Il sito Bellaciao. Colorato, molteplice, dove - per fortuna - il meglio accompagna il peggio, misto, bizzarro, fa pensare a Picabia e ai dadaisti, esplora tutti i registri ed i regimi retorici, divertente e polemico, surrealista: incontro fra un ombrello ed una macchina da cucire su un tavolo da dissezione, testa di Lenin sulla tastiera di un pianoforte Steinway o Bosendorfer... Il Collettivo Bellaciao vi invita a festeggiare la 48.6 milionesima visita del sito Bellaciao
FR
ES
Sabina Guzzanti
a Parigi con Bellaciao
Haidi Giuliani
a Parigi con Bellaciao
Modena City Ramblers
a Parigi con Bellaciao
MANU CHAO
a Parigi con Bellaciao
Senal en Vivo

VIDEO - RADIO
SITI AMICI
con Bellaciao
Bellaciao hosted by
Ribellarsi è giusto, disobbedire è un dovere, bisogna agire !
Version Mobiles   |   Home  |   Chi siamo ?   |   Sottoscrizione  |   Links  |   Contact  |   Ricerca
Prigione
Esilio e castigo
di : Paolo Persichetti - 6 marzo 2006
di Paolo Persichetti Retroscena di un’estradizione. Prefazioni di Gilles Perrault e Erri De Luca Scritto in prigione e pubblicato per la prima volta in Francia, questo libro è la rappresentazione fedele di un caso di ingiustizia esemplare e costituisce uno stimolo efficace per la ripresa del dibattito sugli avvenimenti di quegli anni cruciali, al di là delle sciocchezze reticenti e delle turpitudini interessate che la vulgata ufficiale continua ad accreditare. Detenuto nel carcere (...)
Lire la suite, les commentaires...
ESSERE TOSSICODIPENDENTI IN CARCERE SIGNIFICA ESSERE ABBANDONATI A SÉ STESSI.
di : Vittorio Agnoletto - 2 marzo 2006
In merito ai dati forniti dal Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria (Dap) al convegno ’’La salute in carcere: parliamone senza censure’’ «ESSERE TOSSICODIPENDENTI IN CARCERE SIGNIFICA ESSERE ABBANDONATI A SÉ STESSI. PER I DETENUTI MALATI IL RISCHIO È LA MORTE» Bruxelles, 1 marzo 2006 - «Nelle mie frequenti visite nelle carceri italiane - dichiara Vittorio Agnoletto, medico, fondatore della LILA e parlamentare europeo - ho più volte incontrato (...)
Lire la suite, les commentaires...
Chiudete Guantanamo !
di : Giampaolo Cadalanu - 7 febbraio 2006
1 comment
di Giampaolo Cadalanu "Chiudete Guantanamo": Amnesty International boccia senza appello il centro di detenzione statunitense che "condanna migliaia di persone di tutto il mondo a una vita di sofferenza, tormento e stigma", senza nemmeno le garanzie di legge. Nei mesi scorsi centinaia di detenuti hanno fatto lo sciopero della fame, e le guardie li hanno alimentati con la forza, cosa che secondo Amnesty costituisce "un trattamento crudele, inumano e degradante". Quello che Amnesty non dice (...)
Lire la suite, les commentaires...
Blocco della coop Minerva contro il Cpt di Gradisca
di : edoneo - 2 febbraio 2006
di Alessandro Metz (consigliere regionale Verdi Friuli Venezia Giulia) Voglio segnalarvi l’iniziativa di oggi contro la Cooperativa Minerva di Gorizia, la cooperativa che ha vinto l’appalto per gestire i servizi all’interno del CPT di Gradisca d’Isonzo, una gara d’appalto che solleva molti dubbi e perplessità nella procedura. Per chiarire queste perplessità avevo fatto richiesta ufficiale al Prefetto di Gorizia per avere gli incartamenti (...)
Lire la suite, les commentaires...
