Il sito Bellaciao. Colorato, molteplice, dove - per fortuna - il meglio accompagna il peggio, misto, bizzarro, fa pensare a Picabia e ai dadaisti, esplora tutti i registri ed i regimi retorici, divertente e polemico, surrealista: incontro fra un ombrello ed una macchina da cucire su un tavolo da dissezione, testa di Lenin sulla tastiera di un pianoforte Steinway o Bosendorfer... Il Collettivo Bellaciao vi invita a festeggiare la 48.6 milionesima visita del sito Bellaciao
FR
ES
Sabina Guzzanti
a Parigi con Bellaciao
Haidi Giuliani
a Parigi con Bellaciao
Modena City Ramblers
a Parigi con Bellaciao
MANU CHAO
a Parigi con Bellaciao
Senal en Vivo

VIDEO - RADIO
SITI AMICI
con Bellaciao
Bellaciao hosted by
Ribellarsi è giusto, disobbedire è un dovere, bisogna agire !
Version Mobiles   |   Home  |   Chi siamo ?   |   Sottoscrizione  |   Links  |   Contact  |   Ricerca
Sognavamo cavalli selvaggi
giovedì 1 Febbraio
de Luca Visentini via FR
Sono cento racconti brevi o brevissimi che nell’insieme ricostruiscono, in un’unica vicenda, la Milano dal 1968 al 1977 di un ragazzo della nuova sinistra. Un compagno di base, non un dirigente, né un pentito. Non si parla di analisi politiche o dispute ideologiche, ma di amore, amicizie, famiglia, lotte e scontri concreti. Si legge un “clima”, un’umanità. Sono storie anche vere ma che trascendono, con la scrittura, l’autoreferenzialità. (...)
Leggere il seguito - per rispondere...
PER GLI INDECISI:::

di : VIVIANA
martedì 7 giugno 2005 - 14h57
JPEG - 22.4 Kb

di Viviana Vivarelli

E anche per quelli che mescolano capre e cavoli, fecondazione assistita con OGM, biotec e demonizzazione della scienza.. e anche alle false femministe libertarie naturiste.

Caro indeciso prova a pensare che,se non andrai ai seggi, se questo referendum non passera’, sara’ obbligatorio impiantare nell’utero di una donna anche gli embrioni marci e, siccome vogliono togliere la 194 per compiacere Ruini e il Papa, poi quella stessa donna sara’ obbligata a far nascere quel figlio deforme, magari sara’ un bambino con due teste o senza il fegato, o semplicemente affetto da fibrosi cistica, il che vuol dire che affoghera’ nel suo muco intestinale e respiratorio finche’ morira’ prima dei 5 anni, certo la sua vita sara’ orrenda, praticamente un’agonia senza fine e orrendo sara’ il destino della sua famiglia che sara’ segnata per sempre. E non credo che questa eventualita’ rendera’ la legge 40 molto attraente. Ma naturalmente tutto questo sara’ fatto gridando gioiosamente : "Viva la Vita!" perche’ e’ il principio astratto che conta, no la qualita’ della vita. O no?

Qualcuno dice che la sterilita’ non e’ una malattia. Strano perche’ e’ proprio definita una malattia. La malattia e’ il contrario della salute. La salute e’ avere tutte le funzioni efficienti, respiratoria, circolatoria, cardiaca, digestiva, sensoriale e anche sessuale, e, quando questo non avviene, un essere umano ha diritto a essere curato, anche per l’impotenza che e’ anch’essa una malattia. A me pare che ognuno abbia diritto alla salute, e abbia diritto anche a procreare come ad avere erezioni regolari o funzioni che funzionano, dunque anche la sterilita’ e l’impotenza rientrano nelle limitazioni di una persona per cui si devono cercare rimedi. Io credo che la salute sia un grande valore e che sia anche un forte diritto. E penso che chi si batte per questo diritto rispetti la vita piu’ di chi si astiene o lascia chi soffre nella sua sofferenza, parlando di principi astratti. Quante pessime cose concrete si sono fatte in nome di bei principi astratti!

