Il sito Bellaciao. Colorato, molteplice, dove - per fortuna - il meglio accompagna il peggio, misto, bizzarro, fa pensare a Picabia e ai dadaisti, esplora tutti i registri ed i regimi retorici, divertente e polemico, surrealista: incontro fra un ombrello ed una macchina da cucire su un tavolo da dissezione, testa di Lenin sulla tastiera di un pianoforte Steinway o Bosendorfer... Il Collettivo Bellaciao vi invita a festeggiare la 48.6 milionesima visita del sito Bellaciao
FR
ES
Sabina Guzzanti
a Parigi con Bellaciao
Haidi Giuliani
a Parigi con Bellaciao
Modena City Ramblers
a Parigi con Bellaciao
MANU CHAO
a Parigi con Bellaciao
Senal en Vivo

VIDEO - RADIO
SITI AMICI
con Bellaciao
Bellaciao hosted by
Ribellarsi è giusto, disobbedire è un dovere, bisogna agire !
Version Mobiles   |   Home  |   Chi siamo ?   |   Sottoscrizione  |   Links  |   Contact  |   Ricerca
Internazionale
Affinché Porto Alegre non segni la partenza di un viaggio nel nulla
di : Paolo Barnard - 4 dicembre 2004
3 commenti
Per un mondo migliore di Paolo Barnard PER I LETTORI George W. Bush ha vinto. Questo è un fatto. Ha vinto nonostante un fuoco di sbarramento forse senza precedenti nella storia del movimento progressista moderno, e cioè nonostante sia stato bersagliato da ogni sorta di critica, scandalo, fallimento, da proteste, film, documentari, scoop giornalistici, nonostante milioni di attivisti nel mondo abbiano dato il meglio di sé per rendere pubblica l’iniquità (...)
Lire la suite, les commentaires...
Il fascino svanito della divisa verde
di : Tito Pulsinelli - 2 dicembre 2004
Dopo il "Declino del petro-dollaro?" un’altro sguardo verso i nuovi assi economici internazionali. Dal Venezuela per Selvas.org le analisi di Tito Pulsinelli Il Vietnam annuncia di aver localizzato giacimenti petroliferi sufficienti ad alimentare il proprio consumo interno, nonchè ragguardevoli riserve gasifere che lo proietteranno nella bolgia del mercato energetico. A pochi è dato conoscere con certezza la reale consistenza delle riserve mondiali, un segreto ben protetto per (...)
Lire la suite, les commentaires...
Solidarieta’ con Cuba
di : Giorgio Trucchi - 30 novembre 2004
di Giorgio Trucchi Ancora una volta il Nicaragua ha dimostrato il suo legame con "el hermano pueblo de Cuba". A Managua si é svolto il "Sesto incontro nazionale dei comitati di solidarietà con Cuba" a cui hanno partecipato, tra gli altri, il deputato del Fsln Tomàs Borge e il Delegato cubano in Nicaragua sig.Guillot. Dopo la deposizione di un omaggio floreale al busto di José Martì, i partecipanti all’incontro si sono riuniti presso l’auditorium dell’Università di (...)
Lire la suite, les commentaires...
Lavoro, cinquemila morti al giorno
di : F.S. - 29 novembre 2004
I dati diffusi ieri dall’Ilo non lasciano dubbi: sul pianeta è in atto una guerra di cui nessuno parla e che, tra malattie e infortuni, produce più vittime di quella in Iraq. Il dramma dei paesi in via di sviluppo Lavoro, cinquemila morti al giorno Quasi due milioni di persone muoiono ogni anno a seguito di incidenti o malattie legate al lavoro. Cinquemila al giorno. Tutti i giorni dell’anno. Anche quel giorno, l’11 settembre del 2001. Più del doppio di quanti persero (...)
Lire la suite, les commentaires...