CINDY SHEEHAN E’ STATA ARRESTATA
di : Doriana Goracci - 1 febbraio 2006
2 commenti
di Luisa Morgantini Ho ricevuto poco fa dalla lista delle Donne in Nero questa lettera della nostra Luisa, vi prego di dare la massima diffusione... Doriana Care tutte, hanno arrestato Cindy Sheehan mentre si trovava fuori dal Congresso ed aspettava Bush dopo la fine del suo discorso sullo Stato dell’Unione. Dobbiamo mobilitarci quanto prima per denunciare quanto accaduto e organizzare iniziative per sostenere Cindy. Di Seguito troverete la traduzione in italiano del comunicato (...)
Lire la suite, les commentaires...
I detenuti di Guantanamo in sciopero della fame sono prossimi alla morte
di : Sarah Baxter - 27 gennaio 2006
di Sarah Baxter Washington ­ Nonostante l’alimentazione forzata alla quale sono sottoposti dai militari americani, diversi detenuti che stanno facendo lo sciopero della fame a Guantanamo potrebbero essere prossimi alla morte, secondo i loro avvocati. Risultano particolarmente preoccupanti le condizioni di due scioperanti yemeniti che rifiutano il cibo da agosto. Si teme anche per la vita di un prigioniero saudita, che è stato ricoverato in ospedale. La moglie di un cittadino (...)
Lire la suite, les commentaires...
Amnesty: "atto di estrema crudeltà" l’esecuzione del 76enne Clarence Ray Allen
di : Amnesty International - 17 gennaio 2006
4 commenti
di Chiara Brusini Anziano e invalido, Allen è stato giustiziato stanotte. Il governatore della California Schwarzenegger gli aveva negato la grazia. La Sezione Italiana di Amnesty International ha definito ’un atto di estrema crudelta’’ l’esecuzione di Clarence Ray Allen, indiano Choctow di 76 anni, messo a morte questa mattina in California tramite iniezione letale. Nonostante le richieste di clemenza di Amnesty International e di altre organizzazioni per i (...)
Lire la suite, les commentaires...
Sbattuti nei container-bunker: "Nessuno deve vedere"
di : edoneo - 4 gennaio 2006
Sbattuti nei container-bunker:"Nessuno deve vedere". Milano, le foto "segrete": dopo lo sgombero i rifugiati politici ammassati nei gabinetti pubblici. A stampa e politici vietato l’ingresso nei centri di Giuseppe Caruso LE IMMAGINI che il Comune di Milano non vuole far vedere. Si tratta di foto provenienti dai centri di via Anfossi e via De Breme, due dei punti in cui la giunta ha ammassato i rifugiati politici sgomberati da via Lecco. I centri sono stati chiusi alla stampa ed ai (...)
Lire la suite, les commentaires...
Amnistia: dopo la marcia di Natale oggi il dibattito alla Camera
di : Piero Sansonetti - 27 dicembre 2005
di Piero Sansonetti In Italia, ma anche in gran parte dell’occidente, l’espressione “tolleranza zero” è considerata una espressione positiva. E’ uno slogan che viene usato con entusiasmo per far funzionare le campagne elettorali. La parola “perdonismo” invece è una specie di ingiuria, si pronuncia con disprezzo e anche con schifata ironia. Eppure "Tolleranza" e "Perdono" sono le due parole fondamentali - dovrebbero esserlo - delle culture dalle (...)
Lire la suite, les commentaires...
31 dicembre 2005 tutti e tutte sotto Rebibbia - Roma
di : Odio il carcere - 27 dicembre 2005
3 commenti
Contro ogni carcere giorno dopo giorno... 31 dicembre 2005 tutti e tutte sotto Rebibbia - Roma La mattina del 31 dicembre saremo dalle 11 alle 15 sotto il carcere di Rebibbia (via Bartolo Longo angolo via Majetti) Le condizioni interne alle carceri italiane peggiorano anno dopo anno e - se è possibile - ancora peggiore sarà la situazione che si verrà a creare in seguito all’attuazione della legge ex-Cirielli, approvata dal Palamento a fine novembre. La già drammatica condizione in (...)
Lire la suite, les commentaires...
