Il sito Bellaciao. Colorato, molteplice, dove - per fortuna - il meglio accompagna il peggio, misto, bizzarro, fa pensare a Picabia e ai dadaisti, esplora tutti i registri ed i regimi retorici, divertente e polemico, surrealista: incontro fra un ombrello ed una macchina da cucire su un tavolo da dissezione, testa di Lenin sulla tastiera di un pianoforte Steinway o Bosendorfer... Il Collettivo Bellaciao vi invita a festeggiare la 48.6 milionesima visita del sito Bellaciao
FR
ES
Sabina Guzzanti
a Parigi con Bellaciao
Haidi Giuliani
a Parigi con Bellaciao
Modena City Ramblers
a Parigi con Bellaciao
MANU CHAO
a Parigi con Bellaciao
Senal en Vivo

VIDEO - RADIO
SITI AMICI
con Bellaciao
Bellaciao hosted by
Ribellarsi è giusto, disobbedire è un dovere, bisogna agire !
Version Mobiles   |   Home  |   Chi siamo ?   |   Sottoscrizione  |   Links  |   Contact  |   Ricerca
Guerre-Conflitti
Registi israeliani ai colleghi libanesi e palestinesi Biennale du cinema arabe - Paris
di : registi israeliani - 28 luglio 2006
1 comment
Lettera inviata da 40 registi israeliani ai loro colleghi libanesi e palestinesi in occasione della "Biennale du cinema arabe", in corso a Parigi. Salutiamo i cineasti arabi riuniti a Parigi per la Biennale del cinema arabo. Attraverso di voi, desideriamo inviare unmessaggio di vicinanza e solidarietà ai nostri colleghi libanesi e palestinesi che attualmente sono assediati e bombardati dall’esercito del nostro paese. Ci opponiamo fermamente alla crudele brutalità della politica (...)
Lire la suite, les commentaires...
Paradossi ideologici: violenza della non-violenza?
di : tenebrio molitor - 24 luglio 2006
8 commenti
di tenebrio molitor La non-violenza, a non avercela, non ce la si può dare. E non è detto che sia un male. In tempi in cui tutti si proclamano non-violenti (per ostentazione, per lucrare un aggio politico o solo per conformismo anticonformista, un pò come si è vegetariani) sarebbe opportuno rammentare la (desueta? ma quanto?) opzione marxiana della "rivolta del proletariato", che non è propriamente una categoria dello spirito imperniata sullo scambio di violacciocche. Concetti come (...)
Lire la suite, les commentaires...
PALESTINA-LIBANO CORTEO A ROMA IL 27 LUGLIO
di : Doriana - 24 luglio 2006
6 commenti
NO ALL’AGGRESSIONE MILITARE ISRAELIANA CONTRO I POPOLI PALESTINESE E LIBANESE IL PREMIER ISRAELIANO EHUD OLMERT E’ PERSONA NON GRADITA IN ITALIA La mozione presentata e letta all’assemblea degli autoconvocati del 15 luglio scorso a Roma, in cui si chiede l’abrogazione dell’accordo di cooperazione militare tra Italia ed Israele e l’adozione di sanzioni diplomatiche e commerciali verso Israele ha lanciato un appello alla mobilitazione per il 27 luglio, (...)
Lire la suite, les commentaires...
AGNOLETTO: QUELLA DI ISRAELE E’ UN’AGGRESSIONE MILITARE
di : Vittorio Agnoletto - 24 luglio 2006
4 commenti
No global chiedono anche ritiro da Afghanistan entro sei mesi Genova "Quella di Israele non è soltanto una ’reazione spropositata’ come qualcuno ha detto. E’ un’aggressione militare contraria a qualsiasi trattato internazionale". È quanto sostiene Vittorio Agnoletto, europarlamentare e leader del Genoa Social Forum, il movimento no global nato nel capoluogo ligure in occasione del G8 del 2001. Agnoletto, che ha partecipato questa mattina ad un incontro di pacifisti (...)
Lire la suite, les commentaires...
