Archives : IT | EN | ES

Les articles depuis 2022

AI COMPAGNI DEL MOVIMENTO

mardi 25 février 2003 - Contacter l'auteur

in questi giorni la mobilitazione contro la guerra in Irak ha fatto un
vero
e
proprio salto di qualita’. Dalle parole stiamo passando ai fatti. Il
PRC e’
parte attiva in tutte le mobilitazioni e sta costruendo una
immagine di vero soggetto impegnato fino in fondo su questo terreno.
Nella
realta’ molto spessso il motore delle iniziative sono proprio i
compagni e
le compagne di Rifondazione.

Credo che dopo la global-manifestazione di Roma, New York, Londra,
Madrid,
Berlino, Parigi, eccetera sia necessario trovare le condizioni migliori
per credere che qualcosa di utile e importante si stia facendo per
fermare
questa, e non solo questa, guerra. Certo non possiamo pretendere che
tutti i
milioni che erano in piazza a Roma e nelle altre capitali
siano pronti a schierarsi in prima fila sui binari, ma come ci
insegnano le
lotte di Resistenza, per combattere non bastano solo i
combattenti, ma occorre avere una struttura piu’ larga e diffusa di
supporto.

Ecco le azioni che propongo :

1) sostenere a livello europeo la continuazione e l’estensione delle
azioni
di vero e proprio blocco dei treni, snodi/stazioni ferroviarie e
porti:siamo
legittimati a sabotare la guerra e l’economia di guerra, a disobbedire
ad
accordi che violano ben più che la nostra nazional-costituzione.

2) attivare azioni di boicottaggio a partire dalla benzina. Diffondere
cartelli/adesivi da attaccare sulle automobili con la scritta, ad es.,
BOICOTTO LA BENZINA DI GUERRA ESSO in 4 lingue (italiano, francese,
inglese
e spagnolo) : un messaggio forte che vuole dare la possibilita’ ad un
numero piu’ vasto di persone di poter esprimere il proprio dissenso.

3) al popolo per la Pace : si potrebbe aggiungere un colore alla
bandiera : il
nero. Quando le armi inizieranno ad uccidere massivamente sara’ la pace
che sara’ stata colpita, il segno che e’ la pace ad essere stata
uccisa.

4) Propongo un Tavolo virtuale permanente contro la guerra (che
rimbalzi in
loco i contenuti delle lotte a a livello europeoe viceversa per
l’Italia)

Diventiamo parte attiva nelle azioni.
Nel momento dell’inizio della guerra la partecipazione allo
sciopero generale deve essere totale.

marinella

Mots clés : Guerres-Conflits / Mouvement /
Derniers articles sur Bellaciao :