C’era una volta la cooperativa
di : Enzo Biagi - 18 dicembre 2005
7 commenti
di Enzo Biagi Ci risiamo. Un’altra volta un banchiere, Gianpiero Fiorani, a San Vittore; un’altra volta si parla di politici corrotti dalla finanza; un’altra volta c’è l’intreccio tra uomini cosiddetti d’affari e uomini che dovrebbero occuparsi del bene comune e invece lavorano soprattutto per il proprio. Prima di Fiorani ci fu un banchiere che fu definito "di Dio", in quanto intrallazzava con i parroci, poi vennero Michele Sindona e Roberto Calvi. Nel (...)
Lire la suite, les commentaires...
Lettera aperta di un detenuto a Cesare Previti
di : Flavio Zaghi - 27 novembre 2005
5 commenti
di Flavio Zaghi - Redazione di Ristretti Orizzonti Ciao Cesare, ti scrivo dal carcere, da dove ho seguito con molto interesse, come un po’ tutti i compagni d’altronde, tutta ’sta questione sulla ex-Cirielli, che era senz’altro, almeno per te, un asso nella manica da giocarti proprio come ultima chance per evitarti il carcere, però purtroppo è andata male: ...a volte sai, e te lo dico per esperienza, a tirare fuori gli assi dalle maniche si rischia di essere scoperti (...)
Lire la suite, les commentaires...
Almeno 2225 minorenni stanno scontando l’ergastolo negli Stati Uniti d’America
di : Gennaro Carotenuto - 17 ottobre 2005
Troppo giovani per fumare, bere alcool, guidare l’automobile ma, soprattutto se neri, abbastanza adulti per essere condannati all’ergastolo. di Gennaro Carotenuto Secondo la denuncia di Amnistia Internazionale e Human Rights Watch, nelle galere degli Stati Uniti in questo momento sono imprigionate almeno 2225 persone che stanno scontando la pena dell’ergastolo per reati commessi da minorenni ed il 16% di questi per reati commessi a meno di 15 anni di età. In almeno sei (...)
Lire la suite, les commentaires...
A Lampedusa la nostra Abu-Ghraib
di : Paolo Beni - 8 ottobre 2005
1 comment
Chiediamo le dimissioni del ministro degli Interni Chiediamo che il presidente della Repubblica, garante della nostra Costituzione, intervenga per ristabilire il rispetto dei diritti umani Chiediamo che venga aperta un’inchiesta della magistratura Dichiarazione di Paolo Beni, presidente nazionale Arci L’inchiesta pubblicata dal settimanale l’Espresso, in edicola oggi, conferma in maniera inequivocabile le condizioni disumane e degradanti in cui vengono tenuti gli (...)
Lire la suite, les commentaires...
Il racconto drammatico di Haj Ali al-qaysi, l’incappucciato di Abu Ghraib (2)
di : LARS AKERHAUG - 16 settembre 2005
Prima parte qui "Torturatelo ancora", disse il medico Usa di LARS AKERHAUG * Questa è la seconda parte dell’intervista (la prima parte è stata pubblicata ieri) ad Haj Ali al-qaysi, l’«incappucciato» di Abu Ghraib che racconta al «manifesto» le torture a cui è stato sottoposto nel carcere iracheno. Gli liberarono una mano dalle manette. «Ti sto mettendo nella posizione della croce», disse l’uomo che lo interrogava. Ora le percosse si erano fatte continue, così come i (...)
Lire la suite, les commentaires...
Il racconto drammatico di Haj Ali al-qaysi, l’incappucciato di Abu Ghraib (1)
di : LARS AKERHAUG - 15 settembre 2005
"Volevo solo costruire un campo di calcio" di LARS AKERHAUG * "Mi fecero salire su uno scatolone con un cappuccio sulla testa e le braccia spalancate. Mi dissero che mi avrebbero sottoposto a scosse elettriche. Io non ci credetti. Allora presero due cavi e li infilarono nel mio corpo. Ebbi la sensazione che gli occhi mi schizzassero fuori dalle orbite. Poi caddi a terra". Questa è la storia di Haj Ali al-qaysi, la persona il cui ritratto - un cappuccio nero in testa e quegli elettrodi - (...)
Lire la suite, les commentaires...
