Il sito Bellaciao. Colorato, molteplice, dove - per fortuna - il meglio accompagna il peggio, misto, bizzarro, fa pensare a Picabia e ai dadaisti, esplora tutti i registri ed i regimi retorici, divertente e polemico, surrealista: incontro fra un ombrello ed una macchina da cucire su un tavolo da dissezione, testa di Lenin sulla tastiera di un pianoforte Steinway o Bosendorfer... Il Collettivo Bellaciao vi invita a festeggiare la 48.6 milionesima visita del sito Bellaciao
FR
ES
Sabina Guzzanti
a Parigi con Bellaciao
Haidi Giuliani
a Parigi con Bellaciao
Modena City Ramblers
a Parigi con Bellaciao
MANU CHAO
a Parigi con Bellaciao
Senal en Vivo

VIDEO - RADIO
SITI AMICI
con Bellaciao
Bellaciao hosted by
Ribellarsi è giusto, disobbedire è un dovere, bisogna agire !
Version Mobiles   |   Home  |   Chi siamo ?   |   Sottoscrizione  |   Links  |   Contact  |   Ricerca
Telecom, in arrivo 20mila licenziamenti. Viaggio tra i lavoratori

di : Fabio Sebastiani
mercoledì 2 luglio 2008 - 17h55
16 commenti

Telecom, in arrivo 20mila licenziamenti. Viaggio tra i lavoratori

di Fabio Sebastiani

Una prima avvisaglia della protesta contro i 5.000 tagli alla Telecom la si è avuta ieri a Palermo, dove i lavoratori hanno fatto un sit-in e preteso un incontro con il prefetto. In Sicilia il downsizing sarà più pesante del solito. Qui le precedenti ristrutturazioni hanno già portato via il 60% degli organici originari. Oggi se ne prevedono diverse centinaia. Da più parti si teme che a livello nazionale il sacrificio nel 2008 non si limiterà a questo singolo annuncio. A parlarne apertamente sono gli stessi sindacalisti.

Emilio Miceli, segretario nazionale dell’Slc-Cgil, in una intervista a "Rassegna Sindacale" indica in 30-35.000 la cifra di approdo finale degli organici. Questo vuol dire che a dicembre potrebbe prendere corpo un altro intervento tra i 10 e i 15mila posti di lavoro. «Ci potremmo trovare in una fase di incertezza tale da non avere chiaro cosa rimane di Telecom Italia: magari solo un marchio», aggiunge Miceli.

L’azienda all’inizio della privatizzazione contava 120mila dipendenti. L’assalto di Roberto Colaninno, Emilio Gnutti e Marco Tronchetti Provera, l’ha ridotta in pratica al fantasma di se stessa. Quell’assalto generò un debito che viaggia intorno ai 43 miliardi. Se oggi la Telecom deve affrontare la quarta ristrutturazione in poco meno di dieci anni, è a causa di questo grave fardello e della nuova alleanza con la spagnola Telefonica, che prevede la compressione dei settori omologhi. Manca però un piano industriale che lo spieghi in modo chiaro. E’ questo che sindacati chiedono con maggior forza per essere sicuri di non trovarsi l’ennesima sorpresina dietro l’angolo.

Tra i lavoratori c’è tanta indignazione. Al megasito di Parco de’ Medici, a Roma, una delle più grandi sedi d’Italia con più di cinquemila addetti, si può parlare di vera e propria esasperazione. Molta gente non crede più nemmeno a una parola che arriva dai "piani alti". «Hanno infarcito l’azienda di dirigenti - racconta Gabriella - ed ora ci vengono a dire che siamo in esubero. C’è gente qui che arriva da altre ristrutturazioni ed è stata inquadrata per anni a livelli inferiori e a mansioni completamente diverse». Secondo una stima dei Cobas le "grisaglie" pesano oggi per il 25% del costo del lavoro.