In quanto a questa confusione tra fecondazione assistita, OGM, clonazione, eugenetica e biotec, che gira su internet, penso a volte che sia diffusa proprio da quelli che si astengono,... tutte queste false lettere di pseudo-femministe, questi falsi appelli dal pseudo no global, questa false citazioni di Vandana Shiva, tutto questo mi puzza di interferenza malsana e in malafede.

A volte mi pare che si stiano confondendo cose diverse. Qui stiamo discutendo di qualcosa che e’ un dono, come quando hai una emorragia grave e ti danno il sangue. L’OGM che c’entra? Un OGM e’ un organismo in cui sono stati mescolati i geni di due specie diverse, per es. pesce e fragola, ottenendo un pesce-fragola. Mangiare questo cibo potrebbe produrre contaminazione nei nostri organi. Ma qui non si parla di OGM, non abbiamo una contaminazione innaturale tra specie diverse, abbiamo una donazione da uomo a uomo. Come avviene nei trapianti o nelle trasfusioni, una cosa che migliora e corregge la natura non che le si oppone. Come si crede che sopravvivano gli emofiliaci? È una malattia genetica rara, che riguarda 400 mila persone al mondo, di cui 5 mila in Italia, ed è causata dalla mancanza o dalla carenza nel sangue di una proteina particolare, fondamentale nel processo di coagulazione. Chi è colpito dalla malattia soffre di ripetute emorragie interne...

In Italia vengono usate per trasfusioni 2.300.000 unità di sangue intero e 1.077.000 litri di plasma. Qualcuno intende mettere a morte tutte le persone che ne hanno bisogno equiparando una trasfusione a un OGM? O parlando di pratiche innaturali? Se torniamo alla natura, dobbiamo rifiutare qualunque medicina o mangiare alcune erbe come fanno i gatti. Dobbiamo rifiutare le operazioni chirurgiche, le medicine, le trasfusioni, i trapianti e ogni forma di medicinale allopatico...

Circa 10.000 italiani sono in lista d’attesa di un trapianto. 7.000 quelli che attendono un rene, quasi 1000 quelli che sono in attesa di un fegato.700 di un cuore e 200 di un polmone Li vogliamo condannare a morte perche’ i trapianti non sono un metodo naturale?

Ho un nipote, e’ nato con un gravissimo problema cardiaco. Non sarebbe vissuto. Al tempo di Barnard i suoi riuscirono grazie a una colletta a portarlo in America, dove gli fu trapiantato un cuore nuovo. Ora ha 34 anni, e’ ingegnere, ha una moglie e una bambina, e’ una persona normale e felice, siamo tutti fieri di lui.

Ho un caro amico, dieci anni fa il suo fegato era cosi’ malridotto che non aveva piu’ speranze di vita. Gli e’ stato trapiantato un fegato nuovo. Ora e’ sano e forte e si e’ dedicato alla causa dei trapianti, diventando presidente dell’associazione per i trapianti dell’Emilia-Romagna.

La sterilita’ e’ una malattia. Le malattie genetiche sono malattie. Le malattie devono essere curate. Chi e’ sterile ha diritto che la scienza lo aiuti a superare la sua difficolta’.

Ho un’amica che ha il marito sterile, ha acconsentito a che la moglie accettasse un seme donato, ora ha due meravigliosi bambini, un maschio e una femmina, hanno dieci anni, sono intelligenti, vivaci, stupendi. Quando hanno compiuto dieci anni lei ha detto loro che i semi da cui erano nati non erano del papa’, hanno preso la cosa benissimo, non se ne sono nemmeno turbati, quello e’ e resta il loro papa’ perche’ gli vogliono bene.