Vittorio Agnoletto sul ferimento e l’arresto di decine di manifestanti curdi in Turchia.
di : Vittorio Agnoletto - 6 settembre 2005
COMUNICATO STAMPA diVittorio Agnoletto, MEP GUE/NGL sul ferimento e l’arresto di decine di manifestanti curdi in Turchia. Strasburgo, 5.09.05 "Con l’arresto ed il ferimento di centinaia di manifestanti ad Istanbul, Bozuyuk e Gemlik -che intendevano protestare per le condizioni di detenzione di Abdullah Ocalan- il governo turco ha negato ancora una volta le libertà di espressione ed organizzazione politica. L’Unione Europea deve formalmente protestare con le (...)
Lire la suite, les commentaires...
Libertà per Turi Vaccaro che ha fermato due F16
di : edoneo - 2 settembre 2005
Il martello della pace di Antonio Bruno Turi Vaccaro, che ricordiamo con affetto, attivissimo contro la lotta dei missili a Comiso negli anni Ottanta, uno dei partecipanti, lo scorso anno, al digiuno "Per una finanziaria di pace" ed ex dipendente della Fiat di Torino, ha compiuto un’azione diretta nonviolenta fracassando con un martello (portato da Assisi, per sottolineare il riferimento ideale, politico e spirituale con il messaggio di Francesco di Assisi) due aerei F16 nella base (...)
Lire la suite, les commentaires...
Un dispositivo mortifero
di : Oreste Scalzone - 4 agosto 2005
di Oreste Scalzone Fossero diventati tutti supercivilizzati, liberali, asettici e disincarnati almeno avrebbe una coerenza interna. Fossero diventati tutti angelici o si fosse incarnata l’utopia di Norbert Elias che crede di vedere in opera la civilizzazione del conflitto (alcuni accenni di questo discorso lo si ritrovava in certi passaggi del Declino del politico di Tronti), uno potrebbe dire: mi è più sopportabile e questi hanno scoperto l’antidoto, il modo di epurare le (...)
Lire la suite, les commentaires...
IMMIGRAZIONE: AGNOLETTO “ABERRANTE LA PROPOSTA DI DE CORATO DI APRIRE A MILANO UN ALTRO CPT”
di : Vittorio Agnoletto - 27 giugno 2005
di Vittorio Agnoletto, europarlamentare del gruppo GUE Sinistra unitaria “Il campo di prigionia di via Corelli va chiuso. E’ la negazione di qualunque diritto umano" Palermo, 27 giugno 2005 ­ Da Palermo, dove sta partecipando al convegno del gruppo GUE (Sinistra Unitaria Europea) del Parlamento Europeo su “L’Europa e i migranti”, Vittorio Agnoletto interviene sulla proposta del vice-sindaco De Corato: “La richiesta di apertura di un nuovo CPT a Milano (...)
Lire la suite, les commentaires...

0 | 20 | 40



home | webmaster



Monitorare l'attività del sito
RSS Bellaciao IT


rss FR / rss EN / rss ES



Bellaciao hosted by DRI

Lorsqu'on ouvre une école, on ferme une prison. Victor Hugo
Facebook Twitter Google+
DAZIBAO
Sognavamo cavalli selvaggi
giovedì 1 Febbraio
di : Luca Visentini via FR
Sono cento racconti brevi o brevissimi che nell’insieme ricostruiscono, in un’unica vicenda, la Milano dal 1968 al 1977 di un ragazzo della nuova sinistra. Un compagno di base, non un dirigente, né un pentito. Non si parla di analisi politiche o dispute ideologiche, ma di amore, amicizie, famiglia, lotte e scontri concreti. Si legge un “clima”, un’umanità. Sono storie anche vere ma che trascendono, con la scrittura, l’autoreferenzialità. (...)