Da quasi quindici anni Telecom vive dentro un continuo tsunami, che di fatto ha bruciato carriere professionali e demansionato schiere di professionisti in nome di una non meglio identificata "necessità finanziaria". Se da una parte il "ministero" Telecom, come ormai lo chiamano tutti, si è fatto carico della storia di quasi tutto il settore Tlc in Italia, dall’altra ne è uscito un mostro ingovernabile con un generoso indotto di "esternalizzati" e di consulenti. In molti casi è almeno il doppio della "casa madre". Il potere effettivo è di fatto in mano ai dirigenti intermedi. E’ così per quanto riguarda il salario, agganciato per la gran parte a una non meglio identificata, e discrezionale, produttività.

Ed è così per il business vero e proprio. E’ per questo che i manager non li toccano mai. Il caso dell’informatica è emblematico. L’azienda poteva vantare fior di tecnici nel settore, almeno fino alla privatizzazione. Con l’avvento dell’outsourcing un consulente esterno grazie alle conoscenze giuste arriva a prendere 3.400 euro al giorno mentre il dipendente interno si gira i pollici. In qualche caso, poi, si arriva all’assurdo di affidare il lavoro alla filiera degli appalti con tre-quattro passaggi ulteriori. Risultato, oggi il rapporto è di un dipendente su tre addetti in outsourcing. Quando questo straordinario balletto di competenze si verifica in funzioni delicate come la fatturazione può verificarsi il paradosso di call center inondati da telefonate di reclamo per errori che Telecom non ha materialmente commesso.

«Dieci anni fa - puntualizza Fulvio - vendevamo informatica agli spagnoli, oggi la compriamo dagli Usa». «Dopo dieci anni continuiamo a sostenere che Telecom pubblica - sottolinea Marina Biggero, portavoce nazionale del settore Tlc dei Cobas - non avrebbe fatto certo questi danni. Innanzitutto verso i lavoratori e poi verso l’utenza. Tutto questo per generare speculazioni finanziarie a vantaggio di una ristrettissima elite. Oggi è inaccettabile che uno solo collega e una sola collega debbano lasciare l’azienda».

su Liberazione del 01/07/2008



Rispondere a questo articolo
Stampa l'articolo


Forum del' articolo
 

Telecom, in arrivo 20mila licenziamenti. Viaggio tra i lavoratori
5 luglio 2008 - 15h54 - Di GIANFRANCO - 32de4926485fe478737f1780c43c2380...

PIENA SOLADARIETA AI LAVORATORI TELECOM MA IL DANNO DELLE PRIVATIZZAZIONI ORMAI E’ STATO FATTO UN RIMEDIO VELOCE E’ QUELLO DI RENDERE LIBERA L’INFORMAZIONE E FAR SAPERE AGLI ITALIANI CHI SONO E CHE COSA ANNO FATTO QUESTE PERSONE. MA QUESTO CON IL GOVERNO ATTUALE E’ IMPOSSIBILE.



Telecom, in arrivo 20mila licenziamenti. Viaggio tra i lavoratori
6 luglio 2008 - 10h45 - Di wsaurim - d8910bc633d5b24f5db560df3b82b340...

Esatto, il problema numero 1 è l’informazione!!!


Telecom, in arrivo 20mila licenziamenti. Viaggio tra i lavoratori
4 febbraio 2010 - 18h41 - Di dio ci slvi - b732998353799e6d06931f880318f3e6...