Ho un’allieva marocchina, e’ una ragazza dolce e bella, ma non ha figli, ha una vera depressione per questa mancanza, piange continuamente. Le sorelle, le cognate le esibiscono continuamente i loro figli. Avere figli e’ per questa famiglia islamica un compito fondamentale delle donne. Lei si sente menomata e soffre. Io non so come attenuare la sua sofferenza, non riesco a convincerla a vivere, la sua frustrazione e’ troppo grande. Il marito l’ama ma secondo la sua religione e secondo la tradizione questa non e’ una buona moglie. Lei mi parla sempre della fecondazione assistita come di un sogno bellissimo, ma non ha abbastanza soldi. E ora avere l’impianto di un’ovocita sara’ per lei piu’ duro e difficile, e questo per l’ordine di un papa che non e’ nemmeno il capo della sua religione.

Ci sono donne che sono realizzate anche senza la maternita’, ma non siamo tutti uguali, ci sono famiglie che invece sono straziate dalla mancanza di un figlio, e vivono come una colpa o una mancanza, ma non vogliono o non possono fare una adozione e si deve avere compassione del loro strazio. Il dolore della donna senza figli lo si deve provare per capirlo, e’ una deprivazione del corpo e dell’anima che parte da un istinto biologico fondamentale, che ti pervade dal profondo delle tue cellule, nulla che passi dal cervello, e’ qualcosa che grida nella carne, un urlo primitivo che e’ lo stesso che ingravida la gattina sterile di una gravidanza isterica, forse per un uomo e’ una cosa difficile da capire e per un prete ancora di piu’, non c’e’ nulla di simile nel loro organismo che ne permetta la comprensione, e proprio per questo suo carattere cosi’ carnale, personale, non tutte si sentono di rinunciare o di affrontare i passi difficili e estranei di una adozione, che e’ un’altra cosa. Lo si deve capire che e’ un’altra cosa. Chi vuole un figlio lo vuole da se’ stessa, e se uno gli parla di adozione risulta spesso offensivo come se contrastasse un diritto inalienabile. Ma del resto di chi e’ la colpa di aver reso in Italia le adozioni cosi’ difficili? Perche’ se si ama tanto la vita, non si e’ provveduto a facilitare le adozioni e a renderle possibili a una gamma piu’ vasta di genitori potenziali?

La sterilita’ e’ una malattia, se esiste una medicina che cura questa malattia con una donazione di seme o di uovo, e’come un miracolo. L’unica cosa a cui posso paragonarlo e’ un trapianto che ti salva la vita. Avete idea di quanta riconoscenza e gratitudine e amore prova il trapiantato verso chi gli ha fatto quel dono? Un essere umano aiuta un altro, come lo aiuterebbe con un rene, con un occhio, col suo sangue. Io trovo questo bellissimo!

