clicca qui per Bellaciao v.3.0 ;)

Archives Bellaciao IT - 2002 -2018 Archives : FR | EN | ES

TURCHIA-UE: COMMISSIONE SCIOCCATA PER LA VIOLENZA DELLA POLIZIA DI ANKARA SULLE DONNE

lunedì 7 marzo 2005

Dopo gli episodi di repressione contro gruppi di donne, verificatisi ieri ad Ankara, quando le forze dell’ordine hanno picchiato ed arrestato manifestanti che partecipavano ad una dimostrazione di piazza, Bruxelles torna ad interrogarsi sul livello di democraticita’ della Turchia, in procinto di avviare i negoziati di adesione all’Ue.

"Siamo rimasti scioccati dalle immagini della polizia che colpiva le donne e da quelle di giovani dimostranti ad Istanbul, che preparavano cortei in vista della giornata internazionale della Donna", scrivono in un comunicato congiunto il presidente di turno dell’Unione, il ministro degli Esteri del Lussemburgo, Jean Asselborn, il commissario all’Allargamento Olli Rehen e il ministro britannico per l’Europa, Denis MacShane in partenza proprio per Ankara per partecipare alla Troika Ue-Turchia in programma.

La delegazione europea e’ rimasta colpita dalle immagini di repressione contro gruppi di manifestanti, che erano intervenute ad un corteo pacifista e dalle scene che mostrano la polizia anti-sommossa mentre arresta ad Istanbul circa sessanta persone che prendevano parte ad un corteo nel Quartiere Europeo della metropoli, arresti giustificati con il fatto che la manifestazione non sarebbe stata autorizzata dalle autorita’.

’’Noi condanniamo ogni violenza dal momento che le dimostrazioni devono essere pacifiche - scrive la delegazione - alla vigilia della visita dell’Ue durante la quale i diritti della donna saranno una questione importante sul tavolo, siamo preoccupati di vedere il ricorso alla forza impiegata in modo sproporzionato contro i dimostranti. Chiediamo alle autorita’ turche di avanzare una inchiesta su tale incidente per prevenire simili incidenti in futuro’’.

L’emittente turca Ntv ha trasmesso ieri immagini di donne trascinate a forza sui pullman della polizia e di poliziotti che usavano manganelli e fumogeni. Rehn - che ha raggiunto ieri la Turchia per colloqui bilateriali con il primo ministro di Ankara, Recep Tayyp Erdogan - aveva tre giorni fa inviato un messaggio di incoraggiamento al paese dichiarando che ’’la decisione del Consiglio Europeo di avviare negoziati di adesione con la Turchia apre un nuovo capitolo nello storico processo dell’unificazione pacifica del Continente Europeo’’ e che ’’la Turchia ha compiuto coraggiose e significative riforme negli ultimi anni e questo processo deve continuare’’.

Il Commissario aveva pero’ anche avvertito: ’’da ora al 3 ottobre la Commissione preparerà l’avvio dei negoziati, ma mi attendo anche che la Turchia adempia al suo impegno di firmare l’adattamento del Protocollo di Ankara’’, e cioè la sua estensione a tutti e dieci i nuovi membri dell’Ue, inclusa Cipro.

http://www.adnki.com/index_2Level.p...