I subbappalti sono angeli che servono solo per pulire le schifezze a basso costo non reditizio, pur di portare a casa un panino per loro figlio , dove sia telecom che imprese appaltatrici dirette ci smenerebbero ,quindi togliere la m.... fer fare solo reddito.
Questa è la cruda realtà,cosi’ sta andando l’italia e chi puo’ si salvi.
cordiali saluti


Telecom, in arrivo 20mila licenziamenti. Viaggio tra i lavoratori
9 ottobre 2008 - 00h27 - Di 93290a5b823ebfba7e72606799b9b744...

non ragionate sempre da comunisti, pensate che ci sono imprese medio piccole che lavorano per telecom e che ad oggi ottobre 2008 hanno da incassare ancora le prime fatture fatte a gennaio con mille difficolta gli stipendi i dipendenti li hanno comunque riscossi. ma lo stato da una mano solo alle imprese do ci sono migliaia di dipendenti quelle piccole non le aiuta nessuno


Telecom, in arrivo 20mila licenziamenti. Viaggio tra i lavoratori
5 luglio 2008 - 17h47 - Di Carmelo - 740b7dbbfe80c7be9bd8a56db1947c82...

Un rimedio ci sarebbe .. se la Telecom riuscisse a staccarsi di dosso tutti quei parassiti che irrimediabilmente la stanno depradando, forse, riuscirebbe a non ridurre il personale e cominciare un percorso di risanamento interno..per parassiti intendo quelli esterni (consulenti e partner) e quelli interni (Dirigenti ingordi) In bocca al lupo a tutti i dipendenti e tutta la mia solidarietà. Carmelo



Telecom, in arrivo 20mila licenziamenti. Viaggio tra i lavoratori
10 luglio 2008 - 17h41 - Di eugenio - 286d66426de9222293b1cc3f43155890...

Per riuscire nell’avventura di ridurre i licenziamenti dei dipendenti telecom bisogna andare veramente in fondo al problema ,quindi al subappalto e al subappalto di subappalto che incitano al lavoro nero ,quindi alla possibilità di fare della produzione senza pagare neanche un euro di tasse sugli operai.Poi nella peggiore delle ipotesi se i dipendenti telecom veramente credono nel loro lavoro potranno creare società che prendano i lavori in subappalto dalla telecom come fanno sielte sirti ecc. telecom non negherà loro questo, anzi potranno avere la pretesa di essere i primi ad avere le commesse assegnate, daltronte i licenziamenti non significano un calo di lavoro nel settore ma semplicemente un passare il lavoro ad altre aziende per fattori economici.


Telecom, in arrivo 20mila licenziamenti. Viaggio tra i lavoratori
5 luglio 2008 - 17h52 - Di uno di NOI - efad9e4e91ddc7594bd5a56726482a4b...

Nell’articolo è scritto "con l’avvento dell’outsourcing un consulente esterno grazie alle conoscenze giuste arriva a prendere 3.400 euro al giorno mentre il dipendente interno si gira i pollici."

Ad esempio Kelyan LAB (ora Xantia) società di Bernabè in persona (nel periodo successivo alla sua uscita e prima del recente rientro) che ha preso fior di consulenze e commesse che dovevano essere affidate a Telecom Italia LAB. Certo che poi ci sono gli esuberi!!!



Telecom, in arrivo 20mila licenziamenti. Viaggio tra i lavoratori
6 luglio 2008 - 15h29 - Di fdrk - 11797e70aae4de811bcd2121d5650ced...

il primo errore, non solo per Telecom ma anche per altre aziende pubbliche, è stato PRIVATIZZARE invece che LIBERALIZZARE.
Il secondo errore è stato LASCIARE in mano ai PRIVATI sia le RETI che i SERVIZI, in pieno MONOPOLIO e in CONFLITTO D’INTERESSI!!!!



Telecom, in arrivo 20mila licenziamenti. Viaggio tra i lavoratori
6 luglio 2008 - 19h23 - Di Geppo - f43a4bfa190a0d5a4e7bfc5ceddfcdb3...

vogliamo parlare delle auto per i dirigenti?...ogni 2 anni anno il diritto (quale poi) di poterla cambiare ..e non parliamo di fiat ...ma mercedes, bmw, audi...Ruggero (che ha preso 17 milioni di buona uscita) viaggiava in maserati
A fronte d 220 euro mensili le sanguissughe dirigenziali hanno 30000 km di benzina pagata all’anno, assicurazione casco, e bollo pagato. A conti fatti sono circa 15 milioni di euro i soldi spesi per questo benefit!!
Firmato un impegato Telecom



Telecom, in arrivo 20mila licenziamenti. Viaggio tra i lavoratori
6 luglio 2008 - 22h39 - Di andrea - 80b0715b688991297eb0772c2e7f9b8d...

