clicca qui per Bellaciao v.3.0 ;)

Archives Bellaciao IT - 2002 -2018 Archives : FR | EN | ES

Festa de L’Humanité 15-16-17 settembre 2006 : "Motivati per andare fino in fondo nella battaglia per l’Humanité"

martedì 5 settembre 2006

Incontro . Cinque militanti presenti mercoledì scorso all’appuntamento nazionale della "vignette" (il biglietto d’ingresso alla festa) ci dicono come si impegnano in modi diversi perché la Festa de l’Humanité riesca.

Intervista di Sébastien Crépel

Roberto Ferrario, segretario di Rifondazione comunista in Francia, animatore del collettivo Bellaciao

"Sosteniamo la lotta per L’Humanité, perché è il solo quotidiano di sinistra francese. Inoltre apprezziamo i progressi che ha fatto in questi ultimi anni, per il suo contenuto sempre più interessante. Non è un caso se si cerca di far tacere le voci che disturbano nell’imminenza delle elezioni. La direzione dei Cantieri Navali di St Nazaire cerca di far chiudere il nostro sito perché ha pubblicato informazioni che li riguardano. Riprendiamo tutti gli appelli per la salvaguardia de L’Humanité perché la nostra lotta è una sola. Il fenomeno della concentrazione dei giornali in Francia ci preoccupa tanto più perché ricorda Berlusconi in Italia, alla testa di mass-media superpotenti. Anche da noi i quotidiani di sinistra soffrono : Il Manifesto ha recentemente fatto appello ai suoi lettori proprio come L’Humanité, Liberazione e L’Unità tengono grazie ai partiti dai quali sono sostenuti."

Sébastien Ledoux, membro della sezione del PCF di Orly Aeroporto

« La sezione di Orly-Aeroporto è motivata, per arrivare fino in fondo nella battaglia per la diffusione della « vignette » dalla situazione critica del giornale. Abbiamo deciso di mobilitarci con l’obbiettivo di vendere più dell’anno scorso, per venire incontro ai lavoratori della piattaforma di Orly. L’Humanité e la sua Festa sono un sostegno importante per le lotte nell’aeroporto, di fronte all’offensiva della destra e dei padroni nel settore aeronautico. Si sta organizzando a poco a poco un posto di diffusione de L’Humanité Dimanche, con un compagno che lo anima. All’aeroporto siamo confrontati con le stesse realtà di privatizzazione esistenti nelle imprese vicine, come al mercato di Rungis. La Festa è un luogo unico di cultura e dibattito popolare. È una formidabile occasione per far convergere le lotte.

Raphaëlle Primet, responsabile della Festa de L’Humanité a Parigi

« Abbiamo venduto quasi 900 « vignette », 10% più dell’anno scorso. Il successo del ballo e del meeting del PCF della Place des Fêtes, il 23 giugno, è stato un trampolino di lancio per i nostri sforzi. A Parigi stiamo programmando appuntamenti federali e di sezione per ampliare la mobilitazione per l’Humanité e la sua Festa. Saremo nelle manifestazioni popolari di quest’estate : il ballo del 14 luglio, « Paris Plage », al cinema de La Villette ed a quelli dei Lungosenna, ecc. Contiamo anche di diffondere la « vignette » nei collettivi pluralisti di unione popolare e di proporre ai loro membri di elaborare con noi un dibattito sulla Festa a proposito della posta in gioco nell’allenza antiliberale del 2007. »

Julien Jborra, studente, coordinatore dei Giovani comunisti delle Yvelines

« Ci sono già delle indicazioni per il successo della diffusione della « vignette » : feste, barbecues, ecc. L’obbiettivo dei comunisti nelle Yvelines è 3000 « vignette ». È più dell’anno scorso, 580 sono già state vendute. I Giovani Comunisti saranno alla Festa de L’Humanité, nello spazio del PCF, per proporre ai giovani di andare oltre la vittoria sul CPE acquistando nuovi diritti e per il ritiro della legge CESEDA. Proporremo la « vignette » a tutti i giovani incontrati alle nostre iniziative nei luoghi dove vivono : licei, università, centri commerciali... E proporremo anche ai compagni che non vanno alla Festa di comprare la « vignette », sostenendo finanziariamente L’Humanité. »

Sophie Celton, militante per il diritti dei migranti, Marsiglia

« Il rapporto fra l’impegno per i migranti ed il successo della Festa ? È un appuntamento da non mancare per questa lotta. L’Humanité è alla testa delle lotte per la regolarizzazione dei « sans papiers » e per il diritto al voto dei residenti, contro l’espulsione dei bambini, come testimoniano i reportage. Quest’anno, la Festa sarà l’appuntamento delle associazioni e delle organizzazioni che militano con questi obbiettivi. Si sta pensando, insieme ai gruppi de L’Humanité, alla possibilità di organizzare un grande dibattito centrale alla Festa sul tema del diritto alla circolazione a livello europeo. Vogliamo far venire tutti i protagonisti e proponiamo che tutti i tutori dei sans papiers offrano la « vignette » di ingresso ai loro « figliocci ».

http://www.humanite.presse.fr/journ...