Israele : aumento del tasso di povertà
di : a-sud.org - 29 novembre 2004
Rapporto 2003 : 105.000 nuovi poveri Il rapporto sulla povertà, reso ufficiale dall’Istituto per la Previdenza Nazionale, stabilisce che nel 2003 il numero dei poveri in Israele è attestato a 1, 42 milioni, con un incremento del 7,4% rispetto al 2002, che si traduce in 105.000 nuovi poveri. Il reddito soglia che fa da linea di demarcazione tra la povertà e la non povertà è di 1.736 NIS[1] mensili o meno. Nel 2003 il 22,4% delle famiglie israeliane era sotto questa soglia. (...)
Lire la suite, les commentaires...
GAS E ARMI NON CONVENZIONALI CONTRO FALLUJA
di : patrizia - 27 novembre 2004
di Patrizia La recente legge approvata in Senato militarizza l’informazione e applica la legge marziale per i giornalisti che parlano dell’Irak ,di Falluja,della distruzione della città,delle stragi di civili,delle montagne di cadaveri che ingombrano le strade,delle malattie che si stanno diffondendo tra la popolazione,priva di soccorso medico,dell’essenziale per sopravvivere,senza acqua,luce,telefono.Questa sporchissima legge assegna fino a 10 anni di prigione per i (...)
Lire la suite, les commentaires...
Israele, Tsahal : giocavano a calcio con le teste mozzate. Le foto in vendita
di : LEONARDO COEN - 26 novembre 2004
Immagini spaventose sul quotidiano popolare Yedioth Ahronoth E scoppia la polemica. Il generale: "Tolleranza zero" Israele, gli orrori dell’esercito abusi e scempio sui cadaveri Episodi gravissimi di violenze perpetrate da soldati di Tsahal di LEONARDO COEN GERUSALEMME - Un ufficiale aveva scoperto i soldati mentre si accanivano sui corpi e li aveva puniti, rimproverandoli aspramente: "Non siete degli animali". I membri di un’unità combattente che aveva appena ucciso alcuni (...)
Lire la suite, les commentaires...
Valsamoggia contro la guerra : assemblea domenica 28 novembre 2004 ore 15.00
di : Savigno (bo) - 25 novembre 2004
La trasformazione del mondo in una grande Palestina. La guerra permanente come matrice della degradazione delle società. La paralisi della protesta contro l’invasione dell’Iraq. Il crollo della credibilità della rappresentanza politica. Indagine sulle possibilità di autocostruzione di un movimento di resistenza efficace contro la barbarie globale assemblea domenica 28 novembre 2004 ore 15.00 presso la Lodola via san Prospero 3082/b Savigno (bo) ore 13.00 pranzo (5 euro) (...)
Lire la suite, les commentaires...
L’ATTACCO DELLE CORPORATION AL MERCATO DEL COTONE
di : viviana vivarelli - 21 novembre 2004
de Viviana Vivarelli “Il cotone è la fonte maggiore di divisa estera per circa 12 milioni di persone.. dell’Africa occidentale. Lo sapevate che nel Burkina Faso il crollo dei prezzi ha messo sul lastrico più di 1/3 della popolazione totale?Che nel Benin si è visto un abbassamento del reddito dei coltivatori di cotone del 23,74%? Che nel Mali 3 milioni di persone (circa il 28% della popolazione) dipendono direttamente dal cotone e la perdita dovuta al crollo dei prezzi del (...)
Lire la suite, les commentaires...
SOLIDARIETA’ A MORDECHAI VANUNU, OBIETTORE DI COSCIENZA
di : Luisa Morgantini - 18 novembre 2004
di Luisa Morgantini Mordechai Vanunu, tecnico della centrale nucleare di Dimona, nel deserto del Negev in Israele arrestato nel 1986 con l’accusa di spionaggio e tradimento allo Stato per aver denunciato all’opinione pubblica internazionale l’attività illegale di Israele in materia di armamenti nucleari, dopo aver speso 18 anni in carcere, di cui 11 in completo isolamento ed essere stato rilasciato nell’aprile 2004 avendo scontato tutta la pena, é stato nuovamente (...)
Lire la suite, les commentaires...