Sono oramai convinto che, tutto il paese è a rischio o dimostra il fatto gravissimo che un azienda come telecom ridotta a svendere se stessa licenziando a "nastro" i propri dipendenti come se fossero loro la causa o la cura. Anni fa era il fiore all’occhiello dell’italia con una capacita tecnica al pari di aziende mondiale in materia di telecomunicazioni,un vantaggio tale da non avere nessun problema per decenni, ma come di consueto da noi si è pensato di spremere all’inverosimile quella risorsa incredibile,succhiare invece di investire, sfruttare invece di goderne i frutti, piazzando ogni benemerito figlio di importanti personaggi ai vertici o dintorni, senza capacità in merito o in generale.La cosa che mi rende più triste è che le conseguenze come al solito le pagheranno le persone più deboli e oneste, i soliti noti migreranno verso lidi più fiorenti creando anche li nel l’arco di qualche anno debiti e crisi, ma fortuna loro sono abili viaggiatori..... in bocca al lupo a tutti ciao andrea



Telecom, in arrivo 20mila licenziamenti. Viaggio tra i lavoratori
7 luglio 2008 - 15h29 - Di Gnano - 765ce54293bcc35b7c36941e8b61a51b...

...ma scusate la colpa e’ o no di DALEMA e del suo amico Colaninno.... LO VOGLIAMO DIRE O NO ??????????



Telecom, in arrivo 20mila licenziamenti. Viaggio tra i lavoratori
7 luglio 2008 - 19h30 - Di 17f5c3102b3f2771d4ace2aa41458d96...

lo sappiamo tutti come si riusciva ad essere assunti in SIP/TELECOM ,
non vi preoccupate saranno tutti riciclati come i rifiuti , sempre a carico di chi lavora e paga le tasse .



Telecom, in arrivo 20mila licenziamenti. Viaggio tra i lavoratori
8 luglio 2008 - 08h57 - Di alex97 - c91a635876786cb3c2b64394b8e6d674...

Può darsi che ci fosse qualcuno che si sia fatto raccomandare perche Telecom Italia è italia... Io quando entrai nel 1984 avevo un diploma 60/60. il dramma, semmai, è che non veniamo considerati tutti alla stessa stregua Lo stipendio si è corroso nel corso degli anni. Quando entrai dicevano che eravamo assimilabili ai bancari ma adesso non si può certo dire.Anzi rischiamo di vederci dimezzati, Ma Alitalia è sulla bocca di tutti e costa a tutti noi cittadini : perchè si deve seguitare a ’odiare’ solo Telecom (intesa come lavoratori)? Abbiamo il governo che rappresenta le mentalità come la tua. E allora vai spariamo merda sui lavoratori, facciamoci la guerra fra poveri, autorizziamo licenziamenti, lavoro nero, infortuni sul lavoro. Così chi comanda (industriali e politici) avrà meno da sudare. ..


Telecom, in arrivo 20mila licenziamenti. Viaggio tra i lavoratori
16 febbraio 2009 - 22h12 - Di cristina - 53c9ae295a1f7df3c00a774e70c943e8...

io sono stata assunta 18 anni fa dopo essermi diplomata in Telecomunicazioni e facendo una semplice domanda scritta all’uff personale della mia città. Senza alcuna raccomandazione, anche perchè non ne avevo proprio! (Forse sarei dirigente invece che tecnico vulgaris...)
In Veneto accade questo, ma forse in altre realtà le raccomandazioni c’erano e ci sono eccome. Di certo ora che devono tagliare i posti di lavoro chi ci rimette non sono certo i raccomandati...
Quanto al pagare le tasse le ho sempre pagate.
Prima di offendere a raffica pensaci.