E poi c’e’ la confusione col biotec. La demonizzazione degli scienziati e dei medici e’ fin troppo scontata. Gli abusi vanno limitati, ma non saremmo sei miliardi se non ci fossero le cure mediche. Che ci sia un business alto attorno al biotec e’ innegabile, ma si stanno aprendo nuovi orizzonti alla medicina e io non voglio vivere nell’unico paese al mondo dove una chiesa retriva ha detto No alla scienza per difendere dei principi astratti in cui ha posto la sua egemonia. I ricercatori sono oggi in grado di "programmare" i batteri perché producano vari tipi di farmaci, inserendovi geni di altri organismi che codificano per la sintesi di particolari sostanze. L’insulina umana, per il diabete, è prodotta da batteri in cui, per mezzo delle tecniche dell’ingegneria genetica, è stato introdotto il gene che codifica per tale ormone Quando prendiamo correttivi ormonali usiamo un prodotto biotec. La penicillina e’ biotec, la streptomicina che cura la tubercolosi anche. Per la cura per i malati celiaci si usera’ biotec. Altri farmaci prodotti da microrganismi alterati geneticamente comprendono l’interferone, utilizzato nel trattamento dell’epatite B e di certe forme di cancro, e l’eritropoietina, somministrata ai pazienti affetti da insufficienza renale, al fine di sostituire i globuli rossi persi durante trattamenti di dialisi. Un qualunque vaccino e’ biotec, pensiamo solo alla poliomelite. Vogliamo eliminare i vaccini? Credete che se venisse trovato un vaccino per l’AIDS dovremmo respingerlo in nome di una terapia solo naturale? Perche’ e’ biotec? Io sono contro gli alimenti OGM ma la biotecnologia offre la speranza che si possa intervenire sul patrimonio genetico umano per ovviare ad almeno alcune delle patologie che derivano da difetti genetici, ed e’ una grande speranza. Dovremmo rifiutarla? Si sta cercando una soluzione di tipo biotecnologico alla fibrosi cistica, modificando alcuni virus, e inserendovi il gene che codifica una proteina umana, presente nei polmoni negli individui sani e mancante in quelli malati. Provate ad andare a un Cottolengo per vedere cosa accade quando una vita nasce malformata, quali mostruosi e indisibili errori possono essere prodotti dalla vita al naturale. E non dovremmo intervenire per migliorare questa vita menomata? Io credo di si’. Certo che tutto questo fa nascere problemi etici e questi vanno regolati dalla legge, ma da una buona legge, non da una legge come la legge 40, che gli stessi legislatori hanno detto essere pessima e per cui Berlusconi non ha voluto nemmeno uno dei 330 emendamenti richiesti, facendola votare blindata. 330 emendamenti! Molti dei quali degli stessi membri della Cdl. Nemmeno una discussione parlamentare per volonta’ suprema di un uomo solo! Intollerabile! E astenendoci, noi diremmo di si’ anche a questo. Anche questo modo di fare politica e’ una mostruosita’ e anche a questo dovremmo opporci.

