clicca qui per Bellaciao v.3.0 ;)

Archives Bellaciao IT - 2002 -2018 Archives : FR | EN | ES

L’Onda romana manifesta oggi sotto l’ambasciata greca

martedì 9 dicembre 2008

La verita’ sull assassinio del quindicenne studente greco ad Atene non e’ quella della polizia greca che ha riportato il Corriere.

Da molte testimonianze di persone presenti sul luogo dell’assassinio, risulta che quattro ragazzi erano a festeggiare l’ onomastico di uno di loro fuori da un internet cafe in una via pedonale. Una pantera si è fermata all’ incrocio con la via riservata ai pedoni dove c’ erano i quattro ragazzi e vari altri giovani seduti in un’altra caffetteria. Non c’ era nessuna manifestazione in corso. I due poliziotti della pantera si sono rivolti con arroganza ai ragazzi e uno di loro irritato gli ha chiesto “che cazzo volevano”.

E’ nato quindi un diverbio tra i ragazzi e i due poliziotti. Dopo un pò la pantera si e’ allontanata e tutti credevano che fosse finito lì. Non era così, infatti i due poliziotti hanno lasciato la loro macchina un centinaio di metri piu’ avanti, vicino ad un plotone che protegge gli uffici del partito di Pasok. Sono scesi dalla pantera e a piedi sono tornati indietro a cercare di dimostrare chi fosse il “piu’ forte”. Arrivati sul posto si sono rivolti ai quattro quindicenni che si trovavano sulla via pedonale, insultandoli e invitandoli a venire più vicino per fargli vedere…eccetera.

I ragazzi hanno risposto “adeguatamente” e allora uno dei poliziotti ha lanciato una bomba a mano. L’ altro, padre di 3 figli di 37 anni, ha estratto la pistola e mirando ha sparato tre colpi uccidendo sul posto il quindicenne Alessandro Grigoropoulos. Questi sono i fatti.

Questo assassinio a freddo ha provocato l’ indignazione popolare e la rivolta giovanile degli studenti greci in molte citta’ grandi e piccole.
Finora in Grecia nessun poliziotto ha pagato per i crimini consumati, assassini, pestaggi, oltraggi ed altro. In questo contesto cresce l’ arroganza del poliziotto greco e la reazioni degli studenti.

Messaggi