Telecom, in arrivo 20mila licenziamenti. Viaggio tra i lavoratori
9 luglio 2008 - 18h57 - Di b665662ccfb6c27bb1cf97c008393638...

Caro Sebastiani quando parli di esternalizzati e outsourcing, sappi che molti dipendenti SIP/Telecom l’hanno subita duramente, io ero in SIP da 18 anni e 5 anni fà sono stato esternalizzato, facendo lo stesso lavoro di prima ma in outsorcing. Ti assicuro che non c’è stata nessuna generosità, anzi abbiamo perso molti diritti acquisiti e molti sono stati licenziati. Il sindacato non si è affatto opposto nei fatti alle esternalizzazioni, abbiamo dovuto lottare individualmente facendo causa a Telecom.






Cesare Battisti. Vedrete che finirà con la solita truffa!
venerdì 6 - 14h57
di : Paolo Persichetti
Polizia spagnola spara proiettili di gomma dura contro i manifestanti (Video)
lunedì 2 - 17h49
Catalogna dice sì a indipendenza, 840 feriti in cariche ai seggi (video)
lunedì 2 - 10h23
In rete il numero di settembre del periodico cartaceo Lavoro e Salute
martedì 26 - 08h35
di : Franco Cilenti
MOVIMENTO MARCHESE DEL GRILLO
sabato 23 - 14h39
di : Lucio Galluzzi
Honteux
martedì 19 - 23h36
di : Mario
La pace colombiana benedetta da Francesco sporca del sangue yemenita
lunedì 11 - 23h52
di : pugliantagonista
Mafie, cullarsi nella favola vecchia dell’isola felice e nel silenzio delle cosc
lunedì 11 - 11h26
di : Alessio Di Florio
MAL’ARIA NERA
giovedì 7 - 21h25
di : Lucio Galluzzi
Stupro di Rimini:la conferma, fu stupro etnico
mercoledì 6 - 16h14
di : pugliantagonista
Stupro di Rimini: i molti quesiti irrisolti
lunedì 4 - 22h07
di : pugliantagonista
LETTERA APERTA A FILIPPO FACCI: AIUTATE POVIA, MA A CASA VOSTRA!
sabato 2 - 13h26
di : Lucio Galluzzi
COSCIENZE E VARECHINA
venerdì 1 - 14h57
di : Lucio Galluzzi
Stupro di Rimini :"applicare l.internazionale, crimine contro umanità"
giovedì 31 - 14h10
di : pugliantagonista
Terremoto di Casamicciola
martedì 22 - 17h08
di : Lucio Garofalo
La Strage di Barcellona ed il genio incompreso di G Romero
lunedì 21 - 21h23
di : pugliantagonista
16 agosto 1894: Sante Caserio fa il fornaio non la spia
martedì 15 - 18h38
di : caserio
Agosto 1926-2017 Resistete agli sfratti, opponete l’azione autonoma di Classe
venerdì 11 - 17h52
di : pugliantagonista
editoriale 10 anni di Pugliantagonista.it
giovedì 10 - 21h58
di : pugliantagonista
UNO SPETTRO NAZIFASCISTA SI AGGIRA NEL MEDITERRANEO [MA CHI LO FINANZIA?]
domenica 6 - 16h31
di : Lucio Galluzzi
In rete il numero di luglio del periodico cartaceo Lavoro e Salute
lunedì 17 - 11h12
di : Franco Cilenti
Uomini o caporali
martedì 11 - 16h48
di : Lucio Garofalo
no In rete il nuovo numero del periodico nazionale Dire, Fare Rifondazione
domenica 9 - 10h29
di : Franco Cilenti
Progettifici e dittatori scolastici
mercoledì 5 - 15h57
di : Lucio Garofalo
Il filo rosso dei deboli e degli indifesi di Dino
venerdì 2 - 16h52
di : Alessio Di Florio
In rete, e in distribuzione, il nuovo numero del periodico lavoro e Salute
martedì 23 - 10h59
di : Franco Cilenti
Pubblicato Dire, Fare Rifondazione, notiziario dell’Organizzazione - maggio 2017
lunedì 15 - 08h28
di : Franco Cilenti
1 comment
Pubblicato Dire, Fare Rifondazione, notiziario dell’Organizzazione - maggio 2017
lunedì 15 - 08h28
di : Franco Cilenti
L’ESERCITO DI RISERVA NELLE MANI DEL CAPITALISMO NELLA LOTTA DI CLASSE
sabato 6 - 06h15
di : PCL Pavia
Sinceramente razzisti
giovedì 4 - 19h25
di : Antonio Recanatini
PACE
sabato 8 - 07h43
di : Franco Astengo
SULL’ORLO DELLA GUERRA?
venerdì 7 - 10h21
di : Franco Astengo
LA PROSPETTIVA DI UN GOVERNO DELLE LAVORATRICI E DEI LAVORATORI
martedì 28 - 06h03
di : PCL Pavia
La vendetta come augurio (Elogio della vendetta)
martedì 21 - 21h55
di : Antonio Recanatini
In rete il nuovo numero del periodico Lavoro e Salute
martedì 21 - 18h48
di : Franco Cilenti
CENTO ANNI STORIA E ATTUALITÀ DELLA RIVOLUZIONE COMUNISTA
martedì 14 - 05h56
di : PCL Pavia
La sinistra contro il rospo e il principe azzurro
giovedì 9 - 04h39
di : Antonio Recanatini
LA BUROCRAZIA SINDACALE SVENDE. LA SINISTRA RIFORMISTA LA COPRE
domenica 26 - 07h13
di : PCL Pavia
JOB ACT: l’apogeo di questa distruzione pianificata dei diritti sociali
martedì 14 - 14h30
di : PCL Pavia
Il dissidio tra viziati
giovedì 9 - 10h54
di : Antonio Recanatini