Io, oggi, festeggio ...
di : Ok. Tober - 22 luglio 2006
8 commenti
di Ok. Tober Il Parlamento italiano ha deciso di ritirare i soldati italiani dall’Iraq e allora, io, ho deciso, anche da solo, di festeggiare. Ero a Firenze alla grande manifestazione per la pace alla fine del Social Forum Europeo con un milione di altri contro la guerra imminente. E allora, festeggio... Ero a Roma alla più grande manifestazione pacifista che si sia mai vista in Italia. E quindi, festeggio... Ho fatto sciopero quando è iniziata la guerra. Per questo (...)
Lire la suite, les commentaires...
L’infinita guerra preventiva di Israele - ed i limiti dell’unilateralismo
di : Michael Warschawski - 22 luglio 2006
di Michael Warschawski "Noi siamo in guerra !" rivendicarono cinque anni fa i leader israeliani. Un genere unico di guerra : una guerra unilaterale, dove solamente una parte, Israele, sta lottando, colpendo, distruggendo, assassinando, arrestando, torturando. Quando, improvvisamente, l’altra parte sta lottando, attaccando avamposti militari israeliani e veicoli blindati, facendo prigionieri di guerra, costoro non vengono considerati nemici di guerra, ma terroristi che attaccano (...)
Lire la suite, les commentaires...
"Pioggia d’estate" - Morte a Gaza, nel silenzio
di : edoneo - 21 luglio 2006
I raid israeliani anche in Cisgiordania. Uccisi 12 palestinesi. «Nessun limite» agli attacchi Dal 25 giugno, 120 persone uccise da "Pioggia d’estate". La Chiesa intercede per Shalit di Michele Giorgio Gerusalemme Ieri in una giornata "qualsiasi", di quelle che non fanno più notizia di fronte alle decine di civili libanesi massacrati dai bombardamenti aerei e navali israeliani, almeno 12 palestinesi, sette a Gaza e cinque a Nablus (Cisgiordania), sono stati uccisi in raid delle (...)
Lire la suite, les commentaires...
Beirut; il fallimento storico di George Bush
di : Gennaro Carotenuto - 21 luglio 2006
di Gennaro Carotenuto Dopo l’11 settembre 2001, il presidente George W. Bush promise di instaurare nel Medio Oriente un’era di pace, democrazia e, ovviamente, libero commercio, che battezzò "Gran Medio Oriente". Raccontò ad amici e simpatizzanti che era possibile creare un’estesa zona di influenza statunitense che unisse il Mediterraneo israelopalestinese, il Golfo Persico e arrivasse fino all’Afghanistan, in Asia centrale, alle porte dei due giganti cinese e (...)
Lire la suite, les commentaires...
L’INFERNO SUL LIBANO
di : Patrizia Viglino - 20 luglio 2006
2 commenti
di Patrizia Viglino Il Libano è in ginocchio. Otto giorni di ininterrotti raid militari israeliani hanno distrutto il paese e massacrato la popolazione civile. Il bilancio delle vittime sale di ora in ora: 280 persone uccise la maggior parte delle quali civili inermi. Tutto il Libano è sotto il fuoco massiccio dei caccia F-16 israeliani e delle navi da guerra che sparano verso le città, verso Beirut dove è stata colpita la zona di Asharafiya nel centro cittadino. Nei sobborghi est della (...)
Lire la suite, les commentaires...
Chi ha iniziato?
di : Gideon Levy - 20 luglio 2006
di Gideon Levy “Abbiamo lasciato Gaza e loro ci sparano i Qassam” - non esiste una formulazione più precisa del punto di vista che sta prevalendo [ndt, in Israele] in queste ore del conflitto. “Hanno iniziato loro”, sarà la risposta ripetitiva a chiunque cerchi di argomentare, ad esempio, che poche ore prima del primo Qassam caduto nella scuola di Askelon, che non ha causato danni, Israele ha seminato distruzione nella Università islamica di Gaza. Israele sta (...)
Lire la suite, les commentaires...