Qui siamo nel campo della donazione. La donazione e’ un bene. E’ giusto che ci sia una legge. Tutti i paesi civili ne hanno, ma questa e’ la legge peggiore che sia stata fatta tra tutti i paesi che si sono occupati di questo tema e la chiesa chiede che sia confermata! Il referendum non sanera’ la legge che andrebbe buttata interamente, ma eliminera’ i 4 punti peggiori che dovranno in seguito essere regolamentati in modo piu’ civile. Se non adremo a votare, la destra proseguira’ la sua opera di distruzione dei diritti, eliminera’ la legge 194, vietera’ la spirale, il preservativo, la pillola,e ogni metodo di contraccezione, poi passera’ al divorzio, perche’ questo chiede espressamente il Papa, e alla condanna degli omosessuali. Il piano di regolamentazione sessuale richiesto e’ ampio e siamo solo al primo punto, se perdiamo questo arriveranno tutti gli altri. Si pensi che la pillola e’ una vera medicina, usata da molte adolescenti, non per comportamenti sessuali disinibiti, ma per ovviare medicalmente a disfunzioni ormonali che altrimenti le farebbero sembrare degli yeti, con problemi patologici e psicologici imponenti o le costringerebbero a dismenorre dissanguanti. Nessuna persona che abbia rispetto per le donne accetterebbe mai che la legge 40 restasse intatta al suo posto ed aprisse la strada a tutte quelle pratiche che renderanno di nuovo il corpo delle donne schiavo di un costume religioso arcaico, finalizzato solo alla procreazione e secondo modi voluti da un capo religioso, contro ogni principio di precauzione, di salute e di buon senso. Non dimentichiamo che nelle condanne della Chiesa c’e’ anche quella dell’omosessualita’. Ad Augusta in Sicilia, pochi giorni, fa un giovane commerciante di 23 anni ha avuto il ritiro della patente perche’ e’ risultato che era stato esonerato dal servizio militare in quanto omosessuale. Io sono cristiana e credo nel Vangelo ma rifiuto l’obbedienza cieca e cio’ che la mia coscienza non riconosce come giusto. Io credo nel Vangelo, non credo in Ruini e dubito di Ratzinger. Se permettete c’e’ qualche differenza. La Chiesa ha sbagliato con Galileo, ha sbagliato con l’inquisizione, ha sbagliato con le Crociate, ha sbagliato con le missioni distruttive di culture, ha sbagliato con la caccia alle streghe, con la lotta elle eresie, con la condanna delle altre religioni, con l’appoggio al nazismo, l’attacco agli ebrei, la lotta contro la teologia della Liberazione, il Banco Ambrosiano, l’emarginazione dei suoi figli migliori. La Chiesa e’ un organismo storico, formato da uomini fallibili, che possono usare il loro carisma e il loro potere in modo sbagliato. Io non credo che quello che si sta facendo oggi sia un atto evangelico, o un atto a difesa della vita o a difesa delle donne, la mia coscienza mi dice diversamente. E la mia coscienza mi dice di andare a votare.