home | webmaster



Monitorare l'attività del sito
RSS Bellaciao IT


rss FR / rss EN / rss ES



Bellaciao hosted by DRI

Notre vraie nationalité est l'humanité. Herbert George Wells
Facebook Twitter Google+
DAZIBAO
"Il sogno di Fausto e Iaio" film di Daniele Biacchessi e Giulio Peranzoni alla "Maison D’Italie" a Parigi (trailer)
domenica 8 Gennaio
di : Enrico Persico MUSICA Italiana Paris
CARISSIMI TUTTI CLASSI EDIZIONI PARIGI E MUSICA ITALIANA PARIGI IN COLLABORAZINE CON LA MAISON D’ITALIE VI INVITANO ALLA PROIEZIONE IN ITALIANO DEL FILM DI DANIELE BIACHESSI _vIL SOGNO DI FAUSTO E IAIO ALLA MAISON D’ITALIE _v7 A, boulevard JOURDAN _v75014 PARIS LE VENDREDI’ 20 GENNAIO ALLE 18,30 SEGUIRA’’ DIBATTITO CON DANIELE BIACHESSI E ALESSIIA MAGLIACANE DI CLASSI EDIZIONE SERATA IN ITALIANO IL SOGNO DI FAUSTO E IAIO Un film di Daniele (...)
Leggere il seguito
Io, in quanto europea/o, rifiuto che le/i rifugiate/i siano respinte/i in mio nome
giovedì 10 Marzo
di :
©Olivier Jobard/Myop Io, in quanto europea/o, rifiuto che le/i rifugiate/i siano respinte/i in mio nome IL DIRITTO D’ASILO E’ UN DIRITTO Nell’espressione “diritto d’asilo”, ogni parola è importante. Un DIRITTO offre a qualsiasi persona perseguitata per le proprie opinioni o identità, minacciata da violenza, guerra, o miseria, la possibilità di trovare ASILO in un paese diverso dal proprio. Lo scopo di questa petizione è (...)
Leggere il seguito
L’Italia ha torturato alla Diaz. Condanna europea (video e sentenza)
martedì 7 Aprile
di : via Collettivo Bellaciao
5 commenti
"Quanto compiuto dalle forze dell’ ordine italiane nell’irruzione alla Diaz il 21 luglio 2001 "deve essere qualificato come tortura". Lo ha stabilito la Corte europea dei diritti umani che ha condannato l’Italia non solo per quanto fatto ad uno dei manifestanti, ma anche perché non ha una legislazione adeguata a punire il reato di tortura." Il sintetico lancio dell’agenzia Ansa contiene solo l’essenziale, ma si tratta di un fatto politicamente enorme. (...)
Leggere il seguito
Morto Francesco Di Giacomo, voce e anima del Banco (video Full Album)
sabato 22 Febbraio
di : Collettivo Bellaciao
2 commenti
A 67 anni in un incidente stradale alle porte della capitale perde la vita un grande protagonista della scena progressive italiana Un inci­dente stra­dale alle porte di Roma ha cau­sato la morte di Fran­ce­sco Di Gia­como, voce solita dei Banco del Mutuo Soc­corso, sto­rica band romana tra le più rap­pre­sen­ta­tive del rock pro­gres­sive ita­liano. Fon­dato nel 1969, il Banco del Mutuo Soc­corso, insieme alla Pre­miata For­ne­ria Mar­coni, gli Area e a Le Orme, ha por­tato in Ita­lia le (...)
Leggere il seguito