Falluja : l’inferno iracheno e i nostri silenzi
di : COBAS SCUOLA - 18 novembre 2004
2 commenti
di COBAS SCUOLA Dopo 8 giorni di attacchi incessanti dal cielo e da terra Falluja è caduta. 150 mila civili senza elettricità, senza acqua e viveri, senza medici e servizi hanno imparato la lezione di democrazia occidentale. Ce ne saranno grati per l’eternità. Secondo la coalizione dei “valorosi” sono più di mille i caduti, ovviamente tutti terroristi quando anche i bambini sanno che il novantacinque per cento delle vittime di guerra sono civili. Fonti non (...)
Lire la suite, les commentaires...
IL VERO VOTO DICE KERRY
di : GREG PALAST - 18 novembre 2004
3 commenti
L’OHIO E IL NEW MEXICO COME LA FLORIDA NEL 2000: SE FOSSERO STATI CONTATI TUTTI I VOTI, BUSH AVREBBE PERSO di GREG PALAST So bene che non volete sentire queste cose. Non si può assistere ad un’altra elezione rubata. Ma non ho alcuna scelta. Come giornalista che esamina quella maionese impazzita che è la democrazia americana, è il mio lavoro dirvi chi ha davvero preso il maggior numero di voti negli Stati decisivi: martedì, in Ohio e New Mexico, è stato John Kerry. La (...)
Lire la suite, les commentaires...
I palestinesi dopo Yasser Arafat
di : Cinzia Nachira - 17 novembre 2004
di Cinzia Nachira La morte di Yasser Arafat apre il baratro in cui il popolo palestinese precipiterà? La morte di Yasser Arafat metterà fine alla resistenza dei palestinesi gettandoli nel caos e nella guerra civile? In molti sperano che a queste due domande le risposte siano positive. Ma se si guarda con onestà intellettuale alla storia del popolo palestinese ed anche a quella di Arafat le risposte sono negative. Per capire perché oggi chi si illude che, con la “chiusura (...)
Lire la suite, les commentaires...
In Iraq crimini contro l’umanità
di : Lidia Menapace - 16 novembre 2004
di Lidia Menapace Durante la vicenda delle due Simone più due, il Social forum italiano chiese oltre alla restituzione degli ostaggi almeno la sospensione dei bombardamenti su Falluja per ragioni umanitarie. Infatti già da allora la città era sotto continui attacchi aerei americani. Ricordo la notizia per mostrare l’intensità, la durata, la disumanità di tali pratiche. E’ difficile durante una guerra tentare graduatorie di orrore e criminalità, dato che la guerra è in sé un (...)
Lire la suite, les commentaires...
Gravi violazioni delle leggi di guerra a Falluja
di : Amnesty International - 16 novembre 2004
Di Amnesty International Amnesty International teme fortemente che le leggi di guerra sulla protezione dei civili e dei combattenti continuano a essere violate a Falluja. Numerose decine di civili sono stati uccisi nel corso degli scontri tra le forze statunitensi e irachene da un lato e i gruppi di insorti dall’altro. L’organizzazione per i diritti umani ritiene che le vittime civili siano state uccise in violazione del diritto umanitario, come risultato della mancata (...)
Lire la suite, les commentaires...
Amnesty accusa Bush. Il video del disonore
di : patrizia - 16 novembre 2004
1 comment
Amnesty accusa Bush: a Falluja civili indifesi di Marina Mastroluca L’ultima roccaforte è caduta. I comandi militari annunciano l’ennesima vittoria a Falluja, città ribelle addomesticata con la forza. Ormai non resterebbero che alcune «sacche» di resistenza nel quadrante meridionale della città, nel quartiere di Shuhada, dove sono stati trovati bunker, tunnel blindati e depositi di armi. I carri armati americani hanno raggiunto anche quest’ultimo bastione, percorrendo (...)
Lire la suite, les commentaires...
