clicca qui per Bellaciao v.3.0 ;)

Archives Bellaciao IT - 2002 -2018 Archives : FR | EN | ES

FOTO - 23.03.2006 - Proteste e qualche violenza in Francia contro il Cpe

venerdì 24 marzo 2006

Francia, i sindacati incontrano il premier ma ribadiscono: "Ritirare il Cpe"

di red

La richiesta di ritirare il famigerato Cpe (Contratto primo impiego) rimane immutata ma i sindacati francesi hanno deciso di incontrare venerdì il premier Dominique de Villepin. Le cinque confederazioni sindacali (Cgt, Cfdt, Fo, Cftc e Cfe-Cgc)però non pensano ad una marcia indietro e hanno comunque riaffermato la loro richiesta di ritirare il Contratto primo impiego (la contestatissima nuova legge sul primo impiego che permette ai datori di lavoro di licenziare senza giusta causa entro il primo biennio i dipendenti di età inferiore ai 26 anni. ) "prima di avviare ogni dialogo o negoziato".

Intanto la protesta contro la legge sul primo impiego voluta proprio da de Villepin si inasprisce. Per nulla placati dalla proposta di incontro avanzata dal premier, giovedì migliaia e migliaia di studenti, tanto universitari quanto delle scuole secondarie, sono tornati in piazza in tutte le principali città di Francia per protestare contro il cosiddetto Cpe.

La manifestazione più imponente è stata ancora una volta quella allestita a Parigi, dove i ragazzi si sono radunati in centro al grido di «Resistenza!» e «No ai lavoratori-kleenex!». Ma durante il corteo si sono verificati anche diversi incidenti. È stato appiccato il fuoco ad alcune automobili, che si è poi propagato ad un negozio vicino all’esplanade des Invalides, punto d’arrivo del corteo partito nel primo pomeriggio da place d’ Italie. Alcuni gruppi di dimostranti hanno lanciato bottiglie e sassi contro le forze di polizia, che ha risposto con delle cariche. I primi manifestanti arrivati sulla piazza hanno formato una catena, tenendosi per mano, per isolare i violenti. «La manifestazione di sabato è andata bene perché eravamo tutti insieme - ha detto ad un’agenzia di stampa Charlie Herblin, un lavoratore 22enne che stava partecipando alla manifestazione Questa volta, c’erano un sacco di giovani criminali nel corteo che erano qui per rubare e distruggere. Ciò getta discredito sul movimento».

Dura la rezione della polizia antisommossa che ha sparato lacrimogeni e ha fatto centinaia di arresti e uno studente è stato ricoverato in ospedale nella capitale francese con gravi ferite alla testa.

Marce e cortei si sono tenuti anche a Bordeaux, Orleans, Tours e soprattutto a Marsiglia, dove la situazione già in mattinata era precipitata: la folla si era infatti scontrata con le forze dell’ordine, lanciando sassi e bottiglie contro gli agenti che per disperderla avevano risposto a suon di manganellate e lacrimogeni.

Frattanto resta confermato lo sciopero generale anti-Cpe di martedì prossimo, al quale hanno da ultimo aderito pure i lavoratori della compagnia di bandiera Air France.

http://www.unita.it/index.asp?SEZIO...

Tutte le foto al link:

http://www.edoneo.org/novillepin23.html


http://www.edoneo.org/