Domani 22 febbraio, ore 16, davanti la lapide che ricorda Valerio Verbano
venerdì 21 Febbraio
di : le compagne e i compagni di Valerio
1 comment
VALERIO VERBANO 22/02/1980-22/02/2011 UCCISO DAI FASCISTI. Il nome di Valerio Verbano, trentaquattro anni dopo il suo assassinio, continua a suscitare emozione. Dire che Valerio vive nelle lotte giorno dopo giorno non è retorica, è davvero così, a Roma e non solo. La storia di Valerio continua essere un’arma in più per cambiare l’esistente, per resistere alla crisi, a partire da un’idea di antifascismo fatto di pratiche sociali e culturali, progetti di autoformazione e (...)
Leggere il seguito
Ucraina. I “martiri dell’Unione Europea”? Sono neonazisti 3 live-stream
venerdì 24 Gennaio
di : Marco Santopadre
E’ davvero singolare l’ipocrisia dell’establishment dell’Unione Europea. Se le grandi famiglie europee del centrodestra e del centrosinistra proprio in queste settimane sono in prima fila nel chiedere ai cittadini del continente di non votare per forze politiche xenofobe o di estrema destra alle prossime e imminenti elezioni europee, allo stesso tempo sono proprio formazioni ultranazionaliste, razziste e a volte apertamente ispirate al fascismo e al nazismo quelle (...)
Leggere il seguito
Hugo Chavez é morto (video live)
mercoledì 6 Marzo
di : Collettivo Bellaciao
5 commenti
Il presidente compagno venezueliano Hugo Chavez é morto dopo una lunga battaglia contro un cancro.
Leggere il seguito
Palestina è FATTO! Il primo passo è stato compiuto
venerdì 30 Novembre
di : Collettivo Bellaciao
Nonostante l’ostruzione del più forte paese imperialista. Anche se esiste un percorso abissale ancora a percorrere, questo riconoscimento timido assomiglia di già a un schiaffo... non ci risparmiamo di questo "piccolo" piacere! Mabrouk (felicitazioni), per questo primo passo!
Leggere il seguito
Cassa di Resistenza per i lavoratori colpiti dal terremoto in Emilia Romagna
giovedì 31 Maggio
di : Collettivo Bellaciao
I compagni e le compagne del PRC dell’Emilia-Romagna hanno organizzato una cassa di resistenza per dare solidarietà attiva alle/ai lavoratrici/lavoratori le cui fabbriche sono state distrutte dal terremoto, nonché alle famiglie dei lavoratori rimasti uccisi dal crollo dei capannoni. Facciamo appello ai Gruppi di Acquisto Popolare ed a tutte le strutture del Partito per attivarsi da subito per raccogliere in particolar modo fondi. I versamenti potranno essere effettuati sul conto (...)
Leggere il seguito
STORIA DEL 1° MAGGIO
martedì 1 Maggio
di : Roberto Ferrario
