Archivi : FR | EN | ES

Articoli dal 2022

Lidl è per te! Ma a quale prezzo?

giovedì 28 gennaio 2010

- Contatta l'autore

Come veterano della Lidl da molti anni faccio il capo filiale. Sono passato in mezzo al fuoco e quando anni fa ho subito vero e proprio mobbing ne sono uscito indenne. Sono stato sulla riva del fiume a guardare i corpi di chi voleva ferirmi trascinati via. Fino a pochi mesi fa ero convinto che la mia azienda fosse fortemente cambiata. Convention divertenti, Giornalino del dipendente, giornate per i figli dei dipendenti del magazzino centrale, spille in regalo, portachiavi, sondaggi per misurare il grado di soddisfazione. Di tutto di più. Insieme ai miei molti colleghi eravamo persino arrivati a credere che si stesse verificando una vera e propria rivoluzione in favore dei dipendenti. Rivoluzione che avrebbe portato ad un miglioramento delle condizioni di lavoro di tutti noi. Il cambiamento cè stato ma non per noi capi filiale sui quali pesa ancora un fardello troppo pesante da poter sopportare. Una spada di Damocle che ogni giorno vibra sulle nostre teste. La sfortuna di essere i capri espiatori di tutta l’organizzazione. Parlando con un giudice del tribunale di Monza scopro che Lidl non ha che decine e decine di cause con i capi filiali e primi livelli in genere. Di addette vendita nemmeno l’ombra. Per loro non ci sono lettere di contestazione. Servono consensi. Mesi fa hanno licenziato una mia collega dopo mesi di mobbing e ora al solo sentir parlare di Lidl va in depressione. E’ in cura presso un bravo specialista, ma il segno rimarrà per sempre. Ed è di questi giorni la notizia della sospensione cautelativa di un’ altro capo filiale. La cosa bella è che dall’alto hanno già deciso da settimane il suo licenziamento. Fatto la scelta sul successore spostato tutte le pedine ancora prima di sapere se al provvedimento seguirà il licenziamento. Adesso per Loro non esiste più la giusta causa. Via la spina dal fianco per qualunque motivo con qualunque mezzo. Qualche mese fa sono venuto a conoscenza di una iniziativa per mettere fuori gioco anche me. Pensate che cè addirittura una promozione alla Direzione Generale di Verona per il Capo settore che trova il pelo nell’uovo per dare avvio al barbaro massacro. Aspetterò anche questa volta su quelle sponde a guardare.

Messaggi

  • resisti compagno!mi chiedo dove sono i sindacati.oramai anche la cgil, fino a qualche anno fa ultimo baluardo marxista, ha svenduto i nostri ideali!! Falli penare e dopo 6 mesi di malattia gli chiederai i danni per mobbing!hasta la victoria siempre

  • Carissimo collega posso capirti anch’io ho ricevuto moltissime vessazioni da parte del mio CS portandomi all’esaurimento,alcuni miei colleghi ormai esausti hanno mollato,io continuo a stringere i denti fino a quando non troverò qualcosa di meglio,quello che mi fa incazzare e che sentiti loro la nostra sembra un’azienda modello.
    Facciamo tante ore di straordinario non retribuite,siamo sempre disponibili,lavoriamo come dei somari incassano miliardi e rompono pure i coglioni!!!siamo assunti come direttori e ci fanno fare lavori demansionanti,scarica camion,fai allestimento di F/V pane e carne in 2 ore circa e lo devi fare in2/3 persone?scherziamo ma dove è finita la professionalità?perche tu mi assumi per 38 ore e poi ne devo fare 50 senza pagandomi!!se volevo fare il magazziniere mi facevo assumere come garzone,se devo fare i commissionati mi facevo ssumere come commesso,e se devo fare cassa mi facevo assumere come cassiera.Quello che ho capito in tanti anni e che se sei solo sei vulnerabile ma se fossimo tutti uniti guarda tutti gli scioperi che fanno le cassiere in italia veni come cambiano atteggiamento questi crucchi del cazzo che vengono i Italia o negli altri paesi senza voler rispettare i contratti di lavoroche interpretano a modo loro.
    Ti sono vicino uniamoci e lottiamo per i nostri diritti,lavorare in posto di lavoro sereno e sicuro non credo sia impossibile

    • Carissimi amici miei e Stimati colleghi, non abbiate paura io lavoro in magazzino e ho anche una bella posizione, non posso dire chi sono perchè la mia spada come te amico mio ha fatto molti morti e anch’io li ho visti passare sulla riva del fiume, RESISTETE, Incazzatevi piu’ di loro, ROVINANO UN LOGO ed un simbolo di lavoro, ma sono delle teste di cazzo, qualsiasi problema rivolgetevi ad un buon avvocato e SPACCATE IL CULO!!!!!! il cs è solo un leccacazzo de CA.