Leggere il seguito
"Il sogno di Fausto e Iaio" film di Daniele Biacchessi e Giulio Peranzoni alla "Maison D’Italie" a Parigi (trailer)
domenica 8 Gennaio
di : Enrico Persico MUSICA Italiana Paris
CARISSIMI TUTTI CLASSI EDIZIONI PARIGI E MUSICA ITALIANA PARIGI IN COLLABORAZINE CON LA MAISON D’ITALIE VI INVITANO ALLA PROIEZIONE IN ITALIANO DEL FILM DI DANIELE BIACHESSI _vIL SOGNO DI FAUSTO E IAIO ALLA MAISON D’ITALIE _v7 A, boulevard JOURDAN _v75014 PARIS LE VENDREDI’ 20 GENNAIO ALLE 18,30 SEGUIRA’’ DIBATTITO CON DANIELE BIACHESSI E ALESSIIA MAGLIACANE DI CLASSI EDIZIONE SERATA IN ITALIANO IL SOGNO DI FAUSTO E IAIO Un film di Daniele (...)
Leggere il seguito
Io, in quanto europea/o, rifiuto che le/i rifugiate/i siano respinte/i in mio nome
giovedì 10 Marzo
di :
©Olivier Jobard/Myop Io, in quanto europea/o, rifiuto che le/i rifugiate/i siano respinte/i in mio nome IL DIRITTO D’ASILO E’ UN DIRITTO Nell’espressione “diritto d’asilo”, ogni parola è importante. Un DIRITTO offre a qualsiasi persona perseguitata per le proprie opinioni o identità, minacciata da violenza, guerra, o miseria, la possibilità di trovare ASILO in un paese diverso dal proprio. Lo scopo di questa petizione è (...)
Leggere il seguito
L’Italia ha torturato alla Diaz. Condanna europea (video e sentenza)
martedì 7 Aprile
di : via Collettivo Bellaciao
5 commenti
"Quanto compiuto dalle forze dell’ ordine italiane nell’irruzione alla Diaz il 21 luglio 2001 "deve essere qualificato come tortura". Lo ha stabilito la Corte europea dei diritti umani che ha condannato l’Italia non solo per quanto fatto ad uno dei manifestanti, ma anche perché non ha una legislazione adeguata a punire il reato di tortura." Il sintetico lancio dell’agenzia Ansa contiene solo l’essenziale, ma si tratta di un fatto politicamente enorme. (...)
Leggere il seguito
Morto Francesco Di Giacomo, voce e anima del Banco (video Full Album)
sabato 22 Febbraio
di : Collettivo Bellaciao
2 commenti
A 67 anni in un incidente stradale alle porte della capitale perde la vita un grande protagonista della scena progressive italiana Un inci­dente stra­dale alle porte di Roma ha cau­sato la morte di Fran­ce­sco Di Gia­como, voce solita dei Banco del Mutuo Soc­corso, sto­rica band romana tra le più rap­pre­sen­ta­tive del rock pro­gres­sive ita­liano. Fon­dato nel 1969, il Banco del Mutuo Soc­corso, insieme alla Pre­miata For­ne­ria Mar­coni, gli Area e a Le Orme, ha por­tato in Ita­lia le (...)
Leggere il seguito
Domani 22 febbraio, ore 16, davanti la lapide che ricorda Valerio Verbano
venerdì 21 Febbraio
di : le compagne e i compagni di Valerio
1 comment
VALERIO VERBANO 22/02/1980-22/02/2011 UCCISO DAI FASCISTI. Il nome di Valerio Verbano, trentaquattro anni dopo il suo assassinio, continua a suscitare emozione. Dire che Valerio vive nelle lotte giorno dopo giorno non è retorica, è davvero così, a Roma e non solo. La storia di Valerio continua essere un’arma in più per cambiare l’esistente, per resistere alla crisi, a partire da un’idea di antifascismo fatto di pratiche sociali e culturali, progetti di autoformazione e (...)
Leggere il seguito
Ucraina. I “martiri dell’Unione Europea”? Sono neonazisti 3 live-stream
venerdì 24 Gennaio
di : Marco Santopadre
E’ davvero singolare l’ipocrisia dell’establishment dell’Unione Europea. Se le grandi famiglie europee del centrodestra e del centrosinistra proprio in queste settimane sono in prima fila nel chiedere ai cittadini del continente di non votare per forze politiche xenofobe o di estrema destra alle prossime e imminenti elezioni europee, allo stesso tempo sono proprio formazioni ultranazionaliste, razziste e a volte apertamente ispirate al fascismo e al nazismo quelle (...)