Le responsabilità del governo Olmert
di : Patrizia Viglino - 20 luglio 2006
di Patrizia Viglino Oltre 250 civili libanesi sono stati uccisi, compresi donne e bambini mentre è incalcolabile il numero dei feriti. Oltre 100 palestinesi sono stati massacrati a Gaza durante attacchi portati con navi, carri armati e soprattutto con caccia F-16, elicotteri da combattimento, droni senza pilota. Questa volta si respira un clima da resa dei conti e anche sul fronte israeliano molte cose sono cambiate. Nel sondaggio dell’ultima ora riportato da The Guardian, solo il (...)
Lire la suite, les commentaires...
L’attacco degli Hezbollah? E’ l’unico atto di solidarieta’ per Gaza
di : Tanya Reinhart - 19 luglio 2006
di Tanya Reinhart * E’ l’offensiva di Israele a Gaza che ha scatenato la nuova guerra in Libano. Da quando, nel 2000, si era ritirato dal Libano, gli Hezbollah avevano accuratamente evitato di scontrarsi con l’esercito israeliano in territorio di Israele (limitandosi a confronti nell’area di Shaba in Libano, che lo Stato ebraico continua a occupare). Il momento scelto dai guerriglieri sciiti per il primo attacco, e la retorica successiva, indica che la loro (...)
Lire la suite, les commentaires...
Non stiamo lì a guardare, o dovremo continuare a vergognarci
di : Lidia Menapace - 19 luglio 2006
4 commenti
di Lidia Menapace Mi venivano i brividi a vedere i libanesi alla fiaccolata di ieri sera: c’erano anche molti bambini e bambine, donne; c’erano anche palestinesi angosciati e poi noi, con la nostra proposta di interposizione delle Nazioni Unite che Prodi ha rilanciato al ritorno dal G8, con nostra grande soddisfazione, naturalmente. Una proposta che serve come base - penso - per la costruzione di una conferenza internazionale di pace. C’eravamo tutti l’altro ieri (...)
Lire la suite, les commentaires...
Cacciari si dimette da deputato, contrario al rifinanziamento delle missioni militari all’estero
di : Roma - 19 luglio 2006
14 commenti
Il testo del suo intervento, mercoledì alla Camera "Presidente, deputati, perdonate le mie debolezze e le mie paure, ma questa volta la politica non mi aiuta a tenere assieme ragionamento e convinzione (Bobbio avrebbe detto: l’etica della responsabilità e la coscienza). La prima mi dice che la mozione della maggioranza e il conseguente disegno di legge sono i migliori possibili nelle condizioni date. La seconda mi dice che le carneficine in corso in Medio Oriente avrebbero bisogno (...)
Lire la suite, les commentaires...
Lettera da Beirut: "Fermate il massacro"
di : Marta Friel - 18 luglio 2006
Ho appena ricevuto questa mail da una mia amica libanese, Laure Salloum, archeologa che vive a Beirut : Miei cari Amici, grazie per i vostri messaggi, le vostre mail e per avermi telefonato... Non so se è possibile descrivere la situazione.. siamo isolati e aspettiamo la fine. Le circostanze diventano ogni momento più intollerabili. Stanno massacrando e dilaniando il Libano nel XXI secolo, quando le democrazie del mondo chiamano i loro cittadini alla libertà di espressione, di (...)
Lire la suite, les commentaires...
Guerra-pace on line e sulla terra
di : Doriana Goracci - 17 luglio 2006
10 commenti
di Doriana Goracci Nessuno può reclamare diritti d’autore ed internet è anche questo: scrivere e far circolare, usare le proprie parole e le altrui perchè siano lette e diventino informazione per tutt*. Partendo da questa mia opinione, e da chi usa internet per dialogare e confrontarsi, riporto quì la lettera di Lidia Menapace e alcune risposte a lei date, o da lei stimolate,dico a lei date ( non perchè come Lidia avverte è diventata unico bersaglio ed interlocutore dei pacifisti (...)
Lire la suite, les commentaires...