Rispondere a questo articolo
Stampa l'articolo





Corruzione e schiavitù moderna : il controverso leader del Qatar in visita in Italia
lunedì 19 - 12h52
di : Valentina Ricci
In rete il numero di maggio del periodico cartaceo Lavoro e Salute
lunedì 21 - 12h19
di : Franco Cilenti
Primo maggio 1925, la Napoli proletaria non si piega ai fascisti.
mercoledì 2 - 21h25
di : Antonio Camuso
Desperados!
domenica 29 - 08h20
di : Antonio Camuso
IN RETE IL NUMERO DI MARZO DEL PERIODICO "LAVORO E SALUTE"
martedì 27 - 13h59
di : franco cilenti
L’Italia della Terra dei Fuochi e l’Abruzzo
giovedì 8 - 08h07
di : Alessio Di Florio (Associazione Antimafie Rita Atria)
Ma ora si diserti senza se e senza ma il branco dei benpensanti
giovedì 8 - 08h06
di : Alessio Di Florio
Nella Mia Ora di LIBERTA (video)
mercoledì 7 - 00h23
di : Fabrizio De André via FR
Citto Maselli e il suo appello al mondo della cultura – oltre 400 adesioni per P
venerdì 2 - 12h20
di : Franco Cilenti
Abbiamo aspettato troppo… Ora ci candidiamo noi!
mercoledì 28 - 19h10
di : Potere al popolo via RF
COLPO DI SCENA: POTERE AL POPOLO! E’ ANCHE UN LIBRO
mercoledì 28 - 19h05
di : Roberto Ferrario
Il documento approvato all’unanimità dalla Direzione Nazionale del Partito della Rifondazione Comunista
martedì 27 - 15h04
di : Franco Cilenti
Milano, 23 Febbraio 1986, l’omicidio di Luca Rossi
venerdì 23 - 14h05
di : Roberto Ferrario
Anni di Piombo: in ‘Sia folgorante la fine’, Valerio Verbano vive
giovedì 22 - 15h39
di : Sciltian Gastaldi via FR
In rete il numero di febbraio del Notiziario nazionale Dire, Fare Rifondazione
giovedì 15 - 10h41
di : Franco Cilenti
OMERTA’
domenica 11 - 12h51
di : FanculoaTuttiVoidiHyperion
propaganda razzista che si lega con omertà e connivenze con mafie e non solo ...
venerdì 9 - 14h36
di : Alessio Di Florio (Associazione Antimafie Rita Atria)
TERRORISMO BIANCO NAZIFASCIO LEGHISTA E MANDANTI
domenica 4 - 19h05
di : Lucio Galluzzi
Sognavamo cavalli selvaggi
giovedì 1 - 14h54
di : Luca Visentini via FR
In rete il numero di gennaio del periodico cartaceo Lavoro e Salute
martedì 30 - 12h37
di : Franco Cilenti
FACEBOOK ITALIA: PERCHE’ PER ME E’ UN DOVERE POLITICO ABBANDONARE IL "SOCIAL"
domenica 14 - 12h00
di : Lucio Galluzzi
I 59 anni della Rivoluzione cubana
martedì 2 - 13h57
di : Lucio Garofalo
REPUBBLICHETTA
martedì 19 - 19h02
di : Lucio Galluzzi
Col suo marchio speciale di speciale disperazione
domenica 26 - 16h59
di : Alessio Di Florio
In rete il numero di novembre del periodico cartaceo Lavoro e Salute
martedì 21 - 10h55
di : Franco Cilenti
È online il nuovo numero del periodico nazionale "dire, fare Rifondazione"
martedì 7 - 11h13
di : Franco Cilenti
Cesare Battisti. Vedrete che finirà con la solita truffa!
venerdì 6 - 14h57
di : Paolo Persichetti
Polizia spagnola spara proiettili di gomma dura contro i manifestanti (Video)
lunedì 2 - 17h49
Catalogna dice sì a indipendenza, 840 feriti in cariche ai seggi (video)
lunedì 2 - 10h23
In rete il numero di settembre del periodico cartaceo Lavoro e Salute
martedì 26 - 08h35
di : Franco Cilenti
MOVIMENTO MARCHESE DEL GRILLO
sabato 23 - 14h39
di : Lucio Galluzzi
Honteux
martedì 19 - 23h36
di : Mario
La pace colombiana benedetta da Francesco sporca del sangue yemenita
lunedì 11 - 23h52
di : pugliantagonista
Mafie, cullarsi nella favola vecchia dell’isola felice e nel silenzio delle cosc
lunedì 11 - 11h26
di : Alessio Di Florio
MAL’ARIA NERA
giovedì 7 - 21h25
di : Lucio Galluzzi
Stupro di Rimini:la conferma, fu stupro etnico
mercoledì 6 - 16h14
di : pugliantagonista
Stupro di Rimini: i molti quesiti irrisolti
lunedì 4 - 22h07
di : pugliantagonista
LETTERA APERTA A FILIPPO FACCI: AIUTATE POVIA, MA A CASA VOSTRA!
sabato 2 - 13h26
di : Lucio Galluzzi
COSCIENZE E VARECHINA
venerdì 1 - 14h57
di : Lucio Galluzzi
Stupro di Rimini :"applicare l.internazionale, crimine contro umanità"
giovedì 31 - 14h10
di : pugliantagonista