Leggere il seguito
Hugo Chavez é morto (video live)
mercoledì 6 Marzo
di : Collettivo Bellaciao
5 commenti
Il presidente compagno venezueliano Hugo Chavez é morto dopo una lunga battaglia contro un cancro.
Leggere il seguito
Palestina è FATTO! Il primo passo è stato compiuto
venerdì 30 Novembre
di : Collettivo Bellaciao
Nonostante l’ostruzione del più forte paese imperialista. Anche se esiste un percorso abissale ancora a percorrere, questo riconoscimento timido assomiglia di già a un schiaffo... non ci risparmiamo di questo "piccolo" piacere! Mabrouk (felicitazioni), per questo primo passo!
Leggere il seguito
Cassa di Resistenza per i lavoratori colpiti dal terremoto in Emilia Romagna
giovedì 31 Maggio
di : Collettivo Bellaciao
I compagni e le compagne del PRC dell’Emilia-Romagna hanno organizzato una cassa di resistenza per dare solidarietà attiva alle/ai lavoratrici/lavoratori le cui fabbriche sono state distrutte dal terremoto, nonché alle famiglie dei lavoratori rimasti uccisi dal crollo dei capannoni. Facciamo appello ai Gruppi di Acquisto Popolare ed a tutte le strutture del Partito per attivarsi da subito per raccogliere in particolar modo fondi. I versamenti potranno essere effettuati sul conto (...)
Leggere il seguito
STORIA DEL 1° MAGGIO
martedì 1 Maggio
di : Roberto Ferrario
A Parigi il Collettivo Bellaciao si ritrova come ogni anno nella manifestazione che percorre la città. di Roberto Ferrario Il 1° Maggio nasce come momento di lotta internazionale di tutti i lavoratori, senza barriere geografiche, né tanto meno sociali, per affermare i propri diritti, per raggiungere obiettivi, per migliorare la propria condizione. "Otto ore di lavoro, otto di svago, otto per dormire" fu la parola d’ordine, coniata in Australia nel 1855, e condivisa da gran (...)
Leggere il seguito
25 aprile: la resistenza in Italia
mercoledì 25 Aprile
di : Collettivo Bellaciao
La sfilata della Liberazione a Milano (5 maggio 1945) guidata dal Comando Generale del Corpo Volontari della Libertà. Fu l’atto simbolicamente conclusivo della Resistenza italiana al nazifascismo (in effetti la lotta armata si protrasse in numerose località, specie del Nord-Est, sino ai primi giorni del maggio 1945) e delle insurrezioni popolari che, sostenute dalle formazioni militari di partigiani e patrioti, consentirono la liberazione delle grandi città del Nord Italia prima (...)
Leggere il seguito
DAX NEL CUORE E NELLA LOTTA
venerdì 16 Marzo
di : Milano
16 marzo 2012 Via Brioschi Milano dalle 20.30 letture e interventi in ricordo di Dax e corteo per il Ticinese tutti presenti..... CHI LOTTA NON MUORE MAI......
Leggere il seguito
Parigi: solidarietà con i NoTav (video con Oreste Scalzone)
giovedì 8 Marzo
di : Collectif Bellaciao
Sabato 3 marzo un raduno di una centinaia di persone in faccia al Centro Pompidou in solidarietà con il movimento notav italiano, dopo l’assemblea organizzata in questa occasione una piccola manifestazione si è organizzata fino alla piazza del Chatelet Lunedì, 6 marzo, la sede della RAI di Parigi è stata occupata simbolicamente in protesta contro il modo in cui i grandi mezzi di comunicazione italiani, tra cui la RAI, partecipano alla criminalizzazione del movimento NoTAV, senza dare (...)
Leggere il seguito
Valerio Verbano (Roma, 25 febbraio 1961 – Roma, 22 febbraio 1980) (video)
martedì 21 Febbraio
di : Collettivo Bellaciao
1 comment
MERCOLEDI’ 22 FEBBRAIO ore 16,00 in via MONTE BIANCO 114 UN FIORE PER VALERIO, presidio alla lapide sotto casa di VALERIO. ore 17,00 partenza del corteo... MAI COME QUEST’ANNO TUTTI E TUTTE...
Leggere il seguito