MUR
di : Enrico Campofreda - 15 novembre 2004
di Enrico Campofreda Cinquecento chilometri lungo, cinquanta largo. Ferro e cemento a blocchi, filo spinato e alta tensione elettrica. Dune di sabbia e sentinelle armate. Duemilionididollari a chilometro: è il muro che il governo Sharon, col benestare della maggioranza degli israeliani, sta costruendo da due anni. Dovrebbe terminarlo fra altri due imprigionando il suo popolo oltreché i palestinesi. Simone Bitton, regista marocchina e cittadina d’Israele (è stata soldato nella guerra (...)
Lire la suite, les commentaires...
Rumsfeld in Nicaragua
di : Giorgio Trucchi - 15 novembre 2004
di Giorgio Trucchi Il Segretario della Difesa degli Stati Uniti, Donald Rumsfeld, é arrivato ieri in Nicaragua. La sosta di un giorno e mezzo in Nicaragua fa parte di un viaggio in cui percorrerà la maggior parte dei paesi centroamericani. Durante una conferenza stampa, il Presidente Bolaños ha comunicato che il principale obiettivo di questa visita é la totale distruzione dei missili SAM 7 ancora in mano dell’Esercito nicaraguense. Quello dei missili é un tormentone inziato due (...)
Lire la suite, les commentaires...
Arafat l’irriducibile
di : Nelson Mandela - 12 novembre 2004
di Nelson Mandela Quando le future generazioni prenderanno in esame la storia del XX secolo, considereranno senz’altro la lotta per l’autodeterminazione dei popoli oppressi e colonizzati uno dei momenti più significativi di quest’epoca. La diffusione in tutto il pianeta di queste lotte per l’autodeterminazíone dà la misura della vastità che avevano assunto l’esproprio e l’asservimento, forme storiche dell’ingiustizia. La fine (...)
Lire la suite, les commentaires...
Yasser Arafat "Abu Ammar" : è morto
di : Parigi - 11 novembre 2004
Parigi E’ stato il ministro palestinese Saeb Erekat ad annunciare ufficialmente all’Associated Press che Yasser Arafat è morto oggi poco prima delle 5 italiane, all’età di 75 anni, nell’ospedale parigino di Percy dove era da giorni ricoverato. La notizia, subito diffusa da al Jazeera, è stata confermata dal nipote del presidente palestinese Nasser al Kidwa. (...)
Lire la suite, les commentaires...

0 | 20 | 40 | 60 | 80 | 100 | 120 | 140



home | webmaster



Monitorare l'attività del sito
RSS Bellaciao IT


rss FR / rss EN / rss ES



Bellaciao hosted by DRI

La valeur d'un homme tient dans sa capacité à donner et non dans sa capacité à recevoir. Albert Einstein
Facebook Twitter Google+
DAZIBAO
Sognavamo cavalli selvaggi
giovedì 1 Febbraio
di : Luca Visentini via FR
Sono cento racconti brevi o brevissimi che nell’insieme ricostruiscono, in un’unica vicenda, la Milano dal 1968 al 1977 di un ragazzo della nuova sinistra. Un compagno di base, non un dirigente, né un pentito. Non si parla di analisi politiche o dispute ideologiche, ma di amore, amicizie, famiglia, lotte e scontri concreti. Si legge un “clima”, un’umanità. Sono storie anche vere ma che trascendono, con la scrittura, l’autoreferenzialità. (...)
Leggere il seguito
"Il sogno di Fausto e Iaio" film di Daniele Biacchessi e Giulio Peranzoni alla "Maison D’Italie" a Parigi (trailer)
domenica 8 Gennaio
di : Enrico Persico MUSICA Italiana Paris
CARISSIMI TUTTI CLASSI EDIZIONI PARIGI E MUSICA ITALIANA PARIGI IN COLLABORAZINE CON LA MAISON D’ITALIE VI INVITANO ALLA PROIEZIONE IN ITALIANO DEL FILM DI DANIELE BIACHESSI _vIL SOGNO DI FAUSTO E IAIO ALLA MAISON D’ITALIE _v7 A, boulevard JOURDAN _v75014 PARIS LE VENDREDI’ 20 GENNAIO ALLE 18,30 SEGUIRA’’ DIBATTITO CON DANIELE BIACHESSI E ALESSIIA MAGLIACANE DI CLASSI EDIZIONE SERATA IN ITALIANO IL SOGNO DI FAUSTO E IAIO Un film di Daniele (...)