    • buon giorno a tutti, ogni volta che vedo storie come queste resto basito come mai non c’è nessun media che parli di questo, solo in rete si trovano le malefatte di questa azienda.
      Anche io sono un ex e anche io ho una causa in corso, ma paradossalmente sembra che in tribunale sia tutto falso quello che racconto e quello che i miei testimoni raccontano:ovviamente i miei testimoni sono tutti ex.
      penso sia veramente importante che queste storie debbano uscire dal web e avere risalto sui giornali e nelle tv, soprattutto in questo grave momento di crisi economica e del lavoro.
      mi sento diree che il mobbing si deve dimostrare, 8anche se è difficile quando avviene chiusi in ufficio.
      Naturalmente capisco cari amici che quello che abbiamo passato è davvero paradossale che è difficile crederci ma dobbiamo unirci tutti per far capire quello che abbiamo passato e quello che si passa ancora oggi dentro le filiali.
      Io sono a disposizione di tutti e mi sto attivando per rendere alla portata di tutti le nostre storie
      Fatevi sentire vi prego

    • Ciao sono un capo filiale lidl, e come ben sapete ci trattano tipo spazzatura, orari assurdi, visite da preparare manco se arrivasse il Papa, minacce di licenziamento e guai se ti iscrivi ai sindacati. Solo perché ho deciso di non fare più 55-60 ore la settimana, hanno deciso che non vado più bene e stanno cercando di trovare il pretesto per licenziarmi., ma venderò cara la pelle... Altri miei colleghi stanno male e prendono ansiolitici, questa azienda non rispetta le regole del Nostro Paese poiché ci assume con un livello ma operiamo dal primo al settimo livello. È assurdo. In più pretendono che le nostre ore oltre le 38 non le badgiamo, infatti da contratto integrativo noi cf fino alle 250 ore annue di straordinario rientrano nello stipendio di base mentre dalla 251 alla 400 ora (che è il massimo che possiamo lavorare in un anno), ce la dovrebbero pagare a circa 20 € l’ora. Ammesso che al netto delle ferie e di eventuale malattia, lavoriamo 46 settimane l’anno, ad almeno 50 ore settimanali e quindi almeno 12 ore in più a settimana, in un anno diventano 12*46 ovvero 552 ore in più all’anno. 552-250, stiamo facendo 302 ore in più rispetto al limite pagato e 152 in più rispetto a quanto previsto dal contratto integrativo; infine per le 150 ore che portano il totale a 400, avremmo diritto ad ulteriori 3000 € lordi, ma visto che sono almeno 302, il totale é 6040€ lordi, ma cosa piú importante è che ci stanno togliendo la salute!

    • Condivido a pieno...faccio l’addetto vendite 25 ore e dopo avermi spremuto con promesse di crescita mi hanno fatto lavorare come un mulo!poi ho capito il funzionamentoe ho rallentato il ritmo, tanto nn diventerò mai responsabile o 38 ore! Ho visto soffiarmi il posto da tanti raccomandati e la filiale in cui sto e quasi a gestione famigliare... Per poi nn parlare dei continui abusi delle pressioni che subisco!ho sempre svolto mansioni da 3^ livello con tanto di chiavi sempre con me, resi e tutto il reato senza ottener nulla! Capisco relativamente alcuni capi filiale che per portare i numeri richiesti all’azienda, rispettare l. Produttività hanno pretese assurde! Mi continuan A prendere x il culo mi trattanomalissimo spesso d’avanti ai clienti fino a farmi star male al solo pensiero di andare a lavoro!! Il mio cf ha iniziato a darmi del gay, di conseguenza altri facevano battutine e allusiomi, in continuazione il capoespiatorio, sono stato lo zimbello del momento xchè tendo ad assecondare gli stupidi(nn potendo rispondere e reagire a mio piacimento intimorito dalle minacce!!)adesso x le troppe malattie cercano l’appiglio x maandarmi A casa.prima che si muovano loro vorrei farlo io, da chi mi rivolgo?cosa faccio? Nei giorni prosismi ho pensato di andare al Centro psichiatrico dato che dopo 4 anni così ho iniziato prima con gli ansiolitici poi associando antidepressivo..voglio farmelo certificare da un ente publico..help me!!! Accetto con!sigli, ci stò rimettendo la salute, nn capiscono che ci sono soggetti particolarmente emotivi. Trà rumene che hann vissuto la merda e albanesi arrivati con i barconi nn c’è un minimo di sensibilità!aspetto consigli e centri a cui posso ririvolgermi! Insomma aaccetto ogni tipo di info/consiglio!!ringrazio in anticipo

  • Carissimi colleghi ed ex colleghi ho preso a conoscenza di questo forum cercando nella rete se altri stessero vivendo l’ingiustizia che oggi ci accomuna.
    Sono stato licenziato 2 giorni fa e non mi darò per vinto in quanto quello che mi si accusa è spudoratamente falso.
    Tutti noi sappiamo a che stress siamo stati sottoposti per anni per portare un numerino detto produttività alla cifra voluta dall’azienda senza che essi tengono conto al lavoro quotidiano a prescindere dal fatturato giornaliero e senza considerare che nella Job description tutto tace.
    Ho pensato che se ci riuniamo possiamo vincere qualsiasi causa.
    Quanti sono stati incitati dalla lidl a lavorare oltre il proprio turno lavorativo senza ’’consumare’’ produttività?
    Se siete d’accordo ho pensato al programma ’’mi manda rai3’’ per farci sentire.
    Lascio il mio numero di telefono personale di seguito: 3929069616
    Spero leggiate al più presto e vogliate seguirmi in questa battaglia.