home | webmaster



Monitorare l'attività del sito
RSS Bellaciao IT


rss FR / rss EN / rss ES



Bellaciao hosted by DRI

Notre vraie nationalité est l'humanité. Herbert George Wells
Facebook Twitter Google+
DAZIBAO
Sognavamo cavalli selvaggi
giovedì 1 Febbraio
di : Luca Visentini via FR
Sono cento racconti brevi o brevissimi che nell’insieme ricostruiscono, in un’unica vicenda, la Milano dal 1968 al 1977 di un ragazzo della nuova sinistra. Un compagno di base, non un dirigente, né un pentito. Non si parla di analisi politiche o dispute ideologiche, ma di amore, amicizie, famiglia, lotte e scontri concreti. Si legge un “clima”, un’umanità. Sono storie anche vere ma che trascendono, con la scrittura, l’autoreferenzialità. (...)
Leggere il seguito
"Il sogno di Fausto e Iaio" film di Daniele Biacchessi e Giulio Peranzoni alla "Maison D’Italie" a Parigi (trailer)
domenica 8 Gennaio
di : Enrico Persico MUSICA Italiana Paris
CARISSIMI TUTTI CLASSI EDIZIONI PARIGI E MUSICA ITALIANA PARIGI IN COLLABORAZINE CON LA MAISON D’ITALIE VI INVITANO ALLA PROIEZIONE IN ITALIANO DEL FILM DI DANIELE BIACHESSI _vIL SOGNO DI FAUSTO E IAIO ALLA MAISON D’ITALIE _v7 A, boulevard JOURDAN _v75014 PARIS LE VENDREDI’ 20 GENNAIO ALLE 18,30 SEGUIRA’’ DIBATTITO CON DANIELE BIACHESSI E ALESSIIA MAGLIACANE DI CLASSI EDIZIONE SERATA IN ITALIANO IL SOGNO DI FAUSTO E IAIO Un film di Daniele (...)
Leggere il seguito
Io, in quanto europea/o, rifiuto che le/i rifugiate/i siano respinte/i in mio nome
giovedì 10 Marzo
di :
©Olivier Jobard/Myop Io, in quanto europea/o, rifiuto che le/i rifugiate/i siano respinte/i in mio nome IL DIRITTO D’ASILO E’ UN DIRITTO Nell’espressione “diritto d’asilo”, ogni parola è importante. Un DIRITTO offre a qualsiasi persona perseguitata per le proprie opinioni o identità, minacciata da violenza, guerra, o miseria, la possibilità di trovare ASILO in un paese diverso dal proprio. Lo scopo di questa petizione è (...)
Leggere il seguito
L’Italia ha torturato alla Diaz. Condanna europea (video e sentenza)
martedì 7 Aprile
di : via Collettivo Bellaciao
5 commenti
"Quanto compiuto dalle forze dell’ ordine italiane nell’irruzione alla Diaz il 21 luglio 2001 "deve essere qualificato come tortura". Lo ha stabilito la Corte europea dei diritti umani che ha condannato l’Italia non solo per quanto fatto ad uno dei manifestanti, ma anche perché non ha una legislazione adeguata a punire il reato di tortura." Il sintetico lancio dell’agenzia Ansa contiene solo l’essenziale, ma si tratta di un fatto politicamente enorme. (...)
Leggere il seguito
Morto Francesco Di Giacomo, voce e anima del Banco (video Full Album)
sabato 22 Febbraio
di : Collettivo Bellaciao
2 commenti
A 67 anni in un incidente stradale alle porte della capitale perde la vita un grande protagonista della scena progressive italiana Un inci­dente stra­dale alle porte di Roma ha cau­sato la morte di Fran­ce­sco Di Gia­como, voce solita dei Banco del Mutuo Soc­corso, sto­rica band romana tra le più rap­pre­sen­ta­tive del rock pro­gres­sive ita­liano. Fon­dato nel 1969, il Banco del Mutuo Soc­corso, insieme alla Pre­miata For­ne­ria Mar­coni, gli Area e a Le Orme, ha por­tato in Ita­lia le (...)
Leggere il seguito
Domani 22 febbraio, ore 16, davanti la lapide che ricorda Valerio Verbano
venerdì 21 Febbraio
di : le compagne e i compagni di Valerio
1 comment
VALERIO VERBANO 22/02/1980-22/02/2011 UCCISO DAI FASCISTI. Il nome di Valerio Verbano, trentaquattro anni dopo il suo assassinio, continua a suscitare emozione. Dire che Valerio vive nelle lotte giorno dopo giorno non è retorica, è davvero così, a Roma e non solo. La storia di Valerio continua essere un’arma in più per cambiare l’esistente, per resistere alla crisi, a partire da un’idea di antifascismo fatto di pratiche sociali e culturali, progetti di autoformazione e (...)
Leggere il seguito
Ucraina. I “martiri dell’Unione Europea”? Sono neonazisti 3 live-stream
venerdì 24 Gennaio
di : Marco Santopadre