A Parigi il Collettivo Bellaciao si ritrova come ogni anno nella manifestazione che percorre la città. di Roberto Ferrario Il 1° Maggio nasce come momento di lotta internazionale di tutti i lavoratori, senza barriere geografiche, né tanto meno sociali, per affermare i propri diritti, per raggiungere obiettivi, per migliorare la propria condizione. "Otto ore di lavoro, otto di svago, otto per dormire" fu la parola d’ordine, coniata in Australia nel 1855, e condivisa da gran (...)
Leggere il seguito
25 aprile: la resistenza in Italia
mercoledì 25 Aprile
di : Collettivo Bellaciao
La sfilata della Liberazione a Milano (5 maggio 1945) guidata dal Comando Generale del Corpo Volontari della Libertà. Fu l’atto simbolicamente conclusivo della Resistenza italiana al nazifascismo (in effetti la lotta armata si protrasse in numerose località, specie del Nord-Est, sino ai primi giorni del maggio 1945) e delle insurrezioni popolari che, sostenute dalle formazioni militari di partigiani e patrioti, consentirono la liberazione delle grandi città del Nord Italia prima (...)
Leggere il seguito
DAX NEL CUORE E NELLA LOTTA
venerdì 16 Marzo
di : Milano
16 marzo 2012 Via Brioschi Milano dalle 20.30 letture e interventi in ricordo di Dax e corteo per il Ticinese tutti presenti..... CHI LOTTA NON MUORE MAI......
Leggere il seguito
Parigi: solidarietà con i NoTav (video con Oreste Scalzone)
giovedì 8 Marzo
di : Collectif Bellaciao
Sabato 3 marzo un raduno di una centinaia di persone in faccia al Centro Pompidou in solidarietà con il movimento notav italiano, dopo l’assemblea organizzata in questa occasione una piccola manifestazione si è organizzata fino alla piazza del Chatelet Lunedì, 6 marzo, la sede della RAI di Parigi è stata occupata simbolicamente in protesta contro il modo in cui i grandi mezzi di comunicazione italiani, tra cui la RAI, partecipano alla criminalizzazione del movimento NoTAV, senza dare (...)
Leggere il seguito
Valerio Verbano (Roma, 25 febbraio 1961 – Roma, 22 febbraio 1980) (video)
martedì 21 Febbraio
di : Collettivo Bellaciao
1 comment
MERCOLEDI’ 22 FEBBRAIO ore 16,00 in via MONTE BIANCO 114 UN FIORE PER VALERIO, presidio alla lapide sotto casa di VALERIO. ore 17,00 partenza del corteo... MAI COME QUEST’ANNO TUTTI E TUTTE...
Leggere il seguito
Letteratura e guerra partigiana in Italia a Parigi
martedì 7 Febbraio
di : ANPI PARIGI
Il Collettivo Bellaciao sarà presente... Un ciclo di incontri sulla letteratura della Resistenza presentato da Daniele Gaio presentato da Daniele Gaio 13 e 27 febbraio, 5 marzo 2012, ore 19 alla libreria: "La Libreria" 89 rue du faubourg Poissonnière 75009 Parigi L’Anpi Parigi, sezione Carlo e Nello Rosselli, in collaborazione con La Libreria, vi propone un ciclo di incontri sulla letteratura della Resistenza italiana. Quattro narratori (Italo Calvino, Cesare Pavese, Beppe (...)
Leggere il seguito