Verso il 17 luglio-autoconvocata
di : Doriana Goracci - 16 luglio 2006
6 commenti
di Doriana Goracci Delegazioni, ong, volontariato di ogni genere e grado, e per chi non può andare lontano manifestazioni, sit-in, appelli : sassi qui-sassi là che sono stati lanciati nel mare magnum dell’indifferenza globale. L’intifada , la resistenza non hanno vinto un bel nulla, non hanno taciuto le armi e l’imperialismo americano trova costantemente nuovi fidi alleati. Noi continuiamo ostinati a fare fiaccolate, lettere a poteri locali, nazionali ed internazionali, (...)
Lire la suite, les commentaires...
Missile sul bus, una strage di civili. Ventuno morti, quindici erano bambini
di : BEIRUT - 16 luglio 2006
1 comment
Libano, centrati mentre fuggivano dai bombardamenti israeliani Gerusalemme si scusa, ma "la responsabilità è dei terroristi islamici" BEIRUT - Un missile ha fermato la loro fuga dalla guerra. Erano su un minibus, sei adulti e quindici bambini. Abbandonavano il villaggio dov’erano dove vivevano al confine tra Libano e Israele. Sono bruciati vivi colpiti da un ordigno israeliano. Era stato proprio il governo di Gerusalemme ad obblglarli a lasciare il paese. Gli aveva dato due ore di (...)
Lire la suite, les commentaires...
E come sta Bush?
di : Viviana Vivarelli - 15 luglio 2006
di Viviana Vivarelli Visto come sono andate le cose in Afganistan e Iraq e il vistoso fallimento del piano militare in medio Oriente che ha aumentato il terrorismo nel mondo, vista la proterva protezione a Israele e gli effetti disastrosi sui paesi confinanti, visto il crescente discredito internazionale e il crescente costo del petrolio che frena la ripresa economica e penalizzera’ pure anche i consumatori americani, vista la precarieta’ del dollaro e lo sfascio delle finanze (...)
Lire la suite, les commentaires...
Franca Rame: Appello al dibattito sulla missione in Afghanistan
di : Franca Rame - 12 luglio 2006
di Franca Rame Sto vivendo il periodo più angosciante della mia vita. Mi trovo a ricoprire una carica che richiede grande correttezza e responsabilità. Il Parlamento sarà chiamato verso metà luglio a votare il decreto sul rifinanziamento della missione militare in Afghanistan. Come si deve comportare una persona che è da sempre contro tutte le guerre, la violenza, le stragi di vittime innocenti... la disperazione, la morte? E’ giusto dire “SI” come chiede il governo, o è (...)
Lire la suite, les commentaires...

0 | 20 | 40 | 60 | 80 | 100 | 120 | 140 | 160 |...



home | webmaster



Monitorare l'attività del sito
RSS Bellaciao IT


rss FR / rss EN / rss ES



Bellaciao hosted by DRI

La règle d'or de la conduite est la tolérance mutuelle, car nous ne penserons jamais tous de la même façon, nous ne verrons qu'une partie de la vérité et sous des angles différents. Gandhi
Facebook Twitter Google+
DAZIBAO
Sognavamo cavalli selvaggi
giovedì 1 Febbraio
di : Luca Visentini via FR
Sono cento racconti brevi o brevissimi che nell’insieme ricostruiscono, in un’unica vicenda, la Milano dal 1968 al 1977 di un ragazzo della nuova sinistra. Un compagno di base, non un dirigente, né un pentito. Non si parla di analisi politiche o dispute ideologiche, ma di amore, amicizie, famiglia, lotte e scontri concreti. Si legge un “clima”, un’umanità. Sono storie anche vere ma che trascendono, con la scrittura, l’autoreferenzialità. (...)
Leggere il seguito
"Il sogno di Fausto e Iaio" film di Daniele Biacchessi e Giulio Peranzoni alla "Maison D’Italie" a Parigi (trailer)
domenica 8 Gennaio
di : Enrico Persico MUSICA Italiana Paris
CARISSIMI TUTTI CLASSI EDIZIONI PARIGI E MUSICA ITALIANA PARIGI IN COLLABORAZINE CON LA MAISON D’ITALIE VI INVITANO ALLA PROIEZIONE IN ITALIANO DEL FILM DI DANIELE BIACHESSI _vIL SOGNO DI FAUSTO E IAIO ALLA MAISON D’ITALIE _v7 A, boulevard JOURDAN _v75014 PARIS LE VENDREDI’ 20 GENNAIO ALLE 18,30 SEGUIRA’’ DIBATTITO CON DANIELE BIACHESSI E ALESSIIA MAGLIACANE DI CLASSI EDIZIONE SERATA IN ITALIANO IL SOGNO DI FAUSTO E IAIO Un film di Daniele (...)