E’ davvero singolare l’ipocrisia dell’establishment dell’Unione Europea. Se le grandi famiglie europee del centrodestra e del centrosinistra proprio in queste settimane sono in prima fila nel chiedere ai cittadini del continente di non votare per forze politiche xenofobe o di estrema destra alle prossime e imminenti elezioni europee, allo stesso tempo sono proprio formazioni ultranazionaliste, razziste e a volte apertamente ispirate al fascismo e al nazismo quelle (...)
Leggere il seguito
Hugo Chavez é morto (video live)
mercoledì 6 Marzo
di : Collettivo Bellaciao
5 commenti
Il presidente compagno venezueliano Hugo Chavez é morto dopo una lunga battaglia contro un cancro.
Leggere il seguito
Palestina è FATTO! Il primo passo è stato compiuto
venerdì 30 Novembre
di : Collettivo Bellaciao
Nonostante l’ostruzione del più forte paese imperialista. Anche se esiste un percorso abissale ancora a percorrere, questo riconoscimento timido assomiglia di già a un schiaffo... non ci risparmiamo di questo "piccolo" piacere! Mabrouk (felicitazioni), per questo primo passo!
Leggere il seguito
Cassa di Resistenza per i lavoratori colpiti dal terremoto in Emilia Romagna
giovedì 31 Maggio
di : Collettivo Bellaciao
I compagni e le compagne del PRC dell’Emilia-Romagna hanno organizzato una cassa di resistenza per dare solidarietà attiva alle/ai lavoratrici/lavoratori le cui fabbriche sono state distrutte dal terremoto, nonché alle famiglie dei lavoratori rimasti uccisi dal crollo dei capannoni. Facciamo appello ai Gruppi di Acquisto Popolare ed a tutte le strutture del Partito per attivarsi da subito per raccogliere in particolar modo fondi. I versamenti potranno essere effettuati sul conto (...)
Leggere il seguito
STORIA DEL 1° MAGGIO
martedì 1 Maggio
di : Roberto Ferrario
A Parigi il Collettivo Bellaciao si ritrova come ogni anno nella manifestazione che percorre la città. di Roberto Ferrario Il 1° Maggio nasce come momento di lotta internazionale di tutti i lavoratori, senza barriere geografiche, né tanto meno sociali, per affermare i propri diritti, per raggiungere obiettivi, per migliorare la propria condizione. "Otto ore di lavoro, otto di svago, otto per dormire" fu la parola d’ordine, coniata in Australia nel 1855, e condivisa da gran (...)
Leggere il seguito
25 aprile: la resistenza in Italia
mercoledì 25 Aprile
di : Collettivo Bellaciao
La sfilata della Liberazione a Milano (5 maggio 1945) guidata dal Comando Generale del Corpo Volontari della Libertà. Fu l’atto simbolicamente conclusivo della Resistenza italiana al nazifascismo (in effetti la lotta armata si protrasse in numerose località, specie del Nord-Est, sino ai primi giorni del maggio 1945) e delle insurrezioni popolari che, sostenute dalle formazioni militari di partigiani e patrioti, consentirono la liberazione delle grandi città del Nord Italia prima (...)
Leggere il seguito
DAX NEL CUORE E NELLA LOTTA
venerdì 16 Marzo
di : Milano
16 marzo 2012 Via Brioschi Milano dalle 20.30 letture e interventi in ricordo di Dax e corteo per il Ticinese tutti presenti..... CHI LOTTA NON MUORE MAI......
Leggere il seguito
Parigi: solidarietà con i NoTav (video con Oreste Scalzone)
giovedì 8 Marzo
di : Collectif Bellaciao
Sabato 3 marzo un raduno di una centinaia di persone in faccia al Centro Pompidou in solidarietà con il movimento notav italiano, dopo l’assemblea organizzata in questa occasione una piccola manifestazione si è organizzata fino alla piazza del Chatelet Lunedì, 6 marzo, la sede della RAI di Parigi è stata occupata simbolicamente in protesta contro il modo in cui i grandi mezzi di comunicazione italiani, tra cui la RAI, partecipano alla criminalizzazione del movimento NoTAV, senza dare (...)
Leggere il seguito
Valerio Verbano (Roma, 25 febbraio 1961 – Roma, 22 febbraio 1980) (video)
martedì 21 Febbraio
di : Collettivo Bellaciao
1 comment
MERCOLEDI’ 22 FEBBRAIO ore 16,00 in via MONTE BIANCO 114 UN FIORE PER VALERIO, presidio alla lapide sotto casa di VALERIO. ore 17,00 partenza del corteo... MAI COME QUEST’ANNO TUTTI E TUTTE...
Leggere il seguito