Leggere il seguito
Io, in quanto europea/o, rifiuto che le/i rifugiate/i siano respinte/i in mio nome
giovedì 10 Marzo
di :
©Olivier Jobard/Myop Io, in quanto europea/o, rifiuto che le/i rifugiate/i siano respinte/i in mio nome IL DIRITTO D’ASILO E’ UN DIRITTO Nell’espressione “diritto d’asilo”, ogni parola è importante. Un DIRITTO offre a qualsiasi persona perseguitata per le proprie opinioni o identità, minacciata da violenza, guerra, o miseria, la possibilità di trovare ASILO in un paese diverso dal proprio. Lo scopo di questa petizione è (...)
Leggere il seguito
L’Italia ha torturato alla Diaz. Condanna europea (video e sentenza)
martedì 7 Aprile
di : via Collettivo Bellaciao
5 commenti
"Quanto compiuto dalle forze dell’ ordine italiane nell’irruzione alla Diaz il 21 luglio 2001 "deve essere qualificato come tortura". Lo ha stabilito la Corte europea dei diritti umani che ha condannato l’Italia non solo per quanto fatto ad uno dei manifestanti, ma anche perché non ha una legislazione adeguata a punire il reato di tortura." Il sintetico lancio dell’agenzia Ansa contiene solo l’essenziale, ma si tratta di un fatto politicamente enorme. (...)
Leggere il seguito
Morto Francesco Di Giacomo, voce e anima del Banco (video Full Album)
sabato 22 Febbraio
di : Collettivo Bellaciao
2 commenti
A 67 anni in un incidente stradale alle porte della capitale perde la vita un grande protagonista della scena progressive italiana Un inci­dente stra­dale alle porte di Roma ha cau­sato la morte di Fran­ce­sco Di Gia­como, voce solita dei Banco del Mutuo Soc­corso, sto­rica band romana tra le più rap­pre­sen­ta­tive del rock pro­gres­sive ita­liano. Fon­dato nel 1969, il Banco del Mutuo Soc­corso, insieme alla Pre­miata For­ne­ria Mar­coni, gli Area e a Le Orme, ha por­tato in Ita­lia le (...)
Leggere il seguito
Domani 22 febbraio, ore 16, davanti la lapide che ricorda Valerio Verbano
venerdì 21 Febbraio
di : le compagne e i compagni di Valerio
1 comment
VALERIO VERBANO 22/02/1980-22/02/2011 UCCISO DAI FASCISTI. Il nome di Valerio Verbano, trentaquattro anni dopo il suo assassinio, continua a suscitare emozione. Dire che Valerio vive nelle lotte giorno dopo giorno non è retorica, è davvero così, a Roma e non solo. La storia di Valerio continua essere un’arma in più per cambiare l’esistente, per resistere alla crisi, a partire da un’idea di antifascismo fatto di pratiche sociali e culturali, progetti di autoformazione e (...)
Leggere il seguito
Ucraina. I “martiri dell’Unione Europea”? Sono neonazisti 3 live-stream
venerdì 24 Gennaio
di : Marco Santopadre
E’ davvero singolare l’ipocrisia dell’establishment dell’Unione Europea. Se le grandi famiglie europee del centrodestra e del centrosinistra proprio in queste settimane sono in prima fila nel chiedere ai cittadini del continente di non votare per forze politiche xenofobe o di estrema destra alle prossime e imminenti elezioni europee, allo stesso tempo sono proprio formazioni ultranazionaliste, razziste e a volte apertamente ispirate al fascismo e al nazismo quelle (...)
Leggere il seguito
Hugo Chavez é morto (video live)
mercoledì 6 Marzo
di : Collettivo Bellaciao
5 commenti
Il presidente compagno venezueliano Hugo Chavez é morto dopo una lunga battaglia contro un cancro.