Leggere il seguito
Io, in quanto europea/o, rifiuto che le/i rifugiate/i siano respinte/i in mio nome
giovedì 10 Marzo
di :
©Olivier Jobard/Myop Io, in quanto europea/o, rifiuto che le/i rifugiate/i siano respinte/i in mio nome IL DIRITTO D’ASILO E’ UN DIRITTO Nell’espressione “diritto d’asilo”, ogni parola è importante. Un DIRITTO offre a qualsiasi persona perseguitata per le proprie opinioni o identità, minacciata da violenza, guerra, o miseria, la possibilità di trovare ASILO in un paese diverso dal proprio. Lo scopo di questa petizione è (...)
Leggere il seguito
L’Italia ha torturato alla Diaz. Condanna europea (video e sentenza)
martedì 7 Aprile
di : via Collettivo Bellaciao
5 commenti
"Quanto compiuto dalle forze dell’ ordine italiane nell’irruzione alla Diaz il 21 luglio 2001 "deve essere qualificato come tortura". Lo ha stabilito la Corte europea dei diritti umani che ha condannato l’Italia non solo per quanto fatto ad uno dei manifestanti, ma anche perché non ha una legislazione adeguata a punire il reato di tortura." Il sintetico lancio dell’agenzia Ansa contiene solo l’essenziale, ma si tratta di un fatto politicamente enorme. (...)
Leggere il seguito
Morto Francesco Di Giacomo, voce e anima del Banco (video Full Album)
sabato 22 Febbraio
di : Collettivo Bellaciao
2 commenti
A 67 anni in un incidente stradale alle porte della capitale perde la vita un grande protagonista della scena progressive italiana Un inci­dente stra­dale alle porte di Roma ha cau­sato la morte di Fran­ce­sco Di Gia­como, voce solita dei Banco del Mutuo Soc­corso, sto­rica band romana tra le più rap­pre­sen­ta­tive del rock pro­gres­sive ita­liano. Fon­dato nel 1969, il Banco del Mutuo Soc­corso, insieme alla Pre­miata For­ne­ria Mar­coni, gli Area e a Le Orme, ha por­tato in Ita­lia le (...)
Leggere il seguito
Domani 22 febbraio, ore 16, davanti la lapide che ricorda Valerio Verbano
venerdì 21 Febbraio
di : le compagne e i compagni di Valerio
1 comment
VALERIO VERBANO 22/02/1980-22/02/2011 UCCISO DAI FASCISTI. Il nome di Valerio Verbano, trentaquattro anni dopo il suo assassinio, continua a suscitare emozione. Dire che Valerio vive nelle lotte giorno dopo giorno non è retorica, è davvero così, a Roma e non solo. La storia di Valerio continua essere un’arma in più per cambiare l’esistente, per resistere alla crisi, a partire da un’idea di antifascismo fatto di pratiche sociali e culturali, progetti di autoformazione e (...)
Leggere il seguito
Ucraina. I “martiri dell’Unione Europea”? Sono neonazisti 3 live-stream
venerdì 24 Gennaio
di : Marco Santopadre
E’ davvero singolare l’ipocrisia dell’establishment dell’Unione Europea. Se le grandi famiglie europee del centrodestra e del centrosinistra proprio in queste settimane sono in prima fila nel chiedere ai cittadini del continente di non votare per forze politiche xenofobe o di estrema destra alle prossime e imminenti elezioni europee, allo stesso tempo sono proprio formazioni ultranazionaliste, razziste e a volte apertamente ispirate al fascismo e al nazismo quelle (...)
Leggere il seguito
Hugo Chavez é morto (video live)
mercoledì 6 Marzo
di : Collettivo Bellaciao
5 commenti
Il presidente compagno venezueliano Hugo Chavez é morto dopo una lunga battaglia contro un cancro.
Leggere il seguito
Palestina è FATTO! Il primo passo è stato compiuto
venerdì 30 Novembre
di : Collettivo Bellaciao
Nonostante l’ostruzione del più forte paese imperialista. Anche se esiste un percorso abissale ancora a percorrere, questo riconoscimento timido assomiglia di già a un schiaffo... non ci risparmiamo di questo "piccolo" piacere! Mabrouk (felicitazioni), per questo primo passo!
Leggere il seguito
Cassa di Resistenza per i lavoratori colpiti dal terremoto in Emilia Romagna
giovedì 31 Maggio
di : Collettivo Bellaciao
I compagni e le compagne del PRC dell’Emilia-Romagna hanno organizzato una cassa di resistenza per dare solidarietà attiva alle/ai lavoratrici/lavoratori le cui fabbriche sono state distrutte dal terremoto, nonché alle famiglie dei lavoratori rimasti uccisi dal crollo dei capannoni. Facciamo appello ai Gruppi di Acquisto Popolare ed a tutte le strutture del Partito per attivarsi da subito per raccogliere in particolar modo fondi. I versamenti potranno essere effettuati sul conto (...)
Leggere il seguito
STORIA DEL 1° MAGGIO
martedì 1 Maggio
di : Roberto Ferrario
A Parigi il Collettivo Bellaciao si ritrova come ogni anno nella manifestazione che percorre la città. di Roberto Ferrario Il 1° Maggio nasce come momento di lotta internazionale di tutti i lavoratori, senza barriere geografiche, né tanto meno sociali, per affermare i propri diritti, per raggiungere obiettivi, per migliorare la propria condizione. "Otto ore di lavoro, otto di svago, otto per dormire" fu la parola d’ordine, coniata in Australia nel 1855, e condivisa da gran (...)
Leggere il seguito
25 aprile: la resistenza in Italia
mercoledì 25 Aprile
di : Collettivo Bellaciao
La sfilata della Liberazione a Milano (5 maggio 1945) guidata dal Comando Generale del Corpo Volontari della Libertà. Fu l’atto simbolicamente conclusivo della Resistenza italiana al nazifascismo (in effetti la lotta armata si protrasse in numerose località, specie del Nord-Est, sino ai primi giorni del maggio 1945) e delle insurrezioni popolari che, sostenute dalle formazioni militari di partigiani e patrioti, consentirono la liberazione delle grandi città del Nord Italia prima (...)
Leggere il seguito
DAX NEL CUORE E NELLA LOTTA
venerdì 16 Marzo
di : Milano
16 marzo 2012 Via Brioschi Milano dalle 20.30 letture e interventi in ricordo di Dax e corteo per il Ticinese tutti presenti..... CHI LOTTA NON MUORE MAI......
Leggere il seguito
Parigi: solidarietà con i NoTav (video con Oreste Scalzone)
giovedì 8 Marzo
di : Collectif Bellaciao
Sabato 3 marzo un raduno di una centinaia di persone in faccia al Centro Pompidou in solidarietà con il movimento notav italiano, dopo l’assemblea organizzata in questa occasione una piccola manifestazione si è organizzata fino alla piazza del Chatelet Lunedì, 6 marzo, la sede della RAI di Parigi è stata occupata simbolicamente in protesta contro il modo in cui i grandi mezzi di comunicazione italiani, tra cui la RAI, partecipano alla criminalizzazione del movimento NoTAV, senza dare (...)
Leggere il seguito
Valerio Verbano (Roma, 25 febbraio 1961 – Roma, 22 febbraio 1980) (video)
martedì 21 Febbraio
di : Collettivo Bellaciao
1 comment
MERCOLEDI’ 22 FEBBRAIO ore 16,00 in via MONTE BIANCO 114 UN FIORE PER VALERIO, presidio alla lapide sotto casa di VALERIO. ore 17,00 partenza del corteo... MAI COME QUEST’ANNO TUTTI E TUTTE...
Leggere il seguito