la libertà di tutti gli esseri umani,senza dominazioni,ed in armonia con la natura vegetale animale;...percio quest’epoca dettata dal "redicant", non dal radical,(termini botanici diversi,il "radicant" é una proliferazone dei bulbi della radice).cambierà soltanto con una vera evoluzione,rivoluzioni culturali molecolari,per non incorrere negli errori del passato,del capitalismo di stato,solo,dall’alto.delle passioni tristi spiniziane...comunque fin quando possiamo r /esistiamo e ...di questo momento,virtuale,libero(di pensieri in libertà,), ancora:..poi si vedrà...ici et maintenant..(un altra ideologia senza dogmi,é possibile per i tempi a venire?)riconstruire altri dizionari alternativi al pensiero unico dominante...questa sarà la lotta culturale a venire....per arginare la confusione culturale pilotata ,dalle lor filosofie pubblicitarie di propaganda di regime,come arginare la guerra delle parole ,scavando tra significati significanti per ridare il senso comune alle masse critiche ormai omologate insonnolite dal consumismo e le spettacolaratà ,diffuse, della loro bio politica vita quotidiana...per ridare anche un nuovo altrp senso alla stessa politica delle passioni ideali di una volta,quando le parole, libertà classe imperialismo,capitalismo,socialismo democrazia,ricchi poveri proletari ecc

    l
    possedevano il giusto reale senso significato...e si poteva comunicare, per, capirci e agire, anzi capire agendo", come diceva Paul Nizan....ricercare di riformulare il senso della pârola ,significato /significante,’comune’;,come cercare di trovare quei legami sociali possibili per ridare senso alla comunità che viene, come dice il filosofo italiano Giorgio Agamben///..ciao veramente...le débat continue...virtuel....???