Leggere il seguito
Palestina è FATTO! Il primo passo è stato compiuto
venerdì 30 Novembre
di : Collettivo Bellaciao
Nonostante l’ostruzione del più forte paese imperialista. Anche se esiste un percorso abissale ancora a percorrere, questo riconoscimento timido assomiglia di già a un schiaffo... non ci risparmiamo di questo "piccolo" piacere! Mabrouk (felicitazioni), per questo primo passo!
Leggere il seguito
Cassa di Resistenza per i lavoratori colpiti dal terremoto in Emilia Romagna
giovedì 31 Maggio
di : Collettivo Bellaciao
I compagni e le compagne del PRC dell’Emilia-Romagna hanno organizzato una cassa di resistenza per dare solidarietà attiva alle/ai lavoratrici/lavoratori le cui fabbriche sono state distrutte dal terremoto, nonché alle famiglie dei lavoratori rimasti uccisi dal crollo dei capannoni. Facciamo appello ai Gruppi di Acquisto Popolare ed a tutte le strutture del Partito per attivarsi da subito per raccogliere in particolar modo fondi. I versamenti potranno essere effettuati sul conto (...)
Leggere il seguito
STORIA DEL 1° MAGGIO
martedì 1 Maggio
di : Roberto Ferrario
A Parigi il Collettivo Bellaciao si ritrova come ogni anno nella manifestazione che percorre la città. di Roberto Ferrario Il 1° Maggio nasce come momento di lotta internazionale di tutti i lavoratori, senza barriere geografiche, né tanto meno sociali, per affermare i propri diritti, per raggiungere obiettivi, per migliorare la propria condizione. "Otto ore di lavoro, otto di svago, otto per dormire" fu la parola d’ordine, coniata in Australia nel 1855, e condivisa da gran (...)
Leggere il seguito
25 aprile: la resistenza in Italia
mercoledì 25 Aprile
di : Collettivo Bellaciao
La sfilata della Liberazione a Milano (5 maggio 1945) guidata dal Comando Generale del Corpo Volontari della Libertà. Fu l’atto simbolicamente conclusivo della Resistenza italiana al nazifascismo (in effetti la lotta armata si protrasse in numerose località, specie del Nord-Est, sino ai primi giorni del maggio 1945) e delle insurrezioni popolari che, sostenute dalle formazioni militari di partigiani e patrioti, consentirono la liberazione delle grandi città del Nord Italia prima (...)
Leggere il seguito
DAX NEL CUORE E NELLA LOTTA
venerdì 16 Marzo
di : Milano
16 marzo 2012 Via Brioschi Milano dalle 20.30 letture e interventi in ricordo di Dax e corteo per il Ticinese tutti presenti..... CHI LOTTA NON MUORE MAI......
Leggere il seguito
Parigi: solidarietà con i NoTav (video con Oreste Scalzone)
giovedì 8 Marzo
di : Collectif Bellaciao
Sabato 3 marzo un raduno di una centinaia di persone in faccia al Centro Pompidou in solidarietà con il movimento notav italiano, dopo l’assemblea organizzata in questa occasione una piccola manifestazione si è organizzata fino alla piazza del Chatelet Lunedì, 6 marzo, la sede della RAI di Parigi è stata occupata simbolicamente in protesta contro il modo in cui i grandi mezzi di comunicazione italiani, tra cui la RAI, partecipano alla criminalizzazione del movimento NoTAV, senza dare (...)
Leggere il seguito
Valerio Verbano (Roma, 25 febbraio 1961 – Roma, 22 febbraio 1980) (video)
martedì 21 Febbraio
di : Collettivo Bellaciao
1 comment
MERCOLEDI’ 22 FEBBRAIO ore 16,00 in via MONTE BIANCO 114 UN FIORE PER VALERIO, presidio alla lapide sotto casa di VALERIO. ore 17,00 partenza del corteo... MAI COME QUEST’ANNO TUTTI E TUTTE